Europa accessibile: uovi programmi spiegati a ipo e non vedenti

Nato in Lombardia, Marche e Sicilia ma destinato a tutto il territorio nazionale, il progetto LIS-Lascia il segno in Europa, sta in questi giorni diffondendo informazioni accessibili sull'Europa, in vista delle elezioni europee di maggio.

 
Nei giorni scorsi era stato pubblicato il primo video promozionale tradotto in LIS, il linguaggio dei segni (http://youtu.be/PCQhZv-iKLQ) mentre oggi sono stati pubblicati online i primi file destinati a cittadini ipo e non vedenti.
Grazie a file ad alta leggibilità e file audio, sono state infatti pubblicate online le prime informazioni sul programma "Erasmus Plus", la nuova azione comunitaria in materia di formazione, istruzione, giovani e sport.
A breve seguiranno altre schede informative sia generali che dettagliate sempre su Erasmus Plus e poi su "Europa per i cittadini".
 
Tutto il progetto, che è stato finanziato con l'ultima annualità del vecchio programma "Gioventù in azione" ed è coordinato dall'Associazione InformaGiovani di Palermo, vede la collaborazione dei comuni di Milano e Palermo e degli Uffici territoriali siciliani e marchigiani del Dipartimento della Giustizia Minorile.
 
A realizzare la campagna sono e saranno infatti un gruppo di giovani a rischio di esclusione sociale perché portatori di handicap sensoriali (ciechi e sordi) o perché provenienti da condizioni di disagio socio-economico.
 
Per maggiori informazioni e contatti si può visitare il sitowww.lasciailsegnoineuropa.eu, in particolare nella sezione multimedia, che ospita tutti i file accessibili.
 
Associazione InformaGiovani

Scrivi commento

Commenti: 0