La donna ai tempi del multitasking

 

Mercoledì alle 20.00 nell’arena all’aperto di Città della Scienza, in occasione dell'anteprima nazionale del film Mother's Day, di Garry Marshallcon Julia Roberts e Jennifer Aniston, in programma alle 21.00 -  la rassegna di cinema all'aperto Movies Music e stars in programma dal  31 maggio al 31 luglio, dedica una serata alle donne, con tre donne speciali: Cristina Donadio, la celebre Chanel della serie Gomorra, Irene Maiorino, nel ruolo di Teresa sempre in Gomorra, ed Annamaria Colao, endocrinologa, Docente all'Università Federico II. Tra finzione e realtà  le tre ospiti dialogheranno con il pubblico sul ruolo delle donne oggi, sul rapporto tra successo, lavoro  e vita privata, in una parola sul femminile ai tempi del multitasking. L'incontro sarà moderato dal Direttore Generale di Città della Scienza Luigi Amodio e presentato dalle giornaliste Valeria Aiello e Valeria Grasso.

 

Dalle ore 20.00 sarà aperto anche il Food Village di Città della Scienza.

 

La rassegna Movies Music and Stars

 

Movies Music and Stars -realizzata in partnership con Vodafone Italia, patrocinata da AGIS e dal Comune di Napoli  ed inserita nell’“Estate a Napoli”  dell'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune-  vede la direzione artistica di Nicola Grispello e il coordinamento organizzativo di Valeria Aiello. Un  nuovo contributo di Città della Scienza per offrire un’estate bella, divertente ed intelligente; un momento di tempo libero ma anche di approfondimento culturale. La rassegna è in collaborazione con AlmaFlegrea, il nuovo ristorante di Città della Scienza con la sua brasserie, la più grande di Napoli.

La formula della rassegna vuole avvicinare il pubblico al grande cinema e prevede incontri con protagonisti dei film proiettati, ma anche con personalità  del mondo dello sport e dei media. Altra novità è la presenza di postazioni dedicate alle stelle, per perdersi nell’infintamente grande, guardare le stelle e per i più curiosi imparare a conoscere le costellazioni con i nostri  astronomi.

 

Programma completo
> http://www.cittadellascienza.it/estate-a-bagnoli-2016-movies-music-and-stars/

 

 

 

A cura della Redazione


Disabilità visiva e tecnologia, al Centro Liguori  la mostra


La Sezione di Napoli dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, RAPPRESENTANZA DI SANT'ANASTASIA, Associazione che rappresenta e tutela gli interessi morali e materiali delle persone con disabilità visiva, organizza una mostra a Sant'Anastasia.


Tale mostra/dimostrazione di ausili tiflotecnici e tiflodidattici per non vedenti e ipovedenti, Si terrà il 28 novembre 2015, dalle 15,00 alle 18,00 al centro Liguori.


Nell’ambito della mostra/dimostrazione sarà possibile conoscere e provare macchine di lettura parlanti e ingrandenti, video ingranditori da tavolo e portatili, smartphone e cellulari con tastiera e sintesi vocale, stampanti braille, pc con software ingrandente e sintesi vocale, mini pc braille, ausili utili per l’autonomia domestica e approfondimento delle tematiche relative all'accessibilità dei nuovi dispositivi della famiglia Apple.


Per ulteriori informazioni rivolgersi a UICI SANT'ANASTASIA: 
Sede Centro Liguori - via San Giuseppe 12, Sant'Anastasia Napoli 
Lunedi ,mercoledi e venerdi dalle ore 16,30- 18,30 
tramite E-mail: 
uici-anastasia@uicinapoli.it 

A cura della Redazione

ARTE: Al via la mostra antologica del Maestro Gambedotti al Castel dell'Ovo

 

Da lunedì 5 ottobre al 19 ottobre presso il Castel dell’Ovo si potranno visitare le opere dell’artista urbinate, napoletano d’adozione Nicola Gambedotti, scomparso 4 anni fa.

 

LA MOSTRA - “Nel segno del Maestro” è il nome dell’esposizione personale di Nicola Gambedotti, curata daDaniela Wollmann, allieva dell’artista, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, che si inaugurerà alle ore 17:00 presso la Sala delle terrazze del Castel dell’Ovo a Napoli, alla presenza dei figli. Interverranno durante la sera di presentazione anche gli artisti Mimì e Pino De Maio.


LA VITA - La mostra ripercorre il percorso artistico sia da artista che da insegnante. Nato ad Urbino nel settembre del 1931, ha compiuto il ciclo di studi nella stessa città presso l'Istituto Statale d'Arte per la "Decorazione e Illustrazione del Libro", conseguendo l'abilitazione all'insegnamento delle tecniche dell'incisione. Ha insegnato a Napoli come titolare della cattedra di progettazione (arte della stampa) presso l'Istituto Statale d'Arte F. Palizzi.  La sua attività artistica ha inizio nel 1952. Da allora è stato frequentemente presente alle più importanti rassegne di pittura e di grafica sia in Italia che all'estero. Ha esposto negli anni, tra le varie, al Metropolitan Museo of Art di New York, alla Galleria Forni di Rotterdam e alla Galleria Sacsia di Vienna con diverse mostra personali.


L’OPERA ED IL LINGUAGGIO - Numerose personalità dell'arte e della cultura si sono interessate al linguaggio pittorico di questo artista arricchendo il suo curriculum di preziosi cenni storici. Soggetti privilegiati della sua vena artistica sono stati degli scenari medievali di vaga ambientazione nordeuropea, arricchiti di impercettibili elementi di contaminazione moderni. Quello è stato il mondo fantastico, satirico, del sacro e del profano, dell’artista Gambedotti sempre all'agognata ricerca della violazione dei confini spazio-temporali.


DICONO DI LUI - Michele Prisco ci racconta il maestro con queste parole: “Chi dice che la fantasia non ha più diritto di cittadinanza nella società nella quale viviamo? Gambedotti ce ne offre la più tangibile smentita. Di più: artista del suo e del nostro tempo, della fantasia egli ha fatto non tanto o non solo la sua sigla la sua poetica, e ce ne propone come una specie di estrema Thule o di ultima spiaggia, rifugio e insieme miraggio dell'uomo d'oggi sempre più succube, in un mondo che non ha più sicurezze e certezze, dell'avanzata tecnologia e sempre più vittima dei fantasmi della violenza”.

 

Ufficio Stampa

a cura di Spazio Cultura Italia - Press





La squadra degli studenti-speaker di Radio Fun Festival
La squadra degli studenti-speaker di Radio Fun Festival

Il meglio del Napoli Teatro Festival Italia va in scena tutti i giorni su Run Radio


Rubriche, novità e interviste ai grandi protagonisti del Festival

Fortunato Cerlino e Valeria Parrella tra gli ospiti di quest’ultima settimana di programmazione

 

Tutti i giorni in diretta dalle 17 alle 18 con uno “speciale bilancio” Lunedì 29 Giugno


Comunicato Stampa


Seguire comodamente dal web tutto il meglio del Napoli Teatro Festival Italia è possibile anche grazie all’impegno di Run Radio, la web radio dell’Università Suor Orsola Benincasa, che anche quest’anno rinnovando la fortunatacollaborazione con la Fondazione Campania dei Festival, ha rilanciato, tra le altre iniziative, l’appuntamento con “Run Radio Festival”, un programma radiofonico ideato dalMaster in Radiofonia dell’Ateneo napoletano in collaborazione con Radio Capital e Radio m2o.

Speaker, conduttori, inviati, tecnici, producers, autori, programmatori musicali, registi e marketing manager, coordinati da docenti e tutor del Master,offrono ogni giorno dalle 17 alle 18 appuntamenti e rubriche dedicati alla storia, alle curiosità e agli approfondimenti del Napoli Teatro Festival Italia con la sinossi degli spettacoli,  le interviste ai protagonisti, ospiti in diretta e contributi degli inviati nelle diverse location del Festival.

Dopo Ascanio CelestiniMartin ZimmermannIsabella Ragoneseanche nell’ultima settimana ai microfoni di Run Radio ci sono i grandi protagonisti dell’ottava edizione del Festival:Fortunato CerlinoMarco Baliani,  Antonella Stefanucci, e la scrittrice Valeria Parrella, che ha rielaborato il mito di “Orfeo ed Euridice”.

Run Radio Festival si concluderà lunedì 29 Giugno con una puntata finale sui numeri, i bilanci e le prospettive del Napoli Teatro Festival.


Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

Le nuove frontiere dei Beni Culturali

 

Dalla Campania alla Sicilia ecco le eccellenze per la valorizzazione dei beni culturali attraverso le nuove tecnologie

 

“Le nuove frontiere dei beni culturali” saranno il tema del terzo appuntamento dell’edizione 2015 de “Il Sabato delle Idee” che si svolgerà sabato 18 Aprile alle ore 10 nella Sala Villani dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

“I beni culturali italiani - anticipa Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa - sono una risorsa che si deve imparare a considerare primaria e intorno alla quale ricostruire e valorizzare competenze e 'vision' di lungo periodo, ma tutto questo sarà finalmente possibile solo a patto di ridefinire gli obiettivi - pensando alla tutela come percorso attivo, alla valorizzazione come a un 'tool' formativo essenziale e al turismo come dimensione integrata di crescita”.

 

Un risultato che potrà essere raggiunto, come sottolinea il fondatore del Sabato delle Idee, Marco Salvatore, “solo riuscendo finalmente a creare una dimensione collaborativa essenziale per lo sviluppo di un sistema di rete, che a partire dalle Regioni obiettivo e da Napoli si strutturi in un cluster dinamico e innovativo”. E l’idea di questo incontro, spiega Salvatore “nasce proprio per avviare con tutte le istituzioni accademiche, scientifiche e culturali del Sabato delle Idee un nuovo percorso progettuale da realizzarsi con il concorso di tutte le forze e le esperienze esistenti sul territorio e, allo stesso tempo, con il coraggio di stravolgere gli schemi esistenti e di tracciare nuovi orizzonti”.

 

Il programma degli interventi e la presentazione delle eccellenze

 

L’incontro sarà aperto da Lucio d'Alessandro, Rettore dell'Università Suor Orsola Benincasa, Marta Herling, segretario generale dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici, Gaetano Manfredi, Rettore dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e da Marco Salvatore, direttore scientifico dell’IRCCS SDN.

Alla discussione prenderanno parte Gino Mirocle Crisci, Rettore e docente di Petrologia e petrografia all’Università della Calabria, Pierluigi Leone de Castris, presidente del Corso di laurea in Conservazione dei beni culturali dell’Università Suor Orsola Benincasa, Tomaso Montanari, docente di Storia dell'arte moderna all’Università degli Studi di Napoli Federico II, Myriam Pilutti Namer, borsista dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici, Sebastiano Tusa, soprintendente del Mare della Regione Sicilia e i docenti di papirologia ercolanese dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Gianluca Del Mastro, Giovanni Indelli e Giuliana Leone.

Dopo il dibattito spazio alle testimonianze di valorizzazione dei beni culturali attraverso le nuove tecnologie con gli interventi di Luigi Cerullo dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche italiane che presenterà il progetto del Polo digitale di Archivi, Biblioteche e Musei di Napoli e Isabella Valente, ricercatore di Storia dell'Arte contemporanea all’Università degli Studi di Napoli Federico II, curatrice della Mostra “Il Bello o il Vero. La Scultura napoletana del secondo Ottocento e del primo Novecento” (aperta fino al 31 maggio presso il complesso monumentale di San Domenico Maggiore) che propone un’innovativa piattaforma di fruizione, che coniuga ricerca tecnologica e approfondimento storico-artistico.

 

Le conclusioni della giornata saranno affidate al presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici, Giuliano Volpe.

Il Sabato delle Idee

 

“Il Sabato delle Idee” è un’iniziativa ideata nel 2009 dalla Fondazione SDN e dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli con l’obiettivo di far sorgere a

Napoli nuovi spazi di discussione e di “risvegliare” la riflessione ma soprattutto la produzione di nuove idee nella società civile e nella classe dirigente nazionale, partendo da Napoli.

 

E già dalla seconda edizione del Sabato delle Idee l’allargamento dei partner dell’iniziativa ha dimostrato come nella città di Napoli vi siano tante realtà scientifiche e culturali che hanno passione e capacità per impegnarsi nel rilancio della città.

 

L’auspicio è che la rete delle eccellenze campane che scelgono di lavorare insieme possa crescere sempre di più, per realizzare l’obiettivo fondante del Sabato delle Idee: promuovere l'impegno civile, la partecipazione ragionata e la realizzazione di progetti concreti per lo sviluppo di Napoli e del Mezzogiorno contro l’indifferenza, la rassegnazione ed il pessimismo.


















La Redazione

L'Associazione Te.Co Teatro di Contrabbando in collaborazione con Imaginary Landscape presenta:

"Dietro un'onda nell'oceano"

Il nuovo EP di Giovanni Conelli


 

Venerdì 17 Aprile a partire dalle 21.30 sarà presentato in esclusiva presso il Te.Co Teatro di Contrabbando il nuovo Ep di Giovanni Conelli "Dietro un'onda nell'Oceano". Nel nuovo release, tra abissi e apnea, creature marine e atmosfere subacquee, il giovane cantautore lavora sulla sottrazione di suoni: le parti strumentali lasciano il posto a computer, synth ed effetti vocali, dando vita a una perfetta fusione tra testi cantautorali e sound elettronici che sorprende per intensità e armonia. L’EP si apre infatti con un’intro strumentale che concettualmente anticipa e sintetizza l’intero lavoro: un omaggio essenziale e coinvolgente a “La Tempesta” di Shakespeare. 

Giovanni Conelli nasce nel 1993 e a 11 anni imbraccia per la prima volta una chitarra. A 16 anni avverte l’urgenza di scrivere i propri testi: essenziali, evocativi, carichi di citazioni e suggestioni. Dopo le prime release e le esperienze live -tra cui la partecipazione a “Palco Libero”, Rassegna per Artisti Emergenti del Teatro Trianon di Napoli- sceglie di dare una decisa svolta alla propria produzione musicale, realizzando, in collaborazione con Imaginary Landscape, un lavoro dal sound e dalla poetica del tutto inediti. Dallo show live alla registrazione in studio, il nuovo EP capovolge le convenzioni segnando un nuovo, entusiasmante inizio.

La musica di Giovanni Conelli come un unico flusso, un'onda, vi porterà nelle profondità degli abissi, la corrente vi trascinerà in pieno oceano per poi farvi riemergere a Napoli, come suggerisce la copertina dell' EP con la celebre “Grande onda” del pittore giapponese Hokusai, simbolo di un lavoro discografico fragile ma al tempo stesso minimale. Un'esperienza unica quella dell'ascolto in cui immergersi nuotando da un pezzo all’altro ad occhi chiusi.. 

Oceano – Il video: https://www.youtube.com/watch?v=ex0BZn1QJdI&feature=share

Facebook Official Page: https://www.facebook.com/giovanniconelliofficial

A seguire DJ SET di THE BICYCLE REPAIRMAN. The Bicycle Repairman (come lui stesso si definisce) non esiste e non esistete neanche voi. Se volete proprio esistere esistete pure, però non dite che non ve l'ho detto.

Video: https://youtu.be/h7mWG75eOBE

Facebook Official Page: https://www.facebook.com/UnNomeGenericoeStereotipato

Informazioni:

Quando: 17 Aprile

Luogo: Te.Co Teatro di Contrabbando - Via Diocleziano 316 (Fuorigrotta)

Orario: ore 21.30

Ingresso 5 €

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 

www.teatrodicontrabbando.com 

teatrodicontrabbando@gmail.com


Lidia Ianuario

Porta Capuana
dal degrado ad HUB turistico di Napoli
Università Federico II - Aula Magna via Partenope, 36 – Napoli
Martedì 14 Aprile 2015 ore 14:30
Porta Capuana
dal degrado ad HUB turistico di Napoli
Università Federico II - Aula Magna via Partenope, 36 – Napoli

Saluti istituzionali
Sindaco di Napoli città Metropolitana Luigi de Magistris

Relazione
Vivibilità urbana di Porta Capuana
Ricerca della Università Federico II e I love Portacapuana
Caterina Arcidiacono (Incoparde/Dipartimento di Studi Umanistici)

Storie dal Quartiere
Istituto Comprensivo Miraglia Sogliano (Giuseppina Florio)
Recupero del chiostro monumentale (Made in Cloister)
Percorsi gastronomici (Food and Art and Art)
Banca del tempo (PSY.com)
Arte e Luci “I Carbonari” (Franco Rotella)

Relazione
Porta Capuana - Hub Turistico di Napoli
arc. Fabio Landolfo (I Love Porta Capuana ASTEeNODI )

“Turismo, Impresa e Commercio a Porta Capuana”
Coordinano il dibattito: Caterina Arcidiacono, Franco Rendano

Lidia Ianuario

PASSEGGIATA AI FORI IMPERIALI: dal Campidoglio al Colosseo 


La visita guidata, sotto forma di passeggiata, comincia ai piedi del Campidoglio. Si sale al colle tramite la scalinata realizzata su progetto di Michelangelo e decorata dalle statue dei Dioscuri. Dopo aver raccontato la storia degli edifici che si affacciano sulla piazza, la passeggiata prosegue verso il suggestivo belvedere che ci presenta il Foro Romano. Si scende proprio di fronte alla Curia e alle chiese di S. Giuseppe dei Falegnami e dei SS. Luca e Martina sorte sul Carcere Mamertino e sul Foro di Cesare. Si costeggia il Foro camminando lungo Via dei Fori Imperiali fino alla Basilica di Massenzio per passare poi ai Fori Imperiali di Augusto, Nerva e Traiano, fino a giungere al Colosseo. Il tour si concluderà ai piedi dell’Arco di Costantino

PIAZZA NAVONA ed i suoi SOTTERRANEI, la mostra “GLADIATORES E AGONE SPORTIVO”

La visita guidata inizierà da Piazza Navona, ne verrà analizzata la struttura e ripercorsa la storia fin dalle origini, che permetterà di parlare del suo autore, il Bernini, e della sua rivalità con il Borromini. Successivamente si visiterà l'area archeologica al di sotto, ossia i resti dello Stadio di Domiziano. L’edificio, destinato alle gare di atletica, eretto nell' 86 d. C. per volere dello stesso imperatore. La visita si incentrerà non solo sulla storia dello stadio ma illustrerà anche la mostra “Gladiatores e Agone Sportivo - Armi e Armature dell’Impero Romano”, che espone la collezione, ricca di 300 esemplari, ricostruita dall’Arch. Silvano Mattesini (Associazione Archeos) allo scopo di raccontare il fenomeno della gladiatura, dal IV secolo a. C. fino all'inizio del II secolo d. C.

Sabato 11 Aprile

ore 10,00

(unico appuntamento)

 

 

Tra storia, leggende e racconti, l'associazione Oltre i Resti

vi accompagnerà alla scoperta del

REAL MONTE MANSO DI SCALA

col CRISTO SVELATO.

 

Di seguito l'itinerario:

  • Palazzo Monte Manso di Scala;
  • Cappella Manso di Scala;
  • Sacrestia;
  • Cristo Svelato del Corcione.

 

Un pò di storia:

 

Il Real Monte Manso di Scala sito in via Nilo, è un’antica istituzione napoletana sorta nel 1608 per volere del Marchese di Villa, Giovan Battista Manso di Scala. Il Marchese nel 1608 fondò il Real Monte per assicurare gratuitamente un’istruzione ai figli delle famiglie patrizie napoletane decadute facendolo gestire ai Padri Gesuiti.

 

Verso la metà del 1700 i Padri Gesuiti ristrutturarono il complesso di via Nilo unificando vari edifici acquisiti negli anni tra cui l’area sovrastante la Cappella Sansevero, acquistata dal Principe Raimondo de Sangro. I Gesuiti vollero dotarsi anche di una Chiesa essendo aumentati i Seminaristi. E la scelta per il luogo del nuovo edificio di culto cadde sul terzo piano del complesso, proprio sopra la Cappella Sansevero. All’epoca, il Principe Raimondo de Sangro era massone e “Gran Maestro di tutte le logge napolitane”: nel 1751 papa Benedetto XIV emise scomunica verso tutti gli aderenti alle logge massoniche. E’ probabile che i Padri Gesuiti scelsero con cura la posizione della chiesa proprio sopra la Cappella San Severo forse per sovrastare con un edificio di culto un “tempio massonico”.

 

La Cappella del Real Monte Manso di Scala è stata recentemente e finemente ristrutturata. Sul magnifico altare ligneo c’è un bel quadro di Francesco de Mura che raffigura la Madonna con Gesù Bambino, con ai suoi piedi i Gesuiti che presentano i giovani da loro assistiti. Sull’altare ci sono rare e belle statue policrome di Sant’Ignazio da Loyola e San Francesco Saverio ai lati e dei quattro arcangeli al centro.

 

 

L’accademia degli Oziosi

 

Il Marchese di Villa, Giovan Battista Manso di Scala, donò alla fondazione ben 50.000 ducati (un enorme somma per l’epoca) oltre al palazzo in via Gerolamini e, alla sua morte, anche tutto il suo patrimonio. Giovan Battista Manso fondò nel 1611 anche l’Accademia degli Oziosi per lo studio delle Lettere, della Storia e della Filosofia. La accademia fu così chiamata poiché l’ozio, inteso come tranquillità, tempo libero e quiete, era la necessaria condizione per ottenere i risultati migliori: infatti il suo motto era “ Non pigra quies”. La prestigiosa accademia fu frequentata ed aiutò personaggi celebri quali Giovan Battista Basile autore de “Lo cunto de li cunti”, Ascanio Filomarino, Giovan Battista della Porta e tanti altri.                                 La sede dell’Accademia degli Oziosi era ubicata sulla collina di Sant’Aniello a Caponapoli e disponeva anche di uno splendido chiostro: solo successivamente si trasferì a San Domenico Maggiore nella stessa sala in cui S. Tommaso d’Aquino vi insegnò.

 

 

La partecipazione alla visita è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria.

 

L'appuntamento è a Largo Corpo di Napoli (statua del Nilo);

alle ore 10,00.

Il contributo associativo è di

9 euro a persona (ed è comprensivo del ticket d'ingresso alla struttura);  

gratis per i bimbi fino a 6 anni.

 

Per info e prenotazioni

Dott.ssa Assunta Mango

oltreirestionlus@libero.it

www.oltreiresti.it

Premio Mia Martini, continuano le audizioni con una serata spettacolo a Villa Minieri a Nola

 

Il giorno venerdì 10 aprile alle 20,30 si terrà a Villa Minieri Resort, splendida e prestigiosa location di Nola sita in via S. Francesco 41, lo spettacolo dedicato al “Premio Mia Martini”, patrocinato da Comune di Nola e Regione Campania, interamente organizzato e curato da Sabrina Vllani, in collaborazione con “Via Duomo 8 eventi”.

 

Sabrina Villani condurrà la serata di spettacolo e curerà le audizioni per le selezioni al Premio.

 

La Villani, brillante curatrice e organizzatrice di eventi, è stata presente in numerose trasmissioni Rai e Mediaset (“Maurizio Costanzo Show”, “Sarabanda”, “Domenica In”, “L’eredità”) ma è anche cantautrice. Inizialmente prodotta da Mara Maionchi e Alberto Salerno, la sua canzone “Una rosa rossa” viene presentata al Festival di Sanremo. In seguito a un precontratto con la WEA iniziano collaborazioni con nomi altisonanti della musica leggera come Gigi De Rienzo, Antonio Sinagra, Pino Perris, Claudio Mattone, Beppe Vessicchio. Nel 2012 incide il suo singolo “La maldita primavera” cover della notissima canzone di Loretta Goggi e successivamente torna alla ribalta con “You will not go”, scritto da lei medesima. Per lei ha scritto anche Gigi d’Alessio. Oggi Sabrina conduce personalmente una rubrica di interviste settimanali di circa un’ora per la RTSI dal titolo “DI PALO IN FRASCA”, interamente curate e realizzate da lei in esclusiva. Tra i suoi incontri si ricordano Luciano Pavarotti, Josè Carreras, Gianni Morandi, Diego Maradona, Andrea Carnevale, Luciano Moggi, Fabrizio Frizzi, Milly Carlucci, Marisa Laurito Antonio Ghirelli, Enzo Jannacci, Gigi Proietti, Nino Frassica.

 

Fra gli ospiti della serata dedicata al “Premio Mia Martini” ci saranno Tony Cercola, Luca Sepe e tanti amici a sorpresa. Insieme alla Villani ricorderanno la compianta Mia Martini. Per le selezioni sarà in giuria in qualità di presidente Antonello Cascone, arrangiatore, fra gli altri, di Andrea Bocelli. Ci saranno inoltre in giuria Bruno Lanza, premiato lui stesso anni fa in qualità di autore (ha scritto “Mente cuore” e quasi tutti i pezzi di Gigi Finizio); Valerio Villani, arrangiatore, pianista e polistrumentista; Diego Perris, fratello del celebre Pino e arrangiatore di Eddy Napoli, Luca Sepe, Maurizio Casagrande; Mimmo Manna già chitarrista di Laura Pausini e Aleandro Baldi; Leonardo Barbareschi, autore di canzoni per spettacoli teatrali.

 

Durante la serata interverrà in collegamento Mara Maionchi. Saranno presenti il Sindaco di Nola, le maggiori autorità della stampa e anche una nutrita rappresentanza di radio e TV nazionali e estere. Le telecamere della “DGPhotoArt” di Davide Guida & Fortuna Avallone saranno presenti per effettuare videointerviste agli ospiti e le videoriprese salienti dell’evento.

 

Le selezioni porteranno i migliori verso la finalissima del prestigioso Premio, che si terrà a inizio autunno a Bagnara Calabra, città natale di Mimì, con riprese della Rai o di Sky. Il vincitore avrà un contratto di distribuzione e di promozione con la “Edit Music Universe”, l’etichetta discografica produttrice di Sabrina Villani.

 

Le iscrizioni sono ancora aperte. Per mandare l’adesione è sufficiente scrivere alla pagina Facebook di Sabrina Villani o alle email premio@musicuniverse.it o premionola@editmusic.it

 

 

Antonio Haupala: il tempo sospeso Sabato 11 aprile 2015, alle ore 18.00, si inaugura la mostra di Antonio Haupala, a cura di Veronica Longo, all’Atelier Controsegno, in Via Napoli 201, Pozzuoli, Napoli (nei pressi della stazione cumana Dazio).


Per l’occasione l’Artista, per la prima volta a Napoli, sarà presente in galleria, mentre dalle 18.30, la danzatrice Martina Coppeto si esibirà in un’inedita performance di teatro-danza Ti ricordi quando…, da lei creata e coreografata per questo speciale evento. Sono sospese, in quell’istante e spazio, come fissate in un fotogramma, senza tempo né dimensione… Sono le effigi di Antonio Haupala, apparentemente scene di una quotidianità che però non esiste, perché fissate nella memoria. Molto spesso sono donne che potremmo incontrare ogni giorno intente nella loro faccende domestiche, a bere presso una fontana pubblica, a passeggiare verso il mare andando incontro all’orizzonte, o sedute sulla panchina in un parco a godere dei raggi del sole e a far loro compagnia, talvolta, ci sono anche bambini seduti sugli alberi e assorti nei giochi. C’è poi un altro gruppo di figure femminili: sono quelle dedite al ballo con vestiti delicati o sgargianti sulle punte di gesso, o che suonano flauti e arpe, o addirittura circensi concentrate in acrobazie ed evoluzioni prodigiose… Non si devono poi dimenticare i richiami dall’oriente: donne che nei loro vestiti tradizionali si mostrano spesso schive e assorte. E allora ciò che era dubbio diviene quesito: da dove ha attinto l’artista tutto questo repertorio umano? Ultimo degli impressionisti, se così potremmo definirlo per il tipo di pennellata, la luminosità e gli individui all’aperto che tanto potrebbero ricordarci Renoir, ma anche vicino a Degas per la scelta dei soggetti, soprattutto delle ballerine di danza classica, Haupala se ne distacca totalmente per la modalità creativa: nessun soggetto è dipinto “en plein air” allo scopo di cogliere le sottili sfumature che la luce genera sui particolari al fine di rendere la vera essenza delle cose. Antonio dipinge ovunque, ma preferibilmente nel chiuso del suo studio; non c’è una modella lì di fronte, eccetto nel caso in cui rappresenti la moglie, musa ispiratrice di molti suoi lavori nella fase di elaborazione degli schizzi, poi completati con la memoria… 

Tutti questi personaggi vivono in un mondo parallelo e che gli appartiene: solo a lui, suo creatore, è dato vederli da un’angolazione privilegiata che è quella della sua mente e che vengono poi riportati a noi, solo quando la mano li trasporta sul supporto. Per questo motivo la pattinatrice sul ghiaccio, ad esempio, che a noi tutti potrebbe sembrare ciò che effettivamente è, per l’artista rappresenta invece la musica. Questa è la grande risorsa ed energia di Haupala: tutto ciò che rappresenta è pura invenzione, in un flusso ininterrotto d’immagini e ricordi che si mescolano in un gran turbinio e vengono tradotte in segni e colori, attivati da sollecitazioni visive, sonore o emotive; perché come lui stesso afferma: «È colpa della fantasia, io non c’entro». Artista italo-thailandese, avendo trascorso l’infanzia a Bangkok e l’adolescenza a Indianapolis, Antonio porta con sé l’oriente da sempre e lo trasmette in molte sue opere. Se singolare può sembrare il suo modo di approcciare all’arte, senza dubbio tale è anche la sua formazione come pittore: dopo la maturità scientifica e la laurea in giurisprudenza con attività avviata, Antonio coraggiosamente abbandona la legge degli uomini per rivolgersi a quella dei sentimenti, iniziando a dipingere a olio come autodidatta. Se tale tecnica è il punto di partenza di questo viaggio, di certo l’artista si è anche dedicato al disegno in cui, da sempre, è molto prolifero. È così che dal 1987, i fotogrammi latenti della sua esistenza iniziano a viaggiare, sotto forma concreta di quadri, per le diverse mostre e fiere, italiane e straniere, fino a quando dal 2008 viene aperta a Mantova la Piccola Galleria, uno scrigno che espone in permanenza ed esclusivamente i suoi lavori. Recentemente, l’artista ha poi dato un’ulteriore svolta alla sua produzione: le tematiche sono ancora più magiche, oniriche, prelevate dalle sue reminiscenze del trascorso oriente e dalle fantasie più libere, mentre dal punto di vista tecnico crea su cartone o carta da imballaggio incollata su pannelli rigidi e i materiali usati sono i più disparati: gessetti, carboncini e pastelli a olio, una fusione più consapevole tra pittura, colore e grafica. Infine, non è certo da sottovalutare come queste opere si presentino allo spettatore: ciò che colpisce, oltre alle tonalità calde e avvolgenti, è anche la scelta delle cornici, ognuna è creata direttamente dall’artista personalizzandola, a seconda del soggetto rappresentato, un autentico abito d’autore realizzato su misura… perché ogni singolo lavoro è pur sempre un atto d’amore da cui l’artista non può scindere l’ideazione dalla sua conclusione, affinché quel tempo sospeso diventi l’eterno dell’anima in cui ritrovare se stessi.

Come Antonio ci trascina in un mondo “altro”, così Martina Coppeto ci porterà in una dimensione dove il confine tra fantastico e reale, si fondono lasciandoci attoniti rispetto alla tangibilità dell’esistenza. La danzatrice napoletana, formata in danza jazz, tip tap e canto, nel 2004 si trasferisce a Londra dove prosegue gli studi ed entra a far parte come membro stabile della compagnia Dance my way diretta da Monoka Molnar. Si trasferisce poi in Francia per frequentare l'Accademia Off Jazz diretta dal Maestro Gianin Loringett, dove si dedica esclusivamente allo studio della danza contemporanea e si mette in gioco per la prima volta come coreografa. Rientrata a Napoli, continua la sua ricerca sul movimento e scopre l'anatomia esperienziale. Si perfeziona sotto la guida di Claudio Malangone e Anna Nisivoccia, entrando a far parte della compagnia di danza contemporanea Borderline danza diretta da Malangone. Attualmente frequenta la scuola di mimo corporeo e commedia dell'arte presso l'ICRA project diretta dal Maestro Michele Monetta e insegna teatro-danza presso il laboratorio teatrale Delirio Creativo diretto da Raffaele Bruno.

Che ne dite di fare …

DOMENICA 12 APRILE 2015 – ORE 11:00 – NAPOLI

QUATTRO PASSI … nei Quartieri Spagnoli, dalla nascita Vicereale alla “Speranzella” attuale.

L’Associazione Culturale SciòNapoli vi propone “quattro passi” che ci guideranno nel cuore dei  famosi “Quartieri Spagnoli”: tutti ne parlano e di nome li conoscono, i turisti li fotografano restandone ai margini, i napoletani ci convivono, ma di fatto non li conoscono! SciòNapoli, che nasce proprio in questi quartieri - e li ha molto a cuore - vuole mostrarveli  nella loro pura essenza, cominciando a mostrarveli da dove iniziano, e narrandovene la storia, dall’effettivo punto di partenza … facendo un viaggio tra i vicoli e i secoli, fino a giungere a quella che è la realtà dei quartieri spagnoli che si riveleranno assai più ricchi e affascinanti di ciò che può sembrare restando fermi su via Toledo!

La passeggiata sarà arricchita dalla visita di alcune delle chiese che incontreremo lungo il nostro percorso e da aneddoti folkloristici e poesie.

Vi aspettiamo!

Meeting Point: DOMENICA 12 APRILE 2015 – ORE 11:00 – Largo Berlinguer - Via Toledo - Cavaliere di Toledo (si prega di arrivare 10 minuti prima)

Durata: due ore circa – La visita guidata si effettuerà al raggiungimento minimo di 5 persone – le prenotazioni si chiuderanno alle 19:00 del giorno 11-04-2015

Modalità di partecipazione 

Contributo organizzativo non soci: € 6,00 (Quota comprensiva di iscrizione);

contributo organizzativo soci: € 5,00 ;

over 14 (fino a 18 anni) - over 65 - studenti: € 5,00; under 14 : gratuito.

La prenotazione è obbligatoria (non vale il "parteciperò" su FACEBOOK)

Info e prenotazioni per la passeggiata:

3333370769 - 3487333581 – 3271585555

Mail: info@scionapoli.it

Web : www.scionapoli.it


Lidia Ianuario

Visto il forte  consenso di pubblico  e le numerose richieste la mostra "De humani corporis fabrica:Testi e immagini di medicina dal VI al XVIII secolo è prorogata al 18 aprile. Orario lunedì-venerdì 9,00-17,30 - sabato 9,00-13,00
Ingresso libero.
Con la mostra di antichi codici la Biblioteca Nazionale di Napoli  rende omaggio alla storia della medicina, che ha visto la sua origine nella cultura del bacino del Mediterraneo, vero e proprio crocevia di civiltà e progresso scientifico.
Aprono la mostra   eccezionali testimonianze  della nascita della scienza medica: la bella edizione veneziana, in greco, dell'opera completa di Ippocrate, che segue di un solo anno l'editio princeps in lingua latina, stampata a Roma nel 1525, l'apporto fondamentale dell'antica botanica con le opere di Teofrasto e soprattutto dal celebre Dioscoride napoletano, splendido erbario illustrato risalente al VI-VII secolo. Appartiene al XIV secolo  invece il manoscritto riccamente miniato contenente il commento di Galeno agli Aforismi di Ippocrate in cui il medico viene raffigurato sia di fronte al malato, sia come docente della materia.
La mostra rientra nella rassegna culturale “Segni: arte, cura e pensiero”, ideata e organizzata dalla Fondazione Premio Napoli e dall’Istituto SDN di Ricerca e Diagnostica, allo scopo di confrontare ed integrare contributi scientifici e saperi diversi, e documenta tutte le principali tappe dell’arte medica in quattro sezioni espositive: dalle pratiche arcaiche dei medici stregoni alla piena affermazione dell’insegnamento ippocratico, dalle credenze medievali ai grandi progressi compiuti dalla Scuola medica salernitana, punto di intersezione della cultura scientifica ebraica, araba, greca, fino alle radicali innovazioni verificatesi nel corso del Cinquecento e del Seicento, in cui la sperimentazione aveva trovato spazio nelle nuove Accademie scientifiche, raggiungendo il suo apogeo nel secolo XVIII, momento in cui la scienza medica può avvalersi di nuove tecniche per le osservazioni e di più moderne metodologie.
A testimoniare oltre dieci secoli di storia sono stati scelti alcuni tra i materiali più qualificanti conservati presso la Biblioteca.
Gli  erbari maguntini del  1484 e del 1485 e l’Hortus sanitatis del 1491, in lingua latina. Di quest’ultimo la Biblioteca Nazionale possiede un raro esemplare, adorno da una serie di xilografie acquerellate che non si limitano alla illustrazione delle piante ma rimandano alle loro proprietà e alle loro caratteristiche.
La storia della rappresentazione del corpo umano ha come correnti termini di riferimento - prima di  Vesalio - le  tavole del Fasciculo sanitatis di Johannes de Ketham  ritenuto il più importante prontuario medico del XV secolo. Le tavole che corredano il volume, pubblicato per la prima volta a Venezia nel 1491, sono considerate correnti termini di riferimento per la storia della rappresentazione del corpo umano prima di Andrea Vesalio.
A Johannes van Heeck medico si può far risalire un codice proveniente dalla Biblioteca dei principi Albani nella quale erano confluiti i manoscritti degli accademici lincei. Ad illustrare i testi medici  un originale apparato iconografico con puntuali raffigurazioni anatomiche del corpo umano, compreso il cranio e una minuziosa riproduzione dell’occhio.
In mostra altre preziose testimonianze del ruolo che Napoli ebbe nella cultura scientifica a partire  dall'Accademia degli Investiganti, fondata nel 1649 dal medico Tommaso Cornelio e per tutto il XVIII secolo, quando medici-filosofi saranno in contatto con le grandi istituzioni universitarie e accademiche di Londra e Parigi. Della loro attività la Biblioteca conserva preziose testimonianze a stampa e manoscritte, come i taccuini medici di Domenico Cirillo sopravvissuti alle tragiche vicende del 1799. Lezioni universitarie, consulti clinici e corrispondenze di Domenico Cotugno segnano il passaggio alla medicina del nuovo secolo.

 

Lidia Ianuario

(Riproduzione Riservata©)

Welcome Trueart

Trueart la piattaforma online per artisti  contemporanea approda al musa Pan

Il Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura e al Turismo – e il Museo PAN – Palazzo Arti Napoli –

presentano il primo evento della nuova piattaforma artistica TrueArt dal titolo “IN THE ROOM”.

TrueArt inaugurerà la propria nascita con un vernissage il 7 Aprile 2015 ore 13:00 / 19:30 e l’8 aprile 2015

ore 9:30 / 19:30 presso le sale del Museo PAN in via dei mille 60, Napoli. Lo spazio ospiterà le performance

del cast artistico, ad ora selezionato dall’ideatrice della piattaforma Alessandra Mai, gli artisti sono i seguenti: Nicola Piscopo, Giovanni Anastasia, Davide Nicosia, Alice Tani, Luca Evangelista, Noemi Priolo,

Mariarita Renatti, Roberto Iodice, Leandro Centore e Alessandra Mai. IN THE ROOM si mostra nella sua prima tappa nella città di Napoli, ciò che viene visto è al limite tra il reale e il virtuale, il portale propone una visione del rapporto tra artisti e pubblico abbastanza interessante e interattivo. L’evento riporterà all’occhio del passante un’attenzione diversa dal suo quotidiano. Lo spazio artistico si mostrerà nudo ed intimo, ogni artista eseguirà una performance diversa raccontandosi in modo

delle volte bizzarro ma sicuramente genuino. Nelle sale del Museo si potrà respirare aria di casa e restarne coinvolti, catturati,affascinati. Ciò che avverrà lo si scoprirà solo passeggiando tra le stanze, ogni azione, gesto, sarà spontaneo e naturale ogni sensazione generata sarà frutto di un percorso artistico vissuto dal

pubblico e partorito dal talento della vera arte. Ciò che si osserverà l’attimo prima potrà cambiare totalmente l’attimo seguente. IN THE ROOM pur vivendo in uno spazio statico è al proprio interno dinamico, le performance generano a loro volta altre performance, ciò che verrà mostrato sarà in continua mutazione. Il sette aprile inizia la storia, l’otto aprile la storia continua. L’evento andrebbe vissuto entrambi i giorni per non perdersene gli attimi, come un film che ti trattiene seduto su una sedia fino ai titoli di coda. Quest’evento è solo il primo della nuova piattaforma artistica. TRUEART è un progetto nato due anni fa e che prende vita quest’anno con il suo portale online per artisti contemporanei. E’ una piattaforma virtuale e interattiva, sarà possibile vedere le opere degli artisti, i loro video, leggere le loro poesie, ascoltare la loro musica ed altro ancora. Potrai partecipare alla loro vita quotidiana, sentire interviste alla radio e collaborare con loro. Si tratta di un vero è proprio mondo digitale che racconta al suo interno la vita di ogni singolo artista e permette agli spettatori di gustarsi l’arrivo della creazione. Il suo scopo è quello di mostrare all’intero mondo l’arte contemporanea dei nostri tempi, mettere in luce quel talento che si aggira di nascosto e che non tutti ne verranno, altrimenti, mai a conoscenza. Ciò che farà TrueArt sarà dar seguito all’arte cercando di darle spazio all’ora di pranzo nelle case di tutte le famiglie del mondo, far si che sia di compagnia in un viaggio in treno, la mattina in ufficio, la notte quando non si riesce a dormire, che tiri su di morale dopo una giornata andata storta. Oggi la massa segue ciò che i media gli presentano, prestando attenzione per ogni trasmissione, ricordano a memoria ogni nome e relazione che passa in tv e fanno di una telenovela il racconto delle loro giornate e i talenti sognano di poter vincere un concorso televisivo, perché sembra l’unica strada possibile da percorrere per mostrare il proprio talento; e alle donne e gli uomini il racconto che passa alla tv sembra essere l’unico vociare che unisce, addirittura, intere famiglie. Se la massa segue i media allora noi ne offriamo uno più vero e profondo e ai talenti diamo una strada migliore da percorrere.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ©)

 Donna e violenza

Proiezione e dibattito

Domenica 29 marzo 2015 ore 17.30

Museo della Città e del Territorio
via di Porta Marchetta, 2
Vetralla

«Finchè morte non ci separi» di Francesco Olivieri interpretato dalle attrici Karin De Ponti
Valentina Scattolin
regia di Daniela Vismara
collaborazione alla regia e montaggio di Ebe Giovanninicoreografie di Margareth Locorotondo
accompagnamento musicale di Priscilla Panzeri
con l'adesione del Gruppo Pari Opportunità della Rai di Milano (referente Irma Bono)
a seguire dibattito con Valentina Bruno
Associazione Erinna
(Donne contro la violenza alle donne)

continua a leggere http://www.ghaleb.it/Eventi_2015_03_29.html


Redazione
(Riproduzione riservata ©)


11 aprile Scuole di Puglia e Calabria, torna il Festival Interregionale dei gNe

Prenotarsi a info@giornalistinellerba.org per partecipare alla premiazione dei finalisti gNe9 di Puglia e Calabria

Torna il Festival dei Giornalisti Nell’Erba nel sud d'Italia, e quest’anno raddoppia! Due, non solo le candeline

sulla torta di questa edizione, ma anche le regioni coinvolte: infatti l’agguerrita "corazzata" in favore della

sostenibilità ambientale di Puglia, sarà affiancata da quella della Calabria. L’appuntamento è fissato per  sabato 11 aprile nell’ormai consueta cornice di Bovino, splendido borgo medievale in provincia di Foggia. A partire dalle 8.30 docenti, giornalisti, ricercatori, produttori ed esperti terranno lezioni e laboratori che andranno ad arricchire il programma della giornata. Tema del secondo Festival Interregionale dei gNe, oltre al tema nazionale, a tre settimane dall’apertura dei cancelli di Expo non poteva che essere il cibo, la genericità e le innovazioni sostenibili. Si partirà dall’Istituto Comprensivo di Bovino, dove il preside più green d’Italia, Gaetano De Masi, darà il benvenuto a tutti i partecipanti. Poi Francesco D’Innocenzio,

dottore di ricerca in ecosistemi agricoli sostenibili, della Masseria Salecchia, Azienda Agrituristica didattica e

sociale, ci condurrà in un viaggio tra memoria e innovazione in un panel dal titolo “Quando la tradizione si

sposa con la sperimentazione scientifica: il caso della pecora gentile di Puglia nei Monti Dauni”, Carmine

Dedda e Nicola Cutillo insieme ad Andrea Rattazzi, Tonio Caglianno e Andrea Carletti, illustreranno “La filiera della paglia e la casa a km zero” mentre Giuseppe Mancuso e Pasquale Polosa spiegheranno “La filiera del Seme”.

Suggerimenti anche per coloro che vogliono rimanere aggiornati sui progressi dei lavori del futuro con “La Canapa: nuova star della Green Economy: dal seme, passando per la casa, al piatto in tavola”. Si andrà alla riscoperta dei sensi insieme al Pastificio Senatore Cappelli, con cui si potrà “impiastricciare” durante il

“Laboratorio mani in pasta con la semola: la storia del chicco di grano”, e poi, ovviamente, anche assaggiare i prodotti dell'azienda. Invece con Lucia Di Domenico, della Masseria didattica Posta Guevara di Giardinetto, si darà ampio spazio a vista, gusto e olfatto con “Chef per un giorno: conosciamo le erbe

spontanee e portiamole in cucina”. Donare una seconda possibilità agli oggetti, in che modo? Scopriamolo nel laboratorio di riciclaggio “Differenziamoci: vita, morte e miracoli di un oggetto che torna a vita

nuova”. Non potevano mancare le iniziative targate gNe: ci sarà “Giornalismo e disastri ambientali”, per comprendere cosa è notiziabile da cosa non lo è, con Giorgio Ventricelli, giornalista, referente gNe per il Sud d’Italia. La direttora Paola Bolaffio invece spiegherà come costruirsi una corretta digital reputation per poter utilizzare i social network come nuovo strumento per cogliere notizie, ma anche approcciarsi al mondo del lavoro. Come? Scopritelo a “#Nonsolochat”. Ancora un approfondimento dedicato social network, questa volta con attenzione particolare a Twitter: Giorgia Burzachechi dell’ufficio stampa gNe accompagnerà i neofiti a muovere i primi passi tra i 140 caratteri durante “Cinguettii, come svolazzare dentro Twitter”. Alle 13.30 c’è il momento della premiazione, quindi tutti in Sala Consiliare per scoprire i finalisti interregionali. Dalle 15 invece visite guidate tra città e prodotti tipici, a cura della Proloco. Bovino si conferma la capitale gNe del Sud per eccellenza, grazie all’Istituto Comprensivo, alla Proloco e al Comune che torna a patrocinare le iniziative, ma soprattutto all’entusiasmo del dirigente scolastico De Masi che, giorno dopo giorno, coinvolge sempre più studenti, professionisti e appassionati. Per iscriversi al Festival Interregionale dei gNe, mandare una richiesta a info@giornalistinellerba.com,

specificando recapiti e numero dei partecipanti, entro il 31 marzo.Le scuole di Puglia e Calabria che hanno partecipato a gNe9 sono invitate a prendere parte all’iniziativa

poiché in quest’occasione saranno premiati i finalisti. Appena rientrati da Bovino, i gNe avranno solo poche ore per disfare la valigia e preparare quella per

il Festival Internazionale di Giornalismo di Perugia. Infatti il 15 aprile a partire dalle 14 all’Hotel Sangallo si parlerà di #gNeLab, nuovi giornalismi e uno sguardo… #oltre, il nuovo progetto di formazione che sperimenterà nuove tecniche per raccontare sul web anche contenuti tecnici, come il bilancio di

sostenibilità di una grande azienda (Carlsberg Italia) e porterà 8 "inviati speciali", selezionati tramite contest nazionale, al Padiglione Italia, i quali durante i sei mesi dell’Esposizione Universale dovranno andare a caccia di #greenicità. A Perugia, inoltre, si parlerà ovviamente del premio nazionale gNe9 #Oltre, che

quest’anno ha portato la partecipazione di due ergastolani, i quali ci hanno mostrato cosa si vede attraverso le sbarre di un carcere. Assenze ingiustificate per tutti coloro che non si presenteranno il 29 maggio al Campus X di Tor Vergata.

Torna la Giornata Nazionale GNE2015, il raduno annuale dove giovani, giovanissimi, giornalisti, docenti, comunicatori e imprenditori da tutta Italia (e veramente qualcuno anche da Oltralpe), s’incontrano per parlare di ambiente e giornalismo, ma soprattutto giornata in cui saranno finalmente svelati tutti i vincitori

di gNe9. Non solo, tantissimi gli ospiti, i panel, i workshop e i giochi. Se siete curiosi di scoprire tutto il programma, restate sintonizzati. 

 

gNe

Giorgia Burzachechi

Ufficio Stampa IL REFUSO

info@giornalistinellerba.org

(+39) 06.94340043

www.giornalistinellerba.org

www.giornalistinellerba.it

www.ilrefuso.com

 

Lidia Ianuario

ANTONELLI, VICE PRESIDENTE CONFASSOCIAZIONI:

“Le professioni associative contro le mafie. CONFASSOCIAZIONI aderisce compatta alla XX giornata dell’impegno e della memoria contro le mafie del 21 marzo a Bologna”

Claudio AntonelliMilano 6 marzo 2015 – “Le associazioni professionali diCONFASSOCIAZIONI contro le mafie. Aderiamo compatti, il 21 marzo a Bologna, alla XX Giornata dell’Impegno e della Memoria contro le mafie”. Lo ha dichiarato in una nota Claudio Antonelli, Vice Presidente di CONFASSOCIAZIONI con delega per l’Etica e la Cultura Professionale.
“Le professioni tutte, e quelle associative in particolare, hanno un interesse prioritario: valorizzare le competenze perché venga premiato il merito. L’etica professionale – ha continuato Antonelli, che è anche Presidente di PIU’, Professioni Intellettuali Unite – è garante e regolatore dei processi di concorrenza basati su competenze e su un corretto rapporto professionale”.
“Questo processo ha tanti nemici, ma uno più importante degli altri: le mafie che corrompono il potere decisionale per diventare canale obbligato nel mercato del lavoro. Di fatto – ha sottolineato Claudio Antonelli – deviano e alterano la concorrenzialità trasparente che favorisce la produzione di un bene collettivo comune a tutti i professionisti e a tutti i cittadini”.
“E’ per questo che le professioni sono strutturalmente e politicamente avversarie del sistema delle mafie. Ed è per questo che il prossimo 21 marzo a Bologna si svolgerà la XX Giornata della memoria e dell’impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. L’iniziativa è promossa dall’associazioneLIBERA con un bellissimo percorso che potete trovare al seguente link:http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1.

CONFASSOCIAZIONI ha deciso di aderire compatta all’iniziativa e invita tutti coloro che potessero, a partecipare alla camminata in corteo dalle 9,30 alle 12,30, per testimoniare che scegliamo di mettere le nostre competenze al servizio del bene comune e rifiutiamo di essere servitori delle mafie”.
“L’invito è a comunicare le adesioni all’indirizzo controlemafie@professionipiu.it . Per partecipare insieme e uniti nel corteo – ha concluso Antonelli – ci raccoglieremo in un luogo che sarà comunicato post vostra adesione. Una raccomandazione e un auspicio: partecipate in tanti perché è un momento importante per il futuro di valorizzazione della nostra professionalità”.

Redazione

(Riproduzione Riservata ©)

Scuola Secondaria Statale di I grado -Pirandello - Svevo” Via C. Scherillo, 34/38 80126 – Napoli -TEL/FAX 0817672324

Auditorium Scuola Secondaria di 1° grado Pirandello Svevo

MERCOLEDI' 25 FEBBRAIO 2015 - ORE 17:00

Giornata della Memoria da ieri ad oggi

“ Mmamm ma. Storia di un attimo di vita in bianco e nero: “


Nell’Auditorium della Scuola Secondaria di 1° grado sarà presentato il racconto di Alfredo Pezone, scrittore e segretario del Club Unesco di Napoli, che ha raccolto i ricordi di un sopravvissuto alla Shoah. La prefazione del libro è a cura di Maurizio De Giovanni, grande conoscitore della Napoli degli anni 30, le illustrazioni sono di Christophe Mourey e la grafica è curata da Giuliano Piccolo. Il testo e la copertina si presentano come strumenti di approfondimento e testimonianza che bene si incardinano nei programmi di Cittadinanza, Costituzione e Storia. 

Intervengono:

Angela Cortese - Consigliera Regionale - Presidente della Commissione d'Inchiesta Anticamorra

Salvatore Pace - Consigliere Comunale – Dirigente Scolastico Liceo “ A. Pansini “ - Napoli

Aldo De Gioia - Storico

Alfredo Pezone – Autore del libro

Fortunato Danise – Moderatore - Presidente Club UNESCO Napoli –

Intervento musicale a cura dei docenti di strumento musicale della S.S.1° grado Pirandello Svevo 

Sono invitati:

Luisa Franzese – Direttore Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

Luigi De Magistris – Sindaco della città di Napoli

Annamaria Palmieri – Assessore alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli

Maurizio Lezzi - Presidente della IX Municipalità del Comune di Napoli

Giorgio De Francesco – Presidente della X Municipalità del Comune di Napoli


Lidia Ianuario



A partire dal 21 marzo 2015, il Museo del Mare di Napoli inaugura una nuova iniziativa:           

Teatro al Museo

 

Per ogni evento occorrerà prenotarsi in anticipo entro la data che sarà indicata, di volta in volta, su ogni invito.

E’ previsto un contributo o l’adesione all’Associazione Amici del Museo del Mare per la realizzazione dell’evento.

 

Sabato 21 MARZO 2015 alle ore 19,00

 

il Museo del Mare di Napoli coglie l’occasione della

Festa di Primavera

per presentare 

 “I figli e il mare”

…e il naufragar m’è dolce in questo mare

Recital di poesie dai Continenti dell’attore Nico da Zara accompagnato dalla chitarra di Rosario Scognamiglio.

Ci lasceremo trasportare dal ritmo dei versi di D’Annunzio, Leopardi, Pessoa, Di Giacomo, Prévert nel mondo delle poesie dedicate al mare.

 

L’attore NICO da ZARA, abile ed intenso dicitore di lunga esperienza, è stato componente della Compagnia di Eduardo, della “Compagnia dei giovani” insieme a De Lullo, Falk, Giannini e Valli. Ha preso parte a numerose messe in scena dalla Rai, ha partecipato a lavori Radiofonici e di altre televisioni, ha lavorato come doppiatore.

Il chitarrista compositore nonché cantante ROSARIO SCOGNAMIGLIO interpreta brani delle sue poesie trasposte in romantiche canzoni.

Il suo genere varia dal melodico al Rhythm and Blues, fino alla musica latino-americana.

Ha già pubblicato 2 CD.

 

Contributo organizzativo minimo euro 10,00 / euro 7,00 per i soci “Amici del Museo del Mare” (esibire la tessera socio valida per l’anno in corso)

 Si prega di prenotare entro il giorno precedente l’evento così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

Per telefono ai numeri: 3284199548, 3421401409, 3286795619

o via mail scrivendo a teatro@museodelmarenapoli.it

Inviare, tramite mail,  nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti (fino ad esaurimento posti).

Attenzione: i posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria.

 

 

--------------------------------------------------------------------

Prof. Antonio Mussari

Direttore  del Museo del Mare di Napoli

Via di Pozzuoli, 5

80124 Napoli

tel. 081 19361967 -  Fax  081 19168548  - mobile 3491882181

antoniomussari@tin.it

mussari@museodelmarenapoli.it

www.museodelmarenapoli.it

 

 

 


"Eros kai Psyché": Lo short-movie che tratta la violenza sulle donne tra amore e mito

 

“Eros e Psiche erano felici, innamorati, perfetti. Non ricordavano cosa ci fosse fuori dal loro aranceto o forse non l'avevano mai saputo. Pensavano di avere tutto e credevano che in questo risiedesse il significato della parola amore. Fino a quando…”

 

In occasione della giornata internazionale della donna, il giovane regista porticese Giovanni Mazzitelli, già autore del successo cinematografico Solving, in collaborazione con Federica Pezzullo, presenterà Eros kai Psychè: lo short-movie che riprende il mito di Apuleio, riscrivendone i codici narrativi, e offrendo una chiave di lettura opposta a quella originale, trattando anche del triste fenomeno della violenza sulle donne: “Mi interessava fornire una visione di quest'opera del tutto scostante da quella dell'autore,- dice il regista- attualizzandola, pur restando nello stesso palcoscenico narrativo del mito.”

 

Aggiunge l'autrice:"E’ il mio tentativo di riportare ad una dimensione archetipica il rapporto distruttivo tra la nostra interiorità ed il più violento dei sentimenti, ed il suo altro possibile – e più probabile – esito, la distruzione."

 

Distribuito da Pulcinella Film e realizzato con il contributo di realtà audiovisive locali come la Miglio D'oro Art, Acherontheatrum, GMquadro, Iridescent e GMC, oltre a quello filantropico offerte dall'Iris Cafè ed Effegi di Portici e del Club Lions Casa Hirta di Caserta, il cortometraggio sarà presentato domenica 8 marzo 2015 presso la sala proiezioni del Palazzo delle Arti di Napoli (PAN), alle ore 11.30.

 

Durante la manifestazione, preceduta da una conferenza stampa anticipatrice della proiezione, saranno presenti l’autore di numerosi romanzi, nonché attore, Peppe Lanzetta, l’assessore del comune di Napoli alle Politiche giovanili, Creatività e Innovazione, Alessandra Clemente e la Presidentessa della Cooperativa Shannara di Portici, Anna Schettini. Il progetto nato all'interno del corso di sceneggiatura, tenuto dallo stesso Mazzitelli, nella scuola di cinema napoletana ASCI e girato interamente sulle splendide colline di Caserta vecchia, è stato patrocinato dai comuni di Napoli (Assessorato alle politiche giovanili, creatività e innovazione), Caserta e Portici, dalle università Federico II di Napoli (in collaborazione con la Confederazione degli studenti) e Suor Orsola Benincasa e da “Progetto 1000 criste” e “Associazione Sophia”, gruppi impegnati sul territorio nazionale nel contrasto alla violenza alle donne, nell'attività editoriale e nella promozione cinematografia, teatrale e artistica in genere.

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

ERRI DE LUCA, LEZIONE SU LIBERTA’ DI PENSIERO E IL RISCHIO DI “PAROLA CONTRARIA” ALLA FACOLTA’ TEOLOGICA DI NAPOLI

 

Il coraggioso Convegno, moderato da Padre Matino, vuole interrogarsi sul futuro della fede partendo dal punto di vista della libertà di pensiero e il rischio della “parola contraria”.

 

Mercoledì 25 febbraio ore 16.30 presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale - Sezione San Tommaso d’Aquino in viale Colli Aminei, 2 lo scrittore Erri De Luca (nella foto) terrà una lezione sul tema “Futuro della fede e libertà di parola”. Interverranno il sociologo Luca Diotallevi dell’Università Roma Tre, e introdurrà Carmine Matarazzo, Direttore dell’Istituto di Scienze Pastorali. Modera il convegno Mons. Gennaro Matino.

La lezione è inserita nell’ambito del Convegno dei docenti della Pontificia Facoltà Teologica, dal titolo “Il futuro della fede in un tempo di crisi” che inizierà dalle 9.30. Al Convegno interverranno i docenti della Facoltà Teologica: Gaetano Castello, Roberto Gallinaro, Carmine Matarazzo, Adolfo Russo, Ignazio Schinella, introdurrà Gaetano Di Palma, Decano della Facoltà Teologica di Napoli. Stiamo attraversando un’epoca di crisi. I mass media la raccontano sotto i nostri occhi giorno per giorno, in tutti i suoi dettagli, in ogni suo aspetto: crisi economica, sociale, ecologica, politica, religiosa, ecclesiale, culturale, educativa.

Il tempo della crisi che oggi viene avvertito è caratterizzato, per la maggior parte dei suoi significati e della sua interpretazione, dalla sua origine economica, dal tradimento dei mercati e della finanza, mercanti che hanno svuotato il tempio, ma è proprio così?

Non sfugge anche ad un’analisi veloce la contraddizione insita nei più recenti fatti di cronaca che riguarda la dichiarata libertà di pensiero, di opinione, di parola, di religione… e il tentativo anche da parte laico di soffocare la parola della libertà, spesso opponendo parole di accusa a “parole contrarie”!

Non è un caso che “La parola contraria” è anche il titolo dell’ultimo libro di Erri De Luca, nel quale ricostruisce dal suo autorevole punto di vista, i fatti legati alla vicenda No Tav ed alle dichiarazioni da lui fatte a mezzo stampa che hanno portato, la Procura di Torino a rinviarlo a giudizio, in un processo carico di significati e ancora in corso. In questo modo il Convegno vuole riflettere a partire da “altri punti di vista”, piuttosto che pensare la realtà della religione o della chiesa cattolica con le stesse lenti ideologiche.

È oggettivamente un’operazione coraggiosa, sulla scia di quanto il Papa latinoamerico sta insegnando a tutta la chiesa, ma anche alla società, alla politica, all’economia, alle banche… A Napoli Papa Francesco verrà il 21 marzo e la speranza è quella che le sue parole portino effettivamente una Primavera di Verità.

San Valentino d’arte a San Domenico Maggiore

 

Il Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, nell’ambito delle iniziative dell’Ottocento napoletano per l’EXPO2015, ospita la mostra “Il Bello o Il Vero - La scultura napoletana del secondo Ottocento e del primo Novecento.

 

La mostra, inaugurata nel mese di ottobre, curata dalla prof. Isabella Valente, progettata da DATABENC - Distretto ad Alta tecnologia, promossa dal Comune di Napoli, dall'Università degli Studi di Napoli "Federico II", rimarrà aperta fino al 31 maggio. Nuove mostre nella mostra, caffe letterario, appuntamenti culturali, sociali, musicali e gastronomici, soprattutto legati all’Expo 2015, restauri live, convegni nazionali ed internazionali saranno programmati per presentarsi alla città e più in generale alla nazione con l’ambizione di creare sempre più a San Domenico Maggiore un polo universale della cultura. Il “Bello o il Vero” è una mostra unica nel suo genere presentando ben 271 opere provenienti da musei, gallerie e collezioni private di tutta Italia. Il percorso fornisce un contributo visivo e documentario approfondito sulla situazione della scultura partenopea tra il XIX e il XX secolo. Nuove tecnologie digitali ed interattive introducono innovative modalità di fruizione delle opere. Le sculture parlano grazie ad un’app scaricabile gratuitamente e progettata per smartphone e tablet, per raccontarsi ai visitatori.

San Valentino 2015

QUATTRO PASSI … lungo la Pedamentina di San Martino.

Parole d’amore per la città di Napoli

 

Nell’ambito della “NOTTE DEGLI INNAMORATI 2015”, l’Associazione Culturale SciòNapoli vi invita a fare “quattro passi” lungo il percorso della Pedamentina di San Martino, uno dei percorsi pedonali più noto e antico della città, con lo scopo di illustrarne la storia, e di rilanciare e rivalutare la sua funzione di collegamento che si rivelava fondamentale prima dell’avvento delle moderne funicolari e linee metropolitane.

Le scale luogo giusto per l’amore, anche quello espresso verso la città più bella del mondo, seppur tra mille difficoltà quotidiane. Il nostro sarà un viaggio nella storia e nelle tradizioni, ma anche una preziosa opportunità di fruire di un’invidiabile prospettiva paesaggistica, ristabilendo un più stretto rapporto con la natura e ricordando le parole d’amore nei confronti della città Il Panorama mozzafiato che Napoli spesso offre spesso viene solo “guardato” maniera distratta, e non realmente “osservato”, senza la vera consapevolezza della sua ricchezza e unicità.Intendiamo questo percorso, come un primo passo volto alla riqualificazione e rivalutazione del nostro panorama e del nostro ricco scenario urbano; ogni viaggio, per quanto lontano possa giungere, comincerà sempre con un primo passo … e quindi perché non cominciare a farne “quattro” con noi?

Vi aspettiamo! Meeting Point: SABATO 14 FEBBRAIO 2015 – ORE 11:00 – NAPOLI - Piazzale San Martino (si prega di arrivare con 10 minuti di anticipo)

Durata: un ora e mezza circa - la visita guidata di effettuerà al raggiungimento minimo di 10 persone – le prenotazioni si chiuderanno alle 19:00 del giorno 13-02-2015 Modalità di partecipazione: contributo organizzativo € 6,00 (Quota comprensiva di iscrizione - per questa passeggiata sono sospese le riduzioni); contributo organizzativo COPPIE: € 8,00;

La prenotazione è OBBLIGATORIA (non vale il "parteciperò" su FACEBOOK)

Info e prenotazioni per la passeggiata: 3333370769 - 3487333581 – 3271585555

Mail: info@scionapoli.it

Web: www.scionapoli.it


Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

Innamorati con Grangusto

Il 14 febbraio cena di San Valentino

 

Il ristorante di Grangusto, il concept food store di via Marina, festeggia tutti gli innamorati con un menu speciale ideato dallo chef Giovanni Vanacore: sabato 14 febbraio sarà possibile prenotare un tavolo solo per due e degustare il menu San Valentino.

 

Un percorso di degustazione in sei piatti che esaltano le materie prime del territorio e del mare nostrum in proposte creative e di gusto. I sommelier di Grangusto consiglieranno i vini più adatti da abbinare scegliendo tra i duemila vini a scaffale e per chi ama lo champagne potrà scegliere tra oltre 150 etichette in carta. Il giovane chef Giovanni Vanacore, formatosi nelle migliori cucine stellate nazionali, porta a Grangusto il proprio stile che si esprime in una cucina leggera, rigorosa nell’ utilizzo di materie prime di alta qualità, essenziale nei metodi di cottura che non alterano valori nutrizionali e sapori.

Spiccata territorialità, padronanza delle tecniche e vivacità creativa contribuiscono a delineare una cucina di carattere. Il menù *** Benvenuto dello chef *** Nasello confit su crema di ceci e scarole *** Gnocchetti Selezione Gentile con frutti di mare, fiori di zucca e julienne di peperoncino *** Sciabola in carpione con ratatouille di verdure croccanti e pepe rosa *** Aspettando il dessert, piccole attenzioni dello Chef *** Mousse alla gianduia con salsa al passion fruit e croccante alla nocciola ***

 

Il costo è di 40 euro bevande escluse. Sarà comunque possibile cenare a la carte. Grangusto è Mercato di eccellenze, Enoteca, Ristorante, Pizzeria, Bar e luogo di incontro in continuo divenire, aperto 7 giorni su 7.

 

Un unico, grande spazio dove poter mangiare, acquistare, conoscere il cibo e le bevande di alta qualità; un mondo dedicato al cibo come incontro, cultura, piacere e consumo quotidiano.

 

Grangusto: Via Nuova Marina 5, Napoli |Tel. 081 19376800 | www.gran-gusto.it Aperto tutti i giorni con i seguenti orari: bar: dal lunedì al venerdì 07:00/ 23:30; sabato e domenica 08:00/ 23:30 ristorante/pizzeria: 12:00/15:30 e 19:30/23:00 supermercato: lunedì al venerdì 8:30- 22:00; sabato e domenica 9:00/22:00

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

SCRITTURA AD ALTA VOCE, VI PIACE ?

Il microfestival letterario e poetico di Alessandria

 

Il 6 febbraio all’Isola Ritrovata, via Santa Maria di Castello 8 di Alessandria, alla 56esima serata del microfestival letterario e poetico “Vi Piace?, Scrittura ad alta voce”, andranno in scena molte sorprese editoriali  che offriranno al pubblico non soltanto il consueto divertimento di questa iniziativa originale, ma anche un panorama aggiornato della poesia locale e nazionale.

L’ospite atteso sarà la toscana SUSANNA BERTI FRANCESCH, autrice con Gian Ugo Berti del saggio romanzato “Storia di un processo inquisitorio (Costanza da Libbiano, strega emblematica nella storia della stregoneria)”, editrice Elmi's World. Vicepresidente della Fondazione storica Angiolo e Maria Teresa Berti, è una storica di genere e si occupa del percorso delle donne nella storia con particolare attenzione per il Neolitico nordico e il Medioevo; scrittrice, ha pubblicato diversi testi, tra cui "Di regine, di sante e di streghe" (sul potere femminile nel Medioevo) e "Storia di fate, di dee e di eroi" (sulla cultura irlandese; libro unico in Italia essendo uscito con l’Alto patronato del Presidente della Repubblica irlandese).

 

La poetessa CECILIA DE ANGELIS da Novi Ligure è ben nota all’Isola Ritrovata, dove ritrova sempre moltissimi estimatori che di certo apprezzeranno la sua più recente silloge fresca di stampa, “Quasi quasi mi compro un minimarket” (Zona editrice) “Alberto Valentini, un caro amico”, afferma l’autrice, “dice che nell’epoca dello scollegamento universale, la versificazione di Cecilia De Angelis ravviva le macerie dell’immaginario poetico, portandolo a una nuova postumità, come ultimo sussulto. Mi fa sorridere. E mi piace”. Tortonese d’adozione, VALERIA BORSA presenterà la sua recentissima silloge “Il giorno prima che inizi la pioggia” (Puntoacapo Editrice), ottima prova che conferma il livello qualittativo delle sue composzioni, con cui ha vinto diversi premi e riconoscimenti, naturale prosecuzione dell’esperienza maturata dalla silloge “Kalendae” (2011), che mette a disposizione con diverse collaborazioni, come ad esempio la partecipazione nella giuria del Premio Internazionale di Poesia e narrativa “Kalliope” di Ovada.

 

Altro notissimi poeta novese è senza dubbio ENRICO MARIÀ, autore della silloge “Cosa resta” (Puntoacapo Editrice), in cui nuovamente emerge la sua energia e capacità di offrire una visione lucida e nel contempo disperata sulla tragedia umana, in cui nessuno deve rimanere indifferente e proprio per questo saprà infine trovare lo spirito per riscattarsi. Vincitore di moltissimi premi e riconoscimenti, presenti in innumerevoli antologie, ha dato alle stampe fra l’altro le raccolte “Enrico Marià” (Annexia 2004), “Rivendicando disperatamente la vita” (Annexia 2006), “Precipita con me” (Editrice Zona 2007), “Fino a qui” (Puntoacapo Editrice 2010 con prefazione di Luca Ariano, II ristampa).

 

La serata sarà comunque aperta alle esibizioni di autori editi ovvero esordienti ed ancora in cerca di un editore, iniziativa straordinariamente longeva in un città dove solitamente le buone idee hanno vita breve, tant’è che da ottobre 2011 a gennaio 2015 ha contato ben 55 serate in cui si sono esibiti oltre 140 autori, considerando che alcuni hanno calcato più volte il palcoscenico dell’evento curato dal direttore artistico CLAUDIO BRAGGIO.

 

Fra gli autori, moltissimi hanno apprezzato il poeta GIOVANNI BUZZI, presente fra l’altro nell’antologia “Poesia in provincia di Alessandria” (Puntoacapo Editrice), che ha avuto l’ottima idea di organizzare un corso di formazione poetica, completamente gratuito, che prenderà il via nel prossimo mese di marzo presso la Biblioteca Civica di San Salvatore Monferrato (Alessandria). Un progetto interessante in cui non mancherà di coinvolgere molti poeti, a cominciare proprio dai partecipanti all’antologia citata, che va raggiungendo le mille copie vendute (livello molto alto per il genere): Domenico Bisio, Valeria Borsa, Claudio Braggio, Federico Buffoni, Emiliano Busselli, Giovanni Buzzi, Francaurelia Cabella, Davide Castiglione, Giampaolo Cavallero, Roberto Chiodo, Cecilia De Angelis, Daniela Fava, Mauro Ferrari, Raffaele Floris, Fabio Gagliardi, Michele Gallizzi, Anna Gatto, Vanda Guaraglia, Gianfranco Isetta, Aldino Leoni, Marco G. Maggi, Enrico Marià, Piero Milanese, Vincenzo Moretti, Giampiero Nani, Cinzia Ottonello, Serena Panaro, Federico Persano, Walter Pestarino, Luisa Pianzola, Ludovico Polidattilo, Alfonso Ravazzano, Chiara Robboni, Antonella Ronzulli, Camillo Sangiovanni, Flavio Santi, Arturo Vercellino (oltre allo scomparso e quindi compianto Giovanni Rapetti).

 

Nel prossimo mese di marzo prenderà l’avvio un altro importante progetto, a cadenza mensile, il “Salotto della poesia” propugnato dalla Biennale di Poesia di Alessandria, che grazie all’impegno profuso dal direttore artistico MAURO FERRARI, affiancato dalla nascente “Alessandria provincia poetica”, le rete informale delle associazioni letterarie alessandrine a cui il microfestival di “Scrittura ad alta voce” ha aderito con entusiasmo. Una sede fissa, una ipotesi di calendario (in media un lunedì al mese), e diverse idee non soltanto per dare continuità al lavoro della Biennale, ma anche per rivitalizzare le attività culturali della nostra zona Per quanto concerne il microfestival Vi Piace?, sono in corso di definizione i venerdì successivi ovvero 6 marzo, 3 aprile, 8 maggio ed infine 6 giugno 2015. La piacevole ribalta del “Vi Piace? Scrittura ad alta voce” è ormai famosa grazie alla vera ricchezza dell’iniziativa, costituita dal pubblico, numeroso e preparato ed attento anche alle nuove proposte. Esiste un relazione molto stretta fra reputazione di una città e la decisione di visitarla; e la reputazione si tramuta in denaro che alimenta l’economia, per questo l’importante evento ha giustamente fatto riconoscere Alessandria quale città del libro, della lettura e soprattutto della scrittura ad alta voce

 

. La partecipazione è gratuita, così come l’ingresso dalle ore 21,30 circa (di solito si arriva intorno alla mezzanotte) e la “Cena degli Scriptori sopra la nebbia” inizia alle ore 20,oo (costa 10 euro; meglio prenotare; segnalare gusti vegetariani). Il microfestival “Vi Piace? Scrittura ad alta voce” ha per motto “Leggiamo per legittima difesa” nella convizione che leggere libri sia il vero atto rivoluzionario dei nostri tempi, non soltanto una (opportuna) legittima difesa; mentre scriverli è il tentativo di compiere un atto sovversivo, che potrebbe rimanere solitario se non trovi il modo di condividerlo, magari “scrivendo ad alta voce”.

 

Gradita la presentazione di un libro edito, con la presenza dell’autore, che potrà naturalmente vendere direttamente copie dellea proprie opera (non sono previsti in alcun caso né rimborsi, né gettoni di presenza). Le opere presentare debbono essere inedite (o pubblicate in massimo dieci copie) e non ci sono preclusioni di genere letterario o poetico, inoltre valgono anche saggi e testi teatrali.

 

Si avranno a disposizione massimo 10 (dieci) minuti per massimo due poesie o un racconto (di due cartelle circa, cartella di 30 righe per 67 battute circa).

Esiste anche un gruppo su Facebook – microfestival mensile Vi Piace?

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

Successo di pubblico per il vernissage della terza tappa di “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”

 

AlMuseo Provinciale Campano di Capua, fino al 6 marzo, sarà visitabile la collettiva realizzata dall’Associazione Arteggiando.

 

Comincia sotto i migliori auspici la terza tappa della mostra d’arte itinerante “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, realizzata dall’Associazione Arteggiando in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Caserta, che fino al 6 marzo 2015 sarà ospitata presso le sale del Museo Provinciale Campano di Capua. Nonostante le avverse condizioni atmosferiche, numerosissimi sono stati, infatti, i partecipanti al vernissage tenutosi sabato 31 gennaio, che ha visto la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni, del mondo della cultura e dell’arte. Ad aprire la conferenza di presentazione dell’evento, preceduta dall’interessante visita guidata al Museo Campano a cura dell’Associazione Artemia, è stata Lucia Ranucci, Presidente EPT Caserta, che ha manifestato la sua vicinanza all’iniziativa che <<si inserisce in un contesto turistico nuovo, incentrato non solo sulla valorizzazione degli attrattori “classici”, ma anche di altri luoghi spesso dimenticati e oggi riportati di nuovo al loro originario splendore>>. Giovanna D’Amodio,presidente dell’Associazione Arteggiando e curatrice del progetto “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, ha illustrato, poi, le caratteristiche dell’iniziativa, affermando che essa <<oltre che promuovere l’arte e luoghi di importanza storico-culturale, ha anche valenza di riscatto sociale, poiché è un mezzo attraverso cui la nostra terra possa essere nuovamente la Campania Felix e balzare all’attenzione generale per quanto di positivo essa ha da offrire>>. In rappresentanza dell’Ordine degli Architetti di Caserta, Bruno Saviani, ha posto l’accento sull’attività svolta dall’ordine nel campo della valorizzazione culturale, convinti che <<turismo, arte e anche l’architettura, possano rappresentare una linea di sviluppo per il nostro territorio>>. Il saluto dell’Amministrazione Comunale è stato portato da Jolanda Capriglione, Assessore alla Cultura della Città di Capua, che ha illustrato le numerose attività culturali che interessano la città, dove <<la cultura si produce quotidianamente>>. Al suo intervento ha fatto seguito quello di Don Peppino Centore, Direttore Emerito del Museo, che ha tenuto un breve excursus sulla storia di Capua e sull’importanza rivestita dalla città nel Sud Italia attraverso i secoli. L’attuale Direttore del Museo Campano, Giovanni Tuzio, ha testimoniato, invece, la sua soddisfazione per il lavoro sinora svolto, che ha consentito alla struttura di aprirsi al pubblico e soprattutto alla città di Capua anche con iniziative, quali “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”, dedicate all’arte contemporanea. A chiudere gli interventi è stato il Prof. Pasquale Lettieri, che ha sapientemente illustrato le caratteristiche della collettiva, dando al pubblico le chiavi di lettura per interpretarla al meglio. A moderare l’incontro, Maddalena Venuso dell’Ufficio Stampa SEMA. Alla conferenza di presentazione hanno fatto seguito la proiezione del reportage “La terra di tutti” a cura di Carmelo Garofalo e il Concerto “Coro della Leonessa”. Tra le attività collaterali previste lungo tutto il periodo dell’esposizione, il 21 Febbraio, gli artisti dell’itinerario d’arte parteciperanno, senza selezione preliminare, al concorso internazionale d’arte “Giornata Mondiale Unesco della Lingua Madre”, che avrà luogo presso il Museo di Arte Contemporanea di Capua.

 

Dopo Capua, l’esposizione itinerante proseguirà il suo percorso in altre prestigiose location:

1)     Museo di Calatia - Maddaloni (8marzo / 22 marzo 2015)

2)     Complesso Monumentale di San Leucio - SanLeucio (24 maggio / 2 giugno 2015)

 

Gli orari di visita sono:

  • dal martedì al sabato 9.,00-13.,30
  • domenica 9,00-13,00
  • martedì e giovedì (apertura pomeridiana) 15,00-18,00

 

Espongono:

Alessandra Carloni, Alfredo Avagliano, Alfio Zarbano, Angelo Pellegrino, Angelina di Bonito,  Anna Scopetta,  Armando Trenti,  Arturo Casanova,  Aurora Baiano,  Battista Marello, Carlo De Lucia ,  Carmen Garofalo, Carmen Pomella, Claudio Meli, Edoardo Stramacchia, Elena Palladino,  Ennio Montariello, Enzo Elefante , Ernesto Massimo Sossi , Ester Chianese,  Evan De Vilde, Libera Carraro,  Fabio Baccigalupi, Gaetano Sica, Gennaro Di Giovannantonio, Giovanni Tariello,  Gisella  Robert , Giulia Nardone , Giuseppe Di Ganci, Kristina Milakovic, Livio Marino, Luca Dall’Olio, Luciano Campitelli, Mafonso , Maria Bellucci, Maria Comparone,  Massimo Pozza,  Maurizio Rossetti, Michele Auletta, Natallia Piatrova Gillo, Pascal, Peppe Ferraro,  Peppe Gargiulo  Pierfelice Trapassi, Renato Tagliabue,  Riccardo Dalisi,  Rosa Perugino, Silvano D’Orsi, Silvia Rea , Stefania Chiaravalle, Vincenzo Piatto, Zazzà D’Anna.

 

Il progetto ha ottenuto i seguenti patrocini:

Assessorato regionale alla Formazione Professionale e Lavoro, Provincia di Caserta, Città di Caserta, Comune di Capua, Comune di Riardo, Club Caserta per l’Unesco, Ente Provinciale Turismo Caserta, Camera del Commercio Caserta, Cassa Edile Caserta, Ordine degli Architetti Caserta, Ordine dei Commercialisti Caserta, Fondazione ADASTRA, MAC Capua, Università Telematica Pegaso.

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

IL MARE NEL CIELO mostra personale

di VINCENZO AULITTO CASINA

 

 

VANVITELLIANA DEL FUSARO BACOLI

16 gennaio-1 febbraio  orari: giov,ven, 17/19; sab, dom 10/13-17/19. lun, mart,

merc su appuntamento tel 3202463087

testi di S, Taccone, M. Grasso, F. Lucrezi, E.

 

Giampaolo il mare nel cielo è il titolo della nuova mostra dell' artista di pozzuoli vincenzo aulitto. mostra che avrà come sede la suggestiva casina vanvitelliana del fusaro nel comune di bacoli la mostra è promossa dell' ass. culturale oltre l'averno che opera sul territorio da più di un ventennio. La location scelta di per se accompagna il nostro sguardo nell' incontro fra questi due importanti elementi della natura: l'acqua ed il cielo, elementi e temi che vengono affrontati dall'artista in un dialogo onirico e fantasioso: il cielo si riflette nel mare, il mare può riflettersi nel cielo...

L' opera principale, costituita da un telo circolare di circa 5 metri di diametro sospeso a tre metri di altezza reca tracce di alcune costellazioni marine ( pesci, cetus, delphin) diventando all'occorrenza schermo su cui vengono proiettate immagini e brevi filmati di nuvole e fondali marini, espressioni della bellezza della natura, bellezza che però può trasformarsi in tragedia restituendo corpi inanimati di migranti, nuovi argonauti della storia recente, alla ricerca di un vello d'oro di dignità e comprensione.

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

“Ti conoscono mascherina”, personale di Pasquale Monaco al DAMA Museum

 

Si prepara la prima esposizione del 2015 nella struttura museale inserita all’interno del MAC di Capua.

 

Il 2015 comincia con un altro grande appuntamento all’insegna dell’arte organizzato dal DAMA Museum di Capua che, a partire dal 16 gennaio, ospiterà la mostra personale dell'artista Pasquale Monaco, dal titolo “Ti conosco mascherina”.

 

L’esposizione, realizzata in collaborazione con la Galleria d'arte “il Caravaggio” di Caserta, proseguirà fino al 16 febbraio. Curatore dell’iniziativa è Carlo Roberto Sciascia che, in occasione del vernissage, che si terrà proprio venerdì 16 gennaio, alle ore 18,00, presenterà le opere dell’artista. Pasquale Monaco è nato a Napoli nel 1948, vive e lavora a Roma dal1983 e ha soggiornato a New York dal 1995 al 2002. Ha frequentato il Museo di Porcellane di Capodimonte e l'Accademia di Napoli. Dal 1970 svolge un’intensa attività artistica con mostre personali e collettive. Ha ricevuto numerosi premi e significativi riconoscimenti. Nel 1978 ha eseguito la pala d'altare dei Francescani di Cosenza e le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni private e pubbliche sia in Italia che all'estero.

 

La pittura di Pasquale Monaco è molto personale e spacca quel velo sottile che passa tra l'impressionismo e l'espressionismo. Nelle opere del Maestro Pasquale Monaco le soluzioni spaziali sono basate su una costruzione geometrica delle prospettive che volge sempre ad una soluzione empirica dello spazio. Questo ne rende l'effetto meno compiuto, meno statico, con un risultato di maggiore libertà, senza intaccare e riprendere puramente i maestri storici. Per questo le sue opere persuadono di là delle connotazioni ambientali, in quanto realizzano la sintesi e allo stesso tempo rivelano le tracce di lunghi e sofferti percorsi analitici. Come ben spiega il curatore Sciascia << Pasquale Monaco parte dalla lezione impressionista e si svincola dalla passionale nostalgia del passato, dando vita ad una rappresentazione che, pur essendo radicata nel reale, mostra lo scorrere del tempo, del passare delle stagioni, con forti contrasti di luci e ombre e con colori forti e vividi evidenzianti i cambiamenti di luce. Dall'espressionismo ha tratto il modo di privilegiare il lato emotivo della realtà rispetto a quello percepibile oggettivamente e quella ribellione dello spirito contro la materia; in tal modo i tratti decisi ed i colori finiscono per indicare gli stati d'animo proposti e la misura con la quale sono state vissute.>>

 

Durante l’esposizione, che sarà ospitata presso l’area espositiva del DAMA Museum, struttura inserita all’interno della Cittadella dell'Arte - Museo di Arte Contemporanea MAC, verrà presentato anche il catalogo dedicato. L’evento è patrocinato dal Comune di Capua e dal Club Unesco di Caserta.

ORARI DI APERTURA Martedì: 16,00 – 18,00 ; Giovedì: 16,00 – 18,00 ; Sabato: 10,00 – 12,30 / 16,00 – 18,00 ; Domenica: Mattina 10,00 – 12,30

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

LA COMICITÀ RACCONTA LA VITA REALE NELL’OPERA “GENNARO BELVEDERE TESTIMONE CIECO”

 

Dopo il grande successo degli scorsi anni Sabato 17 gennaio 2015 alle ore 20:30 e Domenica 18 gennaio 2015 alle 18:30 la compagnia teatrale “La Quercia” vi aspetta presso il Teatro Nuovo di Salerno con lo spettacolo in due atti: “Gennaro Belvedere Testimone Cieco” scritto da Gaetano e Olimpia Di Maio.

 

La vicenda narrata è ambientata negli anni 90 ed ha come cornice scenografica un basso napoletano dove, chi più e chi meno, si inventa una serie di handicap fisici per chiedere l’elemosina e sbarcare così il lunario. Protagonista centrale della commedia è la famiglia Belvedere dove il padrone di casa alle fa il finto cieco. Intorno a questo personaggio si svilupperanno una serie di scene esilaranti che faranno sorridere ma metteranno anche in evidenza uno spaccato della vita reale, vissuta da una Napoli non certamente borghese che ha come unico obiettivo quello di sopravvivere utilizzando qualsiasi espediente anche a discapito degli altri. Vedremo personaggi ironici ma allo stesso tempo cinici nella loro disperazione.

 

In scena: Simona Galdi, Francesco Maria Sommaripa, Giancarlo Giordano, Anna Aurelio, Matteo Mogavero, Michela Avallone, Daniele Doronzio, Pietro Adinolfi, Maria Staiano, Francesca Canale, Francesco D’Andrea, Carmine Mantellino, Luigi Tardozzi, Adele D’Angelo, Antonella D’Agostino, Luna Tardozzi, Martina Adinolfi, Giacomo D’Agostino, la regia è di Wanda Di Pasqua. La compagnia teatrale “La Quercia” è formata da appassionati del settore che vogliono divertirsi e divertire, l’ obiettivo è quello di far accrescere sempre di più le loro competenze ed accogliere chiunque ami e si voglia cimentare nella recitazione.

 

GENNARO BELVEDERE TESTIMONE CIECO

Commedia in due atti di G. e O. Di Maio Regia di Wanda Di Pasqua

PERSONAGGI E INTERPRETI IN ORDINE DI APPARIZIONE

SIMONA GALDI – PUPETTA, nipote di Gennaro Belvedere

FRANCESCO MARIA SOMMARIPA – N’ZERILLO, marito di Pupetta

GIANCARLO GIORDANO – TOMMASO, autista di Gennaro Belvedere

ANNA AURELIO – CARMELA, moglie di Gennaro Belvedere

MATTEO MOGAVERO – GENNARO BELVEDERE

MICHELA AVALLONE – TITINA, vicina di casa

DANIELE DORONZIO – PASQUALE, giornalaio

PIETRO ADINOLFI – ORAZIO, assistente sociale

MARIA STAIANO – RACHELE, assistente sociale

FRANCESCA CANALE – ELISA, assistente sociale

FRANCESCO D’ANDREA – RAFELE ‘O SCICCO, guappo-assassino

CARMINE MANTELLINO – ALBERTO, vicino di casa

LUIGI TARDOZZI – LUIGINO, metronotte ADELE D’ANGELO – ELVIRA, moglie di Rafaele ‘o scicco

ANTONELLA D’AGOSTINO – LUCIA, moglie dell’arrestato innocente

LUNA TARDOZZI – LILLINA, figlia di Lucia

MARTINA ADINOLFI – PATRIZIA, figlia di Lucia

GIACOMO D’AGOSTINO – LEOPOLDO ‘O FRANCESE, guappo-fratello gemello dell’assassinato

Per il trucco: Antonella D’Agostino

Per le scenografie: Dario Simone

Per info e prenotazioni: TEATRO NUOVO Via Valerio Laspro 8/C 84126 Salerno 089220886 335 5865230 – 340 8535137 – 3924446283 www.compagniateatralelaquercia.it

www.teatronuovosalerno.it

BIGLIETTO INTERO € 10,00 BIGLIETTO RIDOTTO € 8,00

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

 

Doveroso omaggio a Pino Daniele durante le serate al Teatro Delle Palme

 

Eddy Napoli: "E' venuto a mancare un caposaldo della musica internazionale, un pezzo di cuore della nostra Napoli. Ciao Grande Pino!"

 

Eddy Napoli e Francesca Schiavo con la Grande Orchestra Reale Da venerdì 9 a domenica 11 gennaio al Teatro Delle Palme di Napoli “Sinfonia Napoletana” Arrangiamenti e direzione: Mario Ciervo Coro Jubilate Deo, Maestro del coro: Giuseppe Polese Eddy Napoli e Francesca Schiavo, le voci “storiche” dell’orchestra italiana di Renzo Arbore, dopo i sold out del tour teatrale “Anema & Core” ritornano, stavolta, con la Grande Orchestra Reale in “Sinfonia Napoletana”.

L’orchestra sinfonica nasce a Caserta (provincia priva di un Conservatorio musicale) grazie all'imprenditore campano Gennaro Vitiello. Il progetto artistico/culturale ha come obiettivo la diffusione della “Canzone Classica Napoletana” in Europa e nel mondo, per avvicinare anche i più giovani a questo nobile segmento della musica mondiale, la cui lingua, patrimonio dell’UNESCO, è la seconda lingua ufficiale in Italia. Il progetto imprenditoriale ha come obiettivo quello di voler dar lavoro (privilegiando i giovani) a circa 120 persone mediante ogni concerto.

 

“Sinfonia Napoletana” debutterà al Teatro Delle Palme di Napoli dal 9 all’11 gennaio 2015 per poi proseguire il tour teatrale in alcuni dei principali teatri italiani tra cui il Teatro Brancaccio di Roma (12 marzo 2015). Lo spettacolo è diviso in due parti: la prima assume “toni” prettamente sinfonici con le voci protagoniste al servizio dell’orchestra; la seconda, invece, ha un “piglio” meno sinfonico e più leggero, con l’orchestra ed il coro al servizio delle stesse voci, tutto ciò grazie anche all’innesto di un quintetto formato da musicisti di estrazione etno/pop.

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

Il 10 e 11 GENNAIO 2015

NAPOLI QUATTRO PASSI … in discesa ! Lungo la Pedamentina di San Martino

 

L’Associazione Culturale SciòNapoli vi invita a fare “quattro passi” lungo il percorso della Pedamentina di San Martino, uno dei percorsi pedonali più noto e antico della città, con lo scopo di illustrarne la storia, e di rilanciare e rivalutare la sua funzione di collegamento che si rivelava fondamentale prima dell’avvento delle moderne funicolari e linee metropolitane. Il nostro sarà un viaggio nella storia e nelle tradizioni cittadine, ma anche una preziosa opportunità di fruire di un’invidiabile prospettiva paesaggistica, ristabilendo un più stretto rapporto con la natura.

Il Panorama mozzafiato che Napoli spesso offre spesso viene solo “guardato” maniera distratta, e non realmente “osservato”, senza la vera consapevolezza della sua ricchezza e unicità.Intendiamo questo percorso, come un primo passo volto alla riqualificazione e rivalutazione del nostro panorama e del nostro ricco scenario urbano; ogni viaggio, per quanto lontano possa giungere, comincerà sempre con un primo passo … e quindi perché non cominciare a farne “quattro” con noi?

 

Vi aspettiamo! Meeting Point: SABATO 10 GENNAIO 2015 – ORE 11:00 – NAPOLI - Piazzale San Martino (si prega di arrivare con 10 minuti di anticipo) Durata: un ora e mezza circa - la visita guidata di effettuerà al raggiungimento minimo di 5 persone – le prenotazioni si chiuderanno alle 19:00 del giorno 09-01-2015 Modalità di partecipazione: contributo organizzativo non soci: € 6,00 (Quota comprensiva di iscrizione); contributo organizzativo soci: € 5,00; over 14 (fino a 18 anni) - over 65 - studenti: € 5,00; under 14 : gratuito. La prenotazione è OBBLIGATORIA (non vale il "parteciperò" su FACEBOOK)

 

Info e prenotazioni per la passeggiata: 3333370769 - 3487333581 – 3271585555 Mail: info@scionapoli.it

Web: www.scionapoli.it

 

DOMENICA 11 GENNAIO 2015 – ORE 11:00 – NAPOLI QUATTRO PASSI … nei Quartieri Spagnoli, dalla nascita Vicereale alla “Speranzella” attuale.

 

L’Associazione Culturale SciòNapoli vi propone “quattro passi” che ci guideranno nel cuore dei famosi “Quartieri Spagnoli”: tutti ne parlano e di nome li conoscono, i turisti li fotografano restandone ai margini, i napoletani ci convivono, ma di fatto non li conoscono! SciòNapoli, che nasce proprio in questi quartieri - e li ha molto a cuore - vuole mostrarveli nella loro pura essenza, cominciando a mostrarveli da dove iniziano, e narrandovene la storia, dall’effettivo punto di partenza … facendo un viaggio tra i vicoli e i secoli, fino a giungere a quella che è la realtà dei quartieri spagnoli che si riveleranno assai più ricchi e affascinanti di ciò che può sembrare restando fermi su via Toledo! La passeggiata sarà arricchita dalla visita di alcune delle chiese che incontreremo lungo il nostro percorso e da aneddoti folkloristici e poesie.

 

Vi aspettiamo! Meeting Point: DOMENICA 11 GENNAIO 2015 – ORE 11:00 – Largo Berlinguer - Via Toledo - Cavaliere di Toledo (si prega di arrivare 10 minuti prima) Durata: due ore circa – La visita guidata si effettuerà al raggiungimento minimo di 5 persone – le prenotazioni si chiuderanno alle 19:00 del giorno 10-01-2015 Modalità di partecipazione : Contributo organizzativo non soci: € 6,00 (Quota comprensiva di iscrizione); contributo organizzativo soci: € 5,00 ; over 14 (fino a 18 anni) - over 65 - studenti: € 5,00;under 14 : gratuito. La prenotazione è obbligatoria (non vale il "parteciperò" su FACEBOOK)

 

Info e prenotazioni per la passeggiata: 3333370769 - 3487333581 – 3271585555 Mail:info@scionapoli.it

Web : www.scionapoli.it

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

Chiaja Christmas Hall Special Edition

 

La creatività made in Naples in scena  all’Hotel Palazzo Alabardieri 

 

Con ingresso libero domenica 21 dicembre e lunedì 22, dopo il successo del weekend del 6 - 8 dicembre, ritorna all’Hotel Alabardieri il Chiaja Christmas Hall, dalle 10 alle 21, con una Special Edition dedicata al meglio dell’artigianato partenopeo e organizzata da Pas27 in collaborazione con Confartigianato Imprese Napoli. Il quartiere di Chiaia, zona dello shopping di lusso e del glamour, si prepara ad accogliere artigiani e creativi del “fatto a Napoli” in una cornice raccolta e raffinata.

L’idea è quella di riunire in un unico spazio le creazioni di brand più o meno noti ed offrire un’occasione social e rilassata di shopping. Per due giorni no-stop le sale dell’hotel si trasformeranno in vetrine d’eccezione per 13 eccellenze imprenditoriali campane, prima tra tutte l’arte presepiale rappresentativa della tradizione e della cultura napoletana nota e apprezzata in tutto il mondo. Un antico Presepe Napoletano del ‘700 sarà infatti esposto nella hall del palazzo in segno benaugurale e per raccontare la sapienza artigianale partenopea.

Nato da un’idea di Stefania de Rosa e Agostino di Franco, il Chiaja Christmas Hall Special Edition mette insieme il piacere di ricevere e quello dello shopping, è occasione di incontro e di scoperta, è vetrina per grandi e piccoli brand: dall’arte orafa ai manufatti in carta, dalla pelletteria al cioccolato artigianale, al decor della tavola. Complice il clima di festa, sarà un piacere sostare nella cornice di Palazzo Alabardieri e acquistare pezzi unici e di fattura pregiata come i foulard e le stole gioiello di Gianmarco Russo, i guanti di Capri Gloves, l’arte orafa di Giuliana Grande, le ceramiche di Emilia Amato, i pregiati manufatti di Legatoria Artigiana, le tavole, i fiori e gli allestimenti di Marchè Mariage dedicati al Natale, l’arte in tavola di 10 Primi e..., i pregiati vini dell’azienda vitivinicola Villa Matilde, i capi in maglia dedicati ai neonati di Chiaraluna, i colorati cappelli in lana di Vitrizia, le fresche fragranze di Profumi di Procida, le lavorazioni artigianali delle borse Aphròs ed infine i gioielli di Gigi Testa bijoux. Musica, luci e inedite performance accompagneranno i due giorni e, come evento nell’evento, ci sarà l’Happy hour con Pocket Napoli: un fotografo glam della testata che racconta gli eventi più belli della città, sarà presente per immortalare visitatori e curiosi; le foto più belle e spiritose saranno poi pubblicate sui social Pocket Napoli e Chiaja Christmas Hall e sul magazine come reportage dell’evento.



Redazione

(Riproduzione riservata ©)



Vesu|Vìa di Gennaro Regina

Galleria Numen Arti Contemporanee

Benevento

 Vernissage 19 dicembre ore 18.30

 

 

Vesu|Vìa è la mostra di Gennaro Regina che venerdì 19 dicembre alle 18.30 si inaugura nella Galleria Numen Arti Contemporaneedi Giuliana Ippolito a Benevento. Otto opere inedite, di grandi dimensioni, raccontano il linguaggio espressivo dell’artista napoletano che ha consacrato nel mondo le icone classiche di Napoli – dal Vesuvio a San Gennaro - con una interpretazione originale e contemporanea, e che per la prima volta espone nella città sannita.

 

In mostra nella galleria beneventana ci saranno 4 dipinti e 4 impressioni su tela: per la prima volta viene esposta l’opera “Santa legalità” (tecnica mista, pittura e collage) in cui Regina ritrae San Gennaro, che fu vescovo di Benevento, su uno sfondo di ritagli di quotidiani ove si leggono stralci di titoli e articoli sulla legalità. L’opera, tecnica mista su tela, inaugura la nuova serie di pitture-collage dell’artista. La mostra sarà visitabile fino al 31 gennaio, per info tel  39 338 7503300.

 

Completano la mostra una serie limitata di piccoli Vesuvi, tema caro all’artista, e di opere scultoree tra cui le celebri uova scaramantiche in porcellana.

 

Gennaro Regina, napoletano, classe 1965, è un creativo a tutto campo: designer, fotografo, artista, lavora da sempre su immagini e temi legati all’iconografia partenopea, attribuendo alla tonalità del colore la motivazione primaria del suo linguaggio espressivo.  Le tele di Regina hanno come tema ricorrente il Vesuvio utilizzato come mezzo di comunicazione attraverso il quale a volte l'artista descrive le bellezze e le tradizioni della nostra terra, a volte diventa strumento di protesta e rabbia. Nelle sue opere non mancano mai all’appello gli elementi naturali: c’è l’acqua, rappresentata dal mare, c’è la terra fatta di coste, montagne e isole, c’è l’aria, il cielo azzurro di Napoli e c’è il fuoco riprodotto sotto forma di lava.  Nel 2011 il PAN Palazzo delle Arti di Napoli presenta la sua prima personale: L’Urlo del Vesuvio, che si rivela subito un successo di pubblico e critica. Nel 2013 espone a Roma al Palazzo della Cancelleria la mostra "Siamo tutti napoletani". Nel 2014 approda a Ginevra con la sua personale “La terra dei fuochi” in collaborazione con “Cultura Italia sans frontiere” e con il patrocinio della Regione Campania,

 

NumenArti Contemporanee.  La galleria nasce nel 2008 dopo diverse esperienze nell’ambito della ricerca museale della fondatrice Giuliana Ippolito, giornalista. Numen Arti Contemporanee  è una galleria composta di piccoli contenitori/spazi dell’immaginario dedicati all’arte giovane,dove ospito artisti e creativi, ma anche curatori, provenienti prevalentemente dai Sud, quei tanti Sud dimenticati dai critici e dai collezionisti, quell’unico Sud che rappresenta il luogo dell’anima, una sorta di pregiudizio al contrario quello di Giuliana, un’idea discriminante dell’arte capace di recuperare la bellezza profonda delle cose, di creare relazioni positive, di  curare. L' intento è di valorizzare il lavoro di giovani artisti italiani e stranieri che sperimentano con serietà ed onestà intellettuale la ricerca dei materiali e dei linguaggi: il knowhow diviene l’esplorazione di idee provenienti con particolare interesse dal Sud geografico. La galleria  si prepara ad inaugurare nei prossimi mesi un nuovo spazio espositivo che sarà anche sede di progetti di residenze di artisti che saranno ospitati a Benevento durante la realizzazione di un’opera legata al territorio.  Nata come progetto di galleria diffusa, si situa nel cuore del centro storico della città di Benevento, dirimpetto  alla chiesa di Santa Sofia patrimonio dell’UNESCO. Nel 2015 la galleria Numen arti contemporanee inaugurerà una seconda sede a Roma.

 

Redazione

 

(Riproduzione riservata ©)


Concerto di Natale dei Cantori Flegrei

al Museo del Mare di Napoli

 

Diretti dal Maestro: Irene Rigillo,

i Cantori Flegrei: Adele Bennato, Anna Contino, Alfredo Illiano, Anna Ceneri, Antonietta Costigliola, Antonio Illiano, Biagio Mancino, Ciro Di Meo, Elisa D’Angelo, Gabriele Scamardella, Libera Rosaria, Schiano di Cola, Lina Scotto di Vetta, Maria Tesoro, Margherita Illiano, Matteo Scamardella, Nella di Meo, Nicola Coppola, Nina Aiello, Nunzia Scamardella, Peppe Mattiello, Assunta Mattiello, Piera Belforte, Raffaella Babo, Salvatore Mavaro, Tina Menna.

Programma

Adeste Fidelis, Anonimo

Gli angeli di Natale, Canto tradizionale tedesco

Ninna Nanna, Brahms

Les anges dans nos campagnes, Anonimo

Hark! The herald angels sing, Versi Charles Wesley, Musica F. Mendelssohn

What Child is this?, William Chatterton

Greensleaves Vidi la nuova Gerusalemme, Marco Frisina

‘A Madonna d’e mandarine, F. Russo

Joy to the World, Isaac Watt

Elaborazione Di Marco Frisina

 

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)


 

Piano City Napoli: musica live all'Alter Ego Sabato

 

6 Dicembre dalle 17:00 alle 22:00, nell'ambito della rassegna Piano City Napoli, si alterneranno sul palco dell’Alter Ego ( di Via Costantinopoli 105 ) i pianisti:Alessia Palomba (classica), Christian Carlino (contemporanea), Eugenia Di Palo (contemporanea), Andrea Carri (contemporanea).

 

Domenica 7 dalle 11:00 alle 19:00 ci sarà il "Suonami Free. Piano Open Space". Infatti il locale, aperto da pochi mesi e già al centro della scena musicale napoletana, metterà a disposizione di artisti, professionisti o amatori un pianoforte con cui esibirsi liberamente.

A seguire live con i Join Bro. All'Alter Ego andrà in scena un grande happening intorno al pianoforte in linea con la rassegna cittadina 2014 durante la quale, appunto, la musica dei salotti napoletani si propone alla città aprendo le porte al pubblico, offrendo house concerts, ovvero concerti, nel salotto delle abitazioni, nei locali tradizionali o anche in luoghi più originali e suggestivi.

 

Piano In The City è un festival, ideato dal pianista tedesco Andreas Kern, riconosciuto e stimato in ambito internazionale per la sua idea di innovazione applicata alla musica, e nell'edizione napoletana sarà fatto dai Napoletani per tutti coloro che amano Napoli e il pianoforte: fuori dagli schemi, senza discriminazioni di genere musicale, luoghi ed età, con al centro l’amore, l’energia e la gioia della musica. Piano In The City Napoli è voluto e promosso dalla Ditta Alberto Napolitano Pianoforti di piazza Carità.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)


 

Domenica 30 novembre  2014

Tra storia, leggende e racconti, l'associazione Oltre i Resti Onlus vi accompagnerà alla scoperta della meravigiosa "CERTOSA DI SAN MARTINO".

Un pò di storia:

La Certosa venne fondata nel 1325 da Carlo d'Angiò, duca di Calabria, sulla sommità del colle di Sant'Elmo. Realizzato da Tino di Camaino e Attanasio Primario, tra la fine del Cinquecento e gli inizi del Settecento, venne sottoposta ad un radicale rinnovamento, ad opera degli architetti Giovanni Antonio Dosio (1581), Cosimo Fanzago (1623) e Nicola Tagliacozzi Canale (1723).
Nel corso del tempo i migliori artisti lavorarono per i monaci certosini, tra i pittori: Lanfranco, Ribera, Battistello Caracciolo, Luca Giordano, tra gli scultori Giuseppe Sanmartino e Domenico Antonio Vaccaro. Dalla seconda metà dell'Ottocento la nuova funzione museale determinò profonde modifiche della struttura monastica fino a Novecento inoltrato. L'attuale ordinamento restituisce la corretta percezione del luogo religioso e la misura dello spazio antico in un percorso museale che alterna testimonianze della storia di Napoli e della Certosa in osmosi con l'incantevole panorama urbano visibile da loggiati, belvederi e giardini. 


Nel corso dei secoli si è arricchita di un patrimonio artistico, storico e architettonico di assoluto prestigio, fra marmi e stucchi, affreschi e dipinti, sculture e preziosi arredi. La Repubblica Napoletana del 1799 cambiò il suo destino: i frati accusati di simpatie repubblicane, furono allontanati dal monastero, che dopo alterne vicende, all'indomani dell'Unità d'Italia, fu definitivamente soppresso.
Nel 1866 divenne Monumento Nazionale e il suo primo Direttore, Giuseppe Fiorelli, decise di trasformarlo nel 'museo storico' della città e del Regno di Napoli. Tale patrimonio venne incrementato in seguito con donazioni di enti e privati.

 

La partecipazione alla visita è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria.

L'appuntamento è a Largo San Martino, 5 (detto piazzetta Belvedere, all'ingresso del museo)

alle ore 10,00

Il contributo associativo è di 10 euro a persona (ed è comprensivo del ticket di 6 euro per la certosa).

Da 0 a 18 anni e per gli over 65 (con documento) l'ingresso alla certosa è gratuito e quindi il contributo associativo è di

4 euro.

Per info e prenotazioni

Dott.ssa Assunta Mango

oltreirestionlus@libero.it

www.oltreiresti.it

 

 

 La Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

 

 

Isa Danieli racconta Eduardo nel trentennale della scomparsa

 

Isa Danieli racconta Eduardo: la significativa ed appassionata testimonianza dell'attrice a De Filippo, grande maestro di arte e di vita , a trent'anni dalla scomparsa. Giovedì 30 ottobre ore 17 la  Biblioteca Nazionale di Napoli , con Francesco Canessa e Francesco Somma, rende omaggio a un autore straordinario, ad un attore indimenticabile,  che ha contribuito a determinare la storia  culturale e teatrale del novecento. L'incontro è l' ideale prosecuzione della mostra  allestita nella biblioteca napoletana  per ricordare  Eduardo,  che ripercorre  attraverso copioni teatrali, sceneggiature cinematografiche, fotografie, locandine, programmi di sala, lettere, ritagli di stampa,bozzetti, contratti, borderò, provenienti dall' Archivio De Filippo, il suo itinerario umano  ed artistico: dagli esordi,con i documenti riguardanti il padre Eduardo Scarpetta, fino alla stagione dei grandi capolavori e della maturità. La mostra è visitabile fino all'8 novembre. L'ingresso è libero.

 

 La Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Restyling del marchio e nuovo punto vendita per LEOPOLDO di Leopoldo Infante

 

 

 

Giovedì 23 ottobre apre LEOPOLDO A SPACCANAPOLI

Dalla tradizione di famiglia i segreti di un’impresa dinamica e in continua evoluzione

 

LEOPOLDO di Leopoldo Infante inaugura a Spaccanapoli, nel centro storico della città, il suo nuovo punto vendita rilanciando la tradizione del tarallo ‘nzogna e pepe come street food di qualità, simbolo di Napoli, squisito amarcord e recupero di un’identità territoriale forte e radicata.

Dall’antico forno di Leopoldo Infante, il tarallo napoletano strutto e pepe, tempestato di mandorle intere, lavorato ancora oggi rigorosamente a mano, diventa piacevole golosità da passeggio e nuova moda per l’aperitivo in abbinamento alle bollicine campane.

Sul recupero di quello che è dunque un simbolo della gastronomia partenopea più antica e popolare, nasce il concept del nuovo punto vendita LEOPOLDO che strizza l’occhio al gusto contemporaneo senza perdere di vista la tradizione.  Nel cuore della Napoli più antica ed emblematica, lungo il Decumano inferiore, più noto come Spaccanapoli, all’angolo con Piazza San Domenico Maggiore, il nuovo cafèbar LEOPOLDO è uno spazio accogliente, di circa 100 metri quadrati, decorato con i tradizionali pois, con tavolini e sedie per una pausa di relax e originali packaging da asporto e da passeggio.

L’offerta del nuovo locale spazia dal dolce al salato: negli anni Leopoldo ha maturato una forte esperienza nella pasticceria tradizionale che affianca alla produzione di prodotti da forno e piccola rosticceria di qualità. Un banco è dedicato ai gelati, artigianali e di qualità. In occasione di questa nuova apertura sarà presentato ilTARALLO ALL’OLIO D’OLIVA, una nuova prelibatezza che trasforma il classico tarallo ’nsogna e pepe in un prodotto moderno più vicino alle esigenze alimentari di oggi, pensato anche per i vegani e i vegetariani. Tra le novità anche la miscela di caffè Leopoldo in confezioni da asporto e i liquori classici come il limoncello o il fragolino, anche questi firmati Leopoldo.

 

A seguito dell'inaugurazione, presso la nuova sede di LEOPOLDO, ci sarà per tutti i golosi e i curiosi un OPEN DAY dedicato alla vendita e all'assaggio dei prodotti con la degustazione del Dubl, il primo spumante campano prodotto da Feudi di San Gregorio: venerdì 24 ottobre dalle 11:00 alle 20:00.  

 

 La Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

Artistes d’Orient – Artistes d’Occident


10 ottobre 2014 – 20 ottobre 2014


Inaugurazione: venerdì 10 ottobre alle ore 18.00

a cura di 

Ilaria Sabatino

Giuliana D’Autilia


Venerdì 10 ottobre alle ore 18.00 presso lo spazio STUDIO49 - Arte&Dintorni, sarà inaugurata una mostra che avrà come protagonisti nove artisti stranieri, che hanno scelto di esporre le loro opere nel cuore pulsante della città di Napoli. Dando allo spettatore la possibilità di poter ammirare, contemplare e guardare diversi stili e forme d’arte ... da Oriente a Occidente!


CAROLE LE PERS, CRISTIANE PEUGEOT, CHRISTOPHE LEFEBVRE, 


LEONETTA MARCOTULLI, MIREILLE WEINLAND, IKIOU, ASUMAN 


INCEAYAN, YASEMIN COSKIUN, RANJAN MUKERJEE.


La mostra resterà aperta fino a lunedì 20 ottobre 2014. La Galleria seguirà i seguenti 

orari: dal lunedì al sabato 16.30/20.00; la domenica su appuntamento.


Studio49 Arte&Dintorni – Via Carlo De Cesare, 7 – 80132 Napoli – e-mail: studio49napoli@gmail.com

info@ilsemedinapoli.com

www.studio49videoarte.it

www.ilsemedinapoli.com

 tel. 081412044 – cell. 3347515029

 

 La Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Il calendario degli eventi d'ottobre della Loffredo

 

 

 

Il mese di ottobre è ricco di appuntamenti con "Leggere è" organizzato dalla Loffredo Editore. 
Sabato 4 e domenica 5 saremo di nuovo presenti con il nostro gazebo per offrirvi le ultime novità e molti altri libri a prezzi scontati. Appuntamento dalle 10 alle 20 di sabato e domenica in via Merliani incrocio via Scarlatti. Avrà luogo la seconda CACCIA AL LIBRO CON BOOKCROSSING con avvio di sabato alle ore 11 davanti al Gazebo per raccogliere gli indizi.    Domenica alle ore 12 premiazione -con aperitivo- a cura di Amedeo Colella presso il Clubino in via Luca Giordano, n. 73
Giovedì 16 alle ore 18
Roberto D¹Angelo e Caterina Lerro presentano l¹ultimo giallo di Annavera VIVA,  QUESTIONI DI SANGUE, ed. Homo Sapiens, al Tennis Club Vomero in via Rossini, n. 6. Al termine della presentazione aperitivo giallo!

Venerdì 24 alle ore 17
Nicola Magliulo, Lucio Saviani e Davide Grossi presentano l¹ultimo libro di  Gennaro MATINO, TETTI di SOLE, ed. Spazio Cultura Italia presso il Salone degli specchi della Fondazione Pegaso, in piazza Trieste e Trento, n. 48. Due attori leggeranno alcune pagine dell¹opera. Al termine, piccolo rinfresco.

Sabato 25 e domenica 26 saremo presenti al centro storico di Napoli con due giornate ricche di eventi culturali alla scoperta dei tesori nascosti della nostra città.

 

 

 Redazione

 

(Riproduzione riservata ©)

 

Inaugurazione della mostra "Volumi e Forme" di Gemito - Autiero

 

 

Inaugurazione: venerdì 26 settembre alle ore 18.00
a cura di Ilaria Sabatino e Giuliana D’Autilia

 

Lo Studio49 VideoArte, da sempre attivo nel mondo dell’arte, riapre la stagione artistica nello spazio alternativo: STUDIO49 – Arte & Dintorni, in Via Carlo De Cesare, a pochi passi da Piazza S. Ferdinando, la Galleria Umberto, il Teatro San Carlo.
L’inaugurazione, che avrà luogo venerdì 26 settembre alle ore 18.00, vedrà in mostra una selezione di opere di due artisti Napoletani: Vincenzo Gemito e Eugenio Autiero. Due artisti agli antipodi che esprimono entrambi nelle loro opere la sofferenza intrinseca nell’uomo.
La mostra, a cura di Ilaria Sabatino e Giuliana D’Autilia, resterà aperta fino a mercoledì 8 ottobre 2014. La Galleria seguirà i seguenti orari: dal lunedì al sabato 16.30/20.00; la domenica su appuntamento.

 

Studio49 – Via Carlo De Cesare, 7 – 80132 Napoli – e-mail: studio49napoli@gmail.com info@ilsemedinapoli.com
www.studio49videoarte.it www.ilsemedinapoli.com - tel. 081412044 – cell. 3347515029

 

La Redazione

(Riproduzione riservata ©)


 

"Incontriamoci in Villa" Villa di Corliano
Gli incontri dell'Ussero

Giovedì 25 settembre 2014 ore 17.00
Convegno: Il Mondo Templare
organizzato da Associazione I Cavalieri e ADSI Ville Pisane

Presenta Valeria Serofilli, Presidente Premio Astrolabio e Incontri Letterari dell'Ussero
Partecipano: Filippo Grammauta (Segretario Generale dell'Accademia Templare); Stelio W. Venceslai (Gran Priore d'Italia); Bruno Bartolini (Alto Dignitario dell'Ordine e Commendatore di Livorno); Sergio Mancini (Gran Priore Vicario d'Italia). A conclusione delle varie relazioni, intrattenimento musicale con chitarra di Damiano Bertuccelli e Giulio Lepri e letture di alcuni inediti scritti da Valeria Serofilli da parte di Carlo Emilio Michelassi. Seguirà una cena all'Osteria dell'Ussero con degustazioni di birre artigianali Croce di Malto. Prezzo di Euro 25,00 a persona.

Menù

 

Antipasti

 

Sformato al radicchio

 

con fonduta di formaggio fresco del Parco

 

Birra in abbinamento: “Hauria”, Kölsch, chiara, 4.9%

 

(birrificio artigianale “Croce di Malto”, Trecate, Novara)

 

 

 

Primi piatti

 

Lasagne al pesto fatto in casa

 

Paccheri al ragù bianco di cinta senese

 

Birra in abbinamento: “Triticum”, Hefeweizen, ambrata, 4.9%

 

(birrificio artigianale “Croce di Malto”, Trecate, Novara)

 

 

 

Secondo piatto

 

Petto d'anatra all'arancia

 

con verdure miste alla Toscana

 

Birra in abbinamento “TripleXXX”, Tripel Abbaziale, 7.8%, dorata

 

(birrificio artigianale “Croce di Malto”, Trecate, Novara)

 

 

 

Dessert

 

Mousse di ricotta del caseificio Pedrazzi

 

con miele di castagno del Podere Spazzavento

 

Birra in abbinamento “Magnus”, Dubbel Abbaziale, 7.3%, bruna

 

(birrificio artigianale “Croce di Malto”, Trecate, Novara)

 

 

 

Acqua minerale

 

Caffè

 

25,00 p.p. PRENOTAZIONI 335 5863364 / 331 5791910


Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Carissimi Soci e Amici,


come promesso, vi inviamo il nuovo programma delle attività culturali e vi

ricordiamo che chiunque vi può partecipare. Vi ricordiamo, inoltre, che le

prenotazioni sono *obbligatorie* e le attività si svolgeranno al

raggiungimento del numero minimo di *10* *partecipanti*.


*L'associazione si riserva di annullare o modificare le attività programma

in caso di maltempo o nel caso in cui non venisse raggiunto il numero

minimo previsto.*


Per prenotazioni ed informazioni chiamare o mandare un sms *(da lunedì a

domenica ore 10:00 - 13:00 / 15:00 - 20:00) *al num. *329.9740531 *oppure

scrivere un e-mail: *segreteria.arsinurbe@gmail.com

<segreteria.arsinurbe@gmail.com>*.


*Se si superano le 15 unità si utilizzeranno le radioguide così da

permettere **un  migliore ascolto della visita guidata: **1,50 € a

partecipante.*


*La tessera per diventare “Soci Ordinari” di Ars in Urbe per il 2014 ha un

costo di 10,00 €.*


Si invitano i Partecipanti qualora non avessero la possibilità di

intervenire a darne tempestiva comunicazione, affinché altri interessati

possano usufruire dell’attività.




*I Soci potranno visionare le convenzioni stipulate, ed usufruire se

interessati, *


*nel seguente link:** http://arsinurbe.blogspot.it/p/convenzione.html

<http://arsinurbe.blogspot.it/p/convenzione.html>.*




*Vi aspettiamo numerosi!!!*


*

Ars in Urbe*




*ATTIVITA' RIVOLTA AI SOLI SOCI*

In occasione dell’apertura dello spazio espositivo delle* Carrozze al

Quirinale*

di* Sabato 25 Ottobre 2014 alle 11:30.*

*Le visite guidate e gratuite, saranno effettuate dal personale della

Presidenza della Repubblica.*

*Si visiterà lo spazio espositivo dove sono collocati gli esemplari più

rappresentativi della collezione delle carrozze. L’apertura degli ambienti

posti nelle antiche Scuderie Sabaude al Quirinale si rende possibile dopo

un complesso e articolato intervento di restauro degli ambienti

architettonici e delle straordinarie carrozze qui conservate. Le Scuderie

Sabaude sono situate all’interno del complesso del Quirinale nel grande

Fabbricato edificato dall’arch. Antonio Cipolla nel 1874.*

*(vedi: http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/collezioni/carrozze/carrozze.htm

<http://www.quirinale.it/qrnw/statico/palazzo/collezioni/carrozze/carrozze.htm>)*

*La richiesta ci deve pervenire entro il 21 Settembre alle 00.00.*

Per poter partecipare dovete mandarci un email (*segreteria.arsinurbe@gmail.com

<segreteria.arsinurbe@gmail.com>*), oggetto: *Carrozze al Quirinale* contenenti

i seguenti dati: *Nome, Cognome, gli estremi di un documento di

riconoscimento **(lo stesso deve essere necessariamente presentato il

giorno della visita al personale addetto al controllo)*

*L’appuntamento con il gruppo di Soci è 30 minuti prima dell’inizio della

visita in via della Dataria n. 96, Roma.*




*Le Attività Culturali in programma sono:*


*1564 - 2014 MICHELANGELO, incontrare un artista universale *


*In occasione del 450° anniversario della morte del grande artista, questa

mostra intende far luce sull'arte e la vita di Michelangelo, attraverso

disegni, dipinti, sculture ma anche preziosi autografi, quali lettere e

rime, fino ai modelli e ai progetti, come quelli per San Lorenzo a Firenze.

Scopo della mostra, articolata in 9 sezioni, è quello di indagare il

processo creativo, ed esecutivo, che ha portato l'artista alla

realizzazione delle sue molte opere, attraverso l'esposizione di 150 opere,

di cui 70 del grande artista tra cui il Cristo risorto di Bassano

Romano, la Madonna della Scala e il Bruto.  *

*Sabato 6 Settembre dalle 17.30 alle 19:00 - **Sabato 13 Settembre dalle

11.30 alle 13:00*

*- Posti Limitati - Prenotare Con Largo Anticipo*

*Appuntamento:* Musei Capitolini, piazza del Campidoglio, sotto la statua

di Marco Aurelio (15 minuti prima dell'inizio della visita) - *Durata:* 90

minuti circa - *Il contributo per la visita guidata è di:* *7 €* per i Soci

e Convenzionati; *10 €* per i NON Soci. I ragazzi, accompagnati da un

adulto, fino a 18 anni: visita gratuita.

*+ Biglietto integrato Mostra e Musei Capitolini *

 

La Redazione (Riproduzione riservata ©)

Parte la IX edizione di Malazè: l'archeoenogastronomia
Dal 6 al 16 settembre: in 10 giorni e due weekend con oltre 120 iniziative
a Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida e Napoli

Parte la IX edizione di Malazè, l'evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei nato da un'idea di Rosario Mattera. L'evento si terrà da sabato 6 a martedì 16 settembre a Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Napoli e Procida.
In programma oltre 120 iniziative enogastronomiche, culturali e sociali proposte da decine di associazioni, cooperative, ristoranti, produttori di vino e aziende gastronomiche. Tra le novità della IX edizione l'individuazione di sei itinerari che
aiuteranno gli enogastronauti ad apprezzare, insieme al vino e al cibo, l'enorme patrimonio storico e naturalistico dell'area flegrea: Neapolis, Puteoli, Avernum, Baiae, Quartum, Mons et Prochyta. In programma per il primo fine settimana decine di eventi. Si parte sabato mattina con l'apertura straordinaria dello Stadio Antonino, uno dei luoghi - simbolo dell'area flegrea e con il Ciclo Wine Tour gratuito tra le cantine di Pozzuoli. Si prosegue - tra sabato e domenica - con il tour l'"Onda della Legalità", le visite guidate (Monte Spina, Astroni, Cigliano, via Campana, Monte di Procida e Posillipo), la Casa delle Api a Monterusciello, la Caccia al Tesoro a
Quarto, visite teatralizzate sul lago d'Averno. Tutti i giorni: Wine in Design nel centro storico di Pozzuoli, Città Sommersa di Baia Porte aperte, le escursioni in barca sul lago Miseno a Bacoli e il Malazè dei Piccoli al Giardino dell'Orco sul lago d'Averno.

 

Tutti i giorni

In via Cesare Augusto, nel centro di Pozzuoli c'è Wine in Design di Kymè: un'esposizione di design autoprodotto da artigiani locali legati all' enogastronomia. Ingresso libero: 340.3927345 - 349.1367664 -
info@kymecampiflegrei.it - Itinerario Puteoli.

Dalle ore 9,30 al lido Monte Nuovo a Lucrino c'è "Città Sommersa Porte Aperte" proposto dal Centro Sub Campi Flegrei. Opportunità per tutti (subacquei e non subacquei) di conoscere i fondali della Città sommersa di Baia. Costi: per non subacquei 20 euro (snorkeling); 50 euro (Discover Scuba Diving); Per subacquei: 35 euro (Immersione Subacquea). Info: 329.2155239 - 081.8531563 -
info@centrosubcampiflegrei.it - Itinerario Avernum.

Escursioni sul lago Miseno in barca con operatore. Eventi a cura dell'associazione Lagovivo. Le opzioni: visita al lago in barca e in bici con happy hour al Cycas Cafè; visita al lago in barca e bici e degustazione ai Bagni di Bacco; in barca e in bici e visita al bar galleggiante Roof&Sky; visita al lago e alla Piscina Mirabile con l'Azienda Agricola Piscina Mirabile; visita al lago ed escursione al mare con i miticoltori della Cooperativa Bivalva. Info: 392.4153474 -
info@lagovivo.it - Itinerario Baiae.

 

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

 

Più di 25 interventi d’arte – tra sculture, installazioni audio e video, proiezioni in notturna, esposizioni, performance -, 40 artisti coinvolti, italiani e internazionali, e un percorso espositivo che si snoda su tutta l’isola di Capri: dalla medievale Certosa di San Giacomo al celebre Belvedere di Tragara, passando per case e terrazze private, cortili e giardini di grandi alberghi. È il progetto Capri The Island of Art che dal 6 settembre al 5 ottobre 2014, porta sull’isola i linguaggi contemporanei dell’arte in un percorso ideale, diffuso sul territorio dei comuni di Capri e Anacapri, pensato per coinvolgere il pubblico, anche quello più frettoloso e distratto, e favorire così nuovi approcci culturali e sensoriali ai luoghi dell’isola. Per un mese Capri diventa spazio di sperimentazione artistica, galleria diffusa, indoor e open air, luogo di incontro e confronto tra artisti e linguaggi diversi: scultura, pittura, fotografia, net art, audio e video art, performance.

Il progetto, promosso da Liquid Art System e prodotto da Franco Senesi, con la direzione artistica di Marco Izzolino, il supporto del Comune di Capri e del Comune di Anacapri, è un’edizione zero, d’esordio, ma con una mission precisa: ridare allisola una centralità artistica internazionale.

 

<Questa edizione zero vuole stimolare il coinvolgimento emotivo dell’isola, riallacciare i fili con il suo passato recente>, spiega il direttore artistico Marco Izzolino. <Capri è sempre stata uno straordinario teatro allaperto, un luogo di sperimentazione artistica, una fucina di avanguardie. I progetti realizzati per questa edizione d’esordio, molti site-specific, hanno un tema di fondo:  quello di raccontare in che modo un luogo riesca a condensare i sogni e le aspettative di molti, scaturendo quel magma di emozioni, pensieri, riflessioni, sentimenti, che scorre in ogni individuo.  Capri ha questa indubbia capacità:  è unisola, la cui percezione, condizionata da ciò che nei secoli è stato scritto e raccontato di lei,  influisce più della visione diretta. L’eterno racconto della bellezza di Capri contribuisce a farne la meta di viaggio di tanti visitatori, che qui giungono affascinati prima ancora di cominciare a passeggiare per le sue stradine. Lindubbia bellezza dei luoghi, unita alla fama che li precede, contribuiscono a farne un luogo da sogno. Ecco allora che le installazioni ed i progetti che riempiono i due comuni dellisola raccontano di unatmosfera da sogno, popolata di esseri fantastici, dove ogni cosa è possibile; in cui tra giochi di luce e musiche che toccano il cuore, ognuno di noi può essere trasformato nel personaggio di una fiaba… o, più al “passo coi tempi”, in uno script informatico e perdersi negli infiniti meandri della rete>.

Le opere, gli artisti e i luoghi:

Installazioni|Sculture

Blue and Joy

Bruno Cerasi (terrazza Ferragamo)

Caterina De Nicola e Antonio Di Biase (giardino Centro Multimediale, Anacapri)

Gianfranco Meggiato (Yacht Club, Marina Grande)

Lucio Perone (Piazzetta, Capri)

Peppe Perone (Belvedere Tragara, Capri)

Gloria Sulli (Cortile dell’Hotel Syrene, Capri)

Paolo Staccioli (cortile Hotel Regina Cristina)

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Cinema e libri nel programma di Malazè:  incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni concorso di cortometraggi "La Grande Abbuffata presentazione dei libri dei giornalisti Marco Perillo e Ciro Cenatiempo



Cinema e libri tra i protagonisti della IX edizione di Malazè, l’evento archeoenogastronomico dei Campi Flegrei in programma dal 6 al 16 settembre (oltre all’evento “Aspettando Malazè” a Villa di Livia a Pozzuoli dedicato alla Falanghina di mercoledì 3 settembre). 

In calendario la “Grande Abbuffata”, concorso di cortometraggi dedicati all’enogastronomia e presentazione dei libri dei giornalisti Ciro Cenatiempo a Bacoli, di Marco Perillo a Monte di Procida e cena-evento a Quarto con lo scrittore Maurizio De Giovanni che incontrerà di persona il “suo” commissario Ricciardi...

Ecco il programma degli eventi dedicati al cinema e ai libri. 

Martedì 9 settembre (ore 19) a Bacoli, all’Azienda Agricola La Sibilla in via Ottaviano Augusto 19 è in programma l’evento “Racconti di terra e di mare”. Parteciperà, insieme alla famiglia Di Meo, il produttore di caciocavallo “Magno Sabello”, Germano Faella. Il giornalista Ciro Cenatiempo presenterà il libro “Esercizi di scomposizione della risacca e altre marine” (Ad Est dell’Equatore Editore). Segue degustazione delle diverse interpretazioni della cicerchia flegrea a cura del giovane Salvatore di Meo e assaggi di caciocavallo con i vini dell'azienda. Info: 3296007442 -accoglienza@sibillavini.it

Dopo il successo della prima edizione, torna “La Grande Abbuffata”, concorso di cortometraggi a tema enogastronomico. Mercoledì 10 settembre (ore 18,00) nelle Cantine Astroni (via Sartania, 48 a Napoli) verranno presentate opere cinematografiche che esaltano il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia. Scopo dell’iniziativa è quello di promuovere, attraverso il cinema, una riflessione sul rapporto dell’uomo con la natura, il territorio e l’ambiente. E anche di evidenziare il potenziale ironico e simbolico, oltre che la funzione sociale e culturale del cibo e del vino nell’immaginario cinematografico. La giuria tecnica, presieduta dalla regista Antonietta De Lillo, è composta da: Antonio Fiore, critico maccheronico del “Corriere del Mezzogiorno”; Laura Gambacorta, giornalista enogastronomica (“Metropolis”); Marco Lombardi, docente di cinema ed enogastronomia presso le Università “Suor Orsola Benincasa” e “La Sapienza”; Nunzia Schiano, attrice teatrale e cinematografica (“Benvenuti al Sud”, “Reality”). Oltre al vincitore ufficiale, saranno gli spettatori ad assegnare il premio del pubblico messo in palio dalle Cantine Astroni. La rassegna “La Grande Abbuffata” è curata dal festival internazionale di cortometraggi al femminile A Corto di Donne e si avvale della direzione artistica dello storico del cinema Giuseppe Borrone e della regia tecnica di Maria Di Razza. I corti selezionati: “Il vicino” di Andrea Canova; “Qualcosa di simile” di Alessandra Pescetta; “America” di Alessandro Stevanon; “Disorder” di Clara Salgado; “Zio Ninuccio” di Noriko Sugiura; “Ehi muso giallo” di Pierluca Di Pasquale; “Il mese di giugno” di Valerio Vestoso. Ingresso libero. Info per gli inviti: concorsolagrandeabbuffata@gmail.com 

Giovedì 11 settembre (ore 18,30) a Cappella, Monte di Procida, alla Biblioteca Michele Sovente si terrà la presentazione di “Phlegraios - L'ultimo segreto di San Paolo” di Marco Perillo (Rogiosi Editore). Visita alla necropoli romana di Cappella con reading di Carmine Borrino. Presentazione con interventi dell’autore con Davide Morganti, Francesco Escalona e Ciro Biondi. Info: 334 3327538 - 338 8321104 - perillocomunicazione@gmail.com 

Venerdì 12 settembre (ore 20,00) a Quarto a casa di Rosaria Vaccaro c'è la cena con il Commissario Ricciardi organizzata dall'Associazione Artemide e dai I Cavalieri della Tavola Balorda - Pasta Love Glooms. Lo scrittore Maurizio De Giovanni incontrerà il commissario Ricciardi, protagonista dei suoi romanzi, durante una tradizionale e suggestiva cena anni '30, a base di pesce azzurro offerto dal Consorzio Gestione Pescato Campano, abbinando i vini delle Cantine Di Criscio di Quarto. Info: 3886291024 - 3478075002 artemide.ass@virgilio.it 

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Sabato 16, gran festa di Ferragosto all'Ippodromo di Agnano con i concorrenti di Temptation Island (Canale 5), Barbara Bonaiuto dell'Orchestra Italiana ed i personaggi del Marte Comic Show

 

Una festa per chi resta in città, ma anche in provincia, quella organizzata all'Ippodromo di Agnano sabato 16 agosto. Tanti ospiti a fare da cornice ad una splendida serata di corse ed attrazioni per tutta la famiglia. Per la curiosità di tutti i telespettatori della trasmissione e fan dei personaggi "tentatori", saranno ospiti Giuseppe Valletti, Germana Meli e Chiara Valentini di "Temptation Island", reality a tema seduzione e tentazione in onda su Canale 5. Per la musica, l'ospite sarà la voce solista dell'Orchestra Italiana di Renzo Arbore, Barbara Bonaiuto, mentre la comicità è affidata ai personaggi del Marte Comic Show, Salvatore Turco e Francesco Mastandrea, con il djset di Luciano De Santis. Durante la serata, sarà presente anche la cantante e vocalist (nonchè "sexy opinionista" su Radio Marte) Mary Boccia che distribuirà le provocatorie t-shirt "Boccia ti Boccia".

 

Corse in notturna dalle 20.00 alle 23.30 circa: ingresso 5 euro (gratuito per i bambini). Come ogni sabato sera, ristorante "roof garden" e pizzeria aperti con vista sul percorso di gara, punti ristoro, bar, il priveè Freedrom e parcheggio ad un passo dall'ingresso.

 

Sabato 23 agosto, grandi ospiti ed artisti all'Ippodromo.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Commenti: 0 (Discussione conclusa)
    Non ci sono ancora commenti.

“Trionfo di Sapori” bissa il successo con “Recchietelle n’do sugu”

 

Grande partecipazione di pubblico per la seconda tappa di Savignano Irpino dedicata riscoperta alla pasta tradizionale: prossimo appuntamento sabato 16 agosto con “Porco in tavola” a Montaguto, protagonisti i salumi tipici

 

Prosegue il cammino alla scoperta dei prodotti della Dieta Mediterranea appartenenti al territorio irpino, raccontati nella seconda tappa dell’evento itinerante “I mestieri della dieta mediterranea delle valli del Cervaro e del Miscano”, svoltasi sabato 9 agosto a Savignano Irpino in contemporanea alla XXXVIII edizione della Sagra delle Orecchiette. “Recchietelle n’do sugu” è stato il titolo dell’evento, previsto nell’ambito del progetto integrato di promozione del territorio “Trionfo di sapori mediterranei delle terre del Cervaro e del Miscano”, realizzato con fondi a valere sul PSR Campania 2007/2013 - Interventi cofinanziati dal FEASR, Piano di Sviluppo Locale del GAL IRPINIA - MISURA 313 “Incentivazione di attività turistiche” e dedicato alla valorizzazione della pasta tradizionale, che a Savignano Irpino (comune capofila del progetto) ha la forma delle tipiche orecchiette. La splendida cornice del Castello Guevara, posto a dominio del borgo irpino, ha ospitato il “Laboratorio dei sapori mediterranei”, per adulti e bambini, tenuto da Antonio Marchetti, responsabile della Soc. Coop. Pastai Gragnanesi.

Durante il laboratorio grandi e piccini hanno potuto apprezzare le qualità e conoscere le caratteristiche organolettiche della pasta tradizionale, scoprendone i segreti e gustandola con e senza condimento, per chiudere con un assaggio delle tipiche orecchiette savignanesi, insaporite dallo squisito sugo di carne, proposte al numeroso pubblico accorso per celebrare una delle sagre più antiche d’Irpinia. Ad arricchire l’evento, un’esposizione dedicata alla rievocazione degli antichi mestieri, con la partecipazione di aziende e maestri artigiani locali, che hanno fatto rivivere le figure del “Mescitore re vino e r’uglio “ (produttore di vino e di olio), del Furnaro (fornaio), del Pastaro (pastaio), del Casaro, del Chianchiere (macellaio), dell’Ortolano. Assaggi e dimostrazioni di lavorazione dei prodotti, come le tecniche di caseificazione e di realizzazione delle orecchiette fatte a mano, hanno coinvolto i presenti in un’esperienza unica di gusto e folklore. Ad accompagnare il tutto l’esibizione di un gruppo folkloristico, con musica e danze dal vivo. Hanno completato la kermesse speciali visite guidate gratuite e la presenza delle immagini dedicate al territorio irpino raccolte nella Mostra Fotografica “Irpinia Terra di: castelli, fede, gusto e sorgenti”, opera del fotoreporter Giuseppe Ottaiano. Dopo Savignano Irpino gli eventi previsti dal progetto “Trionfo di sapori mediterranei delle terre del Cervaro e del Miscano”, proseguiranno, sabato 16 agosto, presso il comune di Montaguto con “Porco in tavola”, tappa dedicata ai salumi tipici che si terrà nell’ambito delle manifestazioni organizzate per l’Estate Montagutese. Un altro appuntamento da non perdere in un viaggio ricco di sorprese e sapori antichi, ancora una volta protagonisti delle storie di luoghi che rappresentano una delle aree più interessanti dell’intera regione Campania.

 

Tutte le info su www.trionfodisapori.it

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Grangusto per tutto il mese di agosto sarà aperto per chi resta in città

 

 

L'estate in città è un'abitudine sempre più diffusa, talvolta un’esigenza di molti, ecco perchè Grangusto, il concept store enogastronomico più grande di Napoli, sarà aperto per tutta l’estate e tutto il mese di agosto. Nessuna chiusura, nessuna riduzione di orario. Ristorante, bar, pizzeria e mercato osserveranno per tutto il mese gli orari di sempre: il bar dal lunedì al venerdì 07:00/ 23:30; sabato e domenica 08:00/ 23:30, il ristorante/pizzeria tutti i giorni dalle 12:00/15:30 e dalle 19:30/23:00, mentre il supermercato dal lunedì al venerdì 8:30/22:00; sabato e la domenica 9:00/22:00 con il servizio a domicilio disponibile dalle 10:00 alle 16:00. Per i clienti di Grangusto è previsto un parcheggio custodito, sottostante la struttura, completamente gratuito per tutti coloro che ceneranno presso il ristorante/pizzeria, mentre per i clienti di supermercato e bar, con una spesa minima di 25euro, è prevista un'ora gratuita

 

<Siamo attenti alle esigenze dei consumatori e del nostro pubblico. L’estate in città è una realtà diffusa e vogliamo offrire un servizio concreto: dalla spesa quotidiana alla ristorazione>, fanno sapere dalla Direzione Generale.

 

Grangusto è attento anche al sociale, continua infatti per tutto il mese di agosto anche l'iniziativa riservata ai pensionati possessori della Gold Card. Tutti i mercoledì del mese i pensionati avranno la possibilità di effettuare acquisti con uno sconto del 20% su tutta la merce presente nel supermercato Grangusto, compreso i prodotti freschi da banco come carne, pesce, frutta, ortaggi, salumeria.

 

Grangusto è bar, ristorante, enoteca, pizzeria, mercato di prodotti di consumo e vetrina gourmandise, un mondo dedicato al cibo dove l'atmosfera è gradevole e la scenografia è curata e tutti i locali sono piacevolmente condizionati.

 

Per la spesa di tutti i giorni la Gastronomia offre un'ampia scelta di prodotti alimentari con vere e proprie eccellenze introvabili in città: le migliori selezioni di salumi e formaggi nazionali a Denominazione di Origine Protetta. Il banco della Macelleria propone carni nazionali ed estere di alta qualità come la grande selezione di Angus, la ricercata carne Kobe e i polli doc di Bresse.

 

In pescheria troverete solo pescato selvaggio del mar Tirreno e nei banchi di frutta e ortaggi si può scegliere tra frutta di stagione ed esotica. Non manca una sezione del Mercato dedicata alle produzioni bio e per intolleranze alimentari.

 

Per concedervi un momento di svago e relax gustando un aperitivo c'è l’Enoteca Grangusto con oltre 1200 etichette tra vini, champagne, birre artigianali, bevande e acque minerali provenienti da ogni angolo del mondo.

 

Il Ristorante, invece, è il luogo ideale dove poter assaggiare le specialità della cucina nostrana realizzate con prodotti di qualità con numerosi i piatti di carne e di mare. Da non perdere anche la tipica pizza napoletana, preparata secondo le antiche ricette tradizionali.

 

 

Grangusto: Via Nuova Marina 5, 80133 Napoli |Tel. 081 19376800 www.gran-gusto.it

 

Aperto tutti i giorni con i seguenti orari:

 

bar: dal lunedì al venerdì 07:00/ 23:30; sabato e domenica 08:00/ 23:30

 

ristorante/pizzeria: 12:00/15:30 e 19:30/23:00

 

supermercato: lunedì al venerdì 8:30/22:00; sabato e domenica 9:00/22:00

 

 Dipunto Studio

Manuela Giordano

 

 Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

A Calabritto la seconda tappa del Gran Tour in Irpinia

Sei secoli tra storia, tradizioni ed enogastronomia

 

 

“Seduzioni al Peponcino Quagliettano del Conte Giacomo Arcucci di Capri” è l'evento che prosegue l'iniziativa itinerante all'insegna della storia del Trecento irpino.

 

La seconda tappa dell'evento itinerante "Un Gran Tour in Irpinia lungo sei secoli tra storia, tradizioni ed enogastronomia", progetto integrato di promozione del territorio che associa sei comuni dell'area del Terminio-Cervialto, sarà ospitata martedì 12 agosto, a partire dalle ore 19,30 presso l’antico Borgo di Quaglietta, nel comune di Calabritto.

 

In una terra incontaminata, nel cuore del vasto territorio della Valle del Sele, al riparo della frescura di boschi secolari, il Gran Tour in Irpinia proseguirà il cammino a cavallo tra storia e sapori con un nuovo appuntamento dal titolo “Seduzioni al Peponcino Quagliettano del Conte Giacomo Arcucci di Capri”. La trama dell’evento, articolato in una cena-spettacolo cui il pubblico presente potrà assistere, si dipanerà tra canzoni, musiche e giullarate del 1300, al tempo di Giacomo Arcucci, conte di Minervino e di Altamura, il quale fu segretario, tesoriere e Gran Camerario, nonché amante, di Giovanna I d'Angiò, regina di Napoli tra il 1343 e il 1381. Tra i molti doni che il conte ebbe dalla regina, vanno annoverati anche i proventi feudali di Calabritto, Malinventre, Teora, Oppido e Quaglietta. La regina Giovanna, per aver appoggiato la causa dell'antipapa Clemente VII, fu però spogliata del suo regno dal papa Urbano V, e così la fortuna di Giacomo Arcucci, nuovo signore di queste terre, declinò rapidamente.

 

Alla sua figura sarà legato il gusto del peperoncino quagliettano, che prende il nome proprio dal borgo che farà da suggestiva location all’evento. I cosiddetti peperoncini quagliettani si presentano in due differenti tipologie: la prima è la cosiddetta "papaiola" o "papazzo" di colore rosso, una varietà i cui esemplari più grandi sono per lo più conservati sotto aceto e utilizzati per preparare i peperoni imbottiti; la seconda varietà è quella del peperoncino lungo, detto anche "spungulicchio", della grandezza di un dito pollice, arrotondato all'apice, piccantissimo, utilizzato fresco come condimento oppure essiccato per la produzione di polvere da aggiungere agli insaccati.

 

Ad arricchire la kermesse contribuirà anche l'allestimento della mostra fotografica "Irpinia Terra di: castelli, fede, gusto e sorgenti", realizzata dal fotoreporter Giuseppe Ottaiano. Per l’occasione saranno previste, inoltre, delle speciali visite guidate gratuite a cura dell’Associazione Lo Scrigno.

 

A completare la proposta anche la presenza di un info point a completa disposizione per l’intera durata della manifestazione per fornire informazioni sull’iniziativa e distribuire materiale dedicato all’intero progetto.

 

Dopo Calabritto l'evento itinerante, finanziato nell'ambito del PSR Campania 2007/2013 - Interventi cofinanziati dal FEASR, Piano di Sviluppo Locale del GAL IRPINIA - MISURA 313 "Incentivazione di attività turistiche", toccherà i comuni di Cassano Irpino (Comune Capofila), Montemarano e Salza Irpina, per concludersi, infine a Bagnoli Irpino. Un lungo viaggio da non perdere tra le storie e le bontà della Terra d’Irpinia.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

“Suoni e Natura Grandi Spettacoli Musicali Parco della Grancia”

 

 

Va in scena la LIRICA AL PARCO DELLA GRANCIA con “L’ELISIR D’AMORE” Opera lirica in due atti di Gaetano Donizetti

 

Martedì 5 agosto 2014 ore 21,00

Anfiteatro Parco della Grancia BRINDISI DI MONTAGNA (PZ)

 

“L’Elisir d’Amore” è un' opera in due atti musicata da Gaetano Donizetti su libretto di Felice Romani. Definita in partitura melodramma giocoso, rientra a pieno titolo nella tradizione dell'opera comica, anche se in essa trova ampio spazio l'elemento patetico, che raggiunge la sua punta più alta nel brano più noto: la romanza cantata dal protagonista Nemorino, “Una furtiva lagrima”, brano entrato nel cosiddetto repertorio. L'opera andò in scena per la prima volta il 12 maggio del 1832 al Teatro della Cannobiana di Milano, che l'aveva commissionata in sostituzione di un'opera che non era stata preparata in tempo da un altro autore. La messa in scena de “L’Elisir D’Amore” al Parco della Grancia vedrà all’opera l’Orchestra Sinfonica Lucana e il Coro Lirico Euromediterraneo. La regia dell’allestimento è di Giovanni Caruso, la direzione d’orchestra è affidata a Dejan Savic. A dirigere il coro sarà Emanuela Di Pietro. I costumi sono stati disegnati dalla sartoria Smangrilla. La fonica viene realizzata da Olindo Linguerri. Questi i nomi dei cantanti lirici-interpreti principali: Paola Santucci nel ruolo di Adina; Max Iota è Nemorino; Belcore sarà interpretato da Daniele Antonangeli, Alessandra della Croce vestirà i panni di Giannetta; Luigi Pisapia sarà Dulcamara. La direzione artistica dell’allestimento è affidata al M° Pasquale Menchise. INFO&TICKETS: 334/8769772-380/1762330.

 

Ufficio Stampa Nazionale

Mariangela Petruzzelli

 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

Inaugurazione mercoledì 30 luglio 2014 ore 18.30

PAN via dei Mille,60

 

Mostra a cura di Giuliana D’Autilia, organizzata da

Ilaria Sabatino e Serafina Gruosso

 

Luigi Grossi, artista sempre alla ricerca di se stesso, porta anche in questa mostra un messaggio di speranza e di riflessione verso il futuro. Infatti ritroviamo come tema nelle sue opere due dei quattro elementi naturali, Terra e Aria, che sono alla base della vita, il loro fondamento per vivere in armonia con la natura e con la nostra essenza!

 

Ci troviamo di fronte ad opere eseguite con tecniche diverse, dove la materia nelle mani dell’artista rinasce dando vita a sensazioni pure. Il tema della mostra è sottolineato dai tre principi, su cui l’artista da anni basa la sua ricerca, che sono il corpo, l’anima ed il pensiero dell’essere umano.

 

Ad accogliere le circa trenta opere dell’artista napoletano sono gli spazi dello storico Palazzo Carafa di Roccella in via dei Mille, museo che da anni ospita esposizioni di arte contemporanea.

 

Ilaria Sabatino

(Riproduzione riservata ©)

Il sabato sera di Napoli: Ippodromo di Agnano

 

Il 19 arriva Gianni Simioli da "La Radiazza" con il progetto-djset "Cafè do Friariell Vol.2". Ospite di "The Queen" Rosanna Iannacone, la coppia discografica Nello Daniele e Pietra Montecorvino. Come ogni sabato fino a settembre, ingresso gratuito per i più piccoli e tante attrazioni per tutti.

Prosegue inarrestabile il successo dei sabato sera organizzati all'Ippodromo di Agnano, in collaborazione con Radio Marte. Una formula che piace alle famiglie con bambini, ma anche alle coppie di tutte le età, in cerca di svago "dopo-cena" (magari anche prima, grazie all'offerta di pizzerie e ristoranti all'interno della struttura). Ticket popolare per gli adulti (5 euro) e nulla da pagare per i bambini al seguito. Almeno sette le corse di cavalli in "notturna" (tra le 20.00 e le 23.15 circa) con cui divertirsi a scommettere sperando di indovinare l'ordine di arrivo dei purosangue in gara. E sabato sera saranno di scena i "Gran Premi", tra cui il "Città di Napoli".

Momenti di intrattenimento e spettacolo tra una corsa e la successiva, tra cui l'originale dj-set proposto da Gianni Simioli (conduttore del programma "La Radiazza" su Radio Marte), tratto dalla compilation "Cafè do Friariell", classici napoletani riletti da artisti contemporanei in chiave lounge-chill-aperitif, giunta al suo secondo volume (Jesce Sole). Sabato 19 luglio, una straordinaria coppia di artisti partenopei, solcherà il palco dell'Ippodromo: Nello Daniele e Pietra Montecorvino, che presenteranno al pubblico "Aspiettame", traccia contenuta nel cd di Nello (fratello minore del famoso Pino) "Io Bianco... Io Nero" (Self), appena pubblicato.

 

Sabato 26 luglio, grande attesa per la prima "Gomorra Night" con, ospiti di Radio Marte, gli attori della serie tv Sky "Gomorra" e gli artefici della fortunatissima colonna sonora.

 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

Persian summer on the  10th floor rooftop. Aperitif party at  La Griffe  luxury hotel 

 

We postponed the event to FRIDAY JULY 11th to avoid any weather concern. See you on FRIDAY for a night dedicated to the Persian Music and Culture on the 10th floor of La Griffe Luxury Hotel.

 

Join us for a lovely night and a great party on the top of Rome.

 

PERSIAN MUSIC DJ SET until 00:30

 

RomanCircle will be happy to introduce new and old friends to each other. Please we need you to reply by email to let us know how many guests we will have and provide adequate service. The event is on nominal guest list only.

For Guest List & Table Reservation: info@romancircle.it

Tables almost sold out & minimum 4 people.

 

First Drink + Open Buffet: 15 euros

Following Drinks: 10 euros

Table Reservation + 1 Drink + Welcome Dish + Open Buffet: 20 euros/person

 

WHAT: PERSIAN SUMMER on the 10th Floor Rooftop

WHERE: La Griffe Luxury Hotel - Via Nazionale 13

WHEN: Friday JULY 11th from 8:00 pm to 00:30 am

GUEST LIST & TABLE RESERVATION: info@romancircle.it

 

Andrea Massaroni

ROMANCIRCLE

www.romancircle.it

info@romancircle.it

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

Thursday on10th Floor Rooftop

Mojito Nitght at La Griffe Luxury  Hotel 

 

On THURSDAY June 26th you are invited on the 10th floor of La Griffe Luxury Hotel for a MOJITO night.

Finally we have the perfect weather to enjoy the terrace. Join us for a lovely night on the top of Rome.

RomanCircle will be happy to introduce new and old friends to each other.

Please we need you to reply by email to let us know how many guests we will have and provide adequate service.

 

TV Set will be available to watch the WORLD CUP games

DJ SET by GioBeat DeeJay

The event is on nominal guest list only.

For Guest List & Table Reservation: info@romancircle.it

 

First Drink + Open Buffet: 15 euros

Following Drinks: 10 euros

Table Reservation + 1 Drink + Welcome Dish + Open Buffet: 20 euros/person

 

WHAT: THURSDAYS on the 10th Floor Rooftop - MOJITO NIGHT

WHERE: La Griffe Luxury Hotel - Via Nazionale 13

WHEN: Thursday JUNE 26th from 8 pm to Midnight

GUEST LIST & TABLE RESERVATION: info@romancircle.it

 

Andrea Massaroni

ROMANCIRCLE

www.romancircle.it

info@romancircle.it

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Galleria Monteoliveto e Galleria Salvatore Serio presentano Giovanni Block Live at STREET VIEW

 

Mostra personale di NICOLA PISCOPO

Artista ospite Gianpaolo Cono

a cura di Serena Calò

Domenica 29 giugno alle ore 19:00. Ingresso libero.

 

 

Domenica sera, alle ore 19:00, presso la galleria d'arte Salvatore Serio, sarà ospite di STREET VIEW, la mostra personale di Nicola Piscopo, il giovane ed affermato cantautore Giovanni Block con una performance acustica che accompagnerà il nostro viaggio attraverso le opere in esposizione nella galleria.

Nato a Napoli, Giovanni Block è cresciuto fra musica e teatro. Formatosi presso il Conservatorio di San Pietro a Majella, dal 1997 lavora come flautista tra orchestre e concerti solisti e nel 2003 fonda la band Giovanni Block & Masnada formata da studenti del conservatorio, con la quale dà vita ad un progetto di canzone d'autore in continua evoluzione. Nel corso degli anni vince numerosi premi tra festival e rassegne di musica d’autore. Nel 2010 registra il suo primo disco, Un posto Ideale, pubblicato nel novembre 2011, prodotto da Ettore Caretta (in passato produttore di Capossela, Veloso e Cammariere). Il disco, composto da 13 brani, è stato realizzato con la collaborazione di artisti come Sergio Cammariere ed il trombettista Fabrizio Bosso, ricevendo ottimi giudizi della critica. Nel 2012 dal Teatro Sannazaro di Napoli parte il tour nazionale con la sua band, duettando con ospiti come il pianista Francesco Villani e il rapper Ciccio Merolla.

Nicola Piscopo in questa serie inedita di opere ci propone un viaggio in quell’esigenza di più ampio respiro che ci spinge a sognare luoghi lontani. Grazie all’ausilio delle nuove tecnologie, attraverso le immagini di un’applicazione online di un famosissimo motore di ricerca, è possibile individuare ogni indirizzo al mondo e poter essere fisicamente/virtualmente lì grazie ad un avatar che è proprio quell’omino giallo che raffigura la nostra posizione sulla mappa, senza spostarsi dalla propria poltrona. Ripercorrendo alcune tappe del Vedutismo Ottocentesco, Piscopo, attraverso l’attualissimo tema della finzione telematica che separa l’individuo dalla realtà tramite uno schermo/specchio che è quello del computer, ci presenta un percorso vero e proprio da un’angosciante presente di fallimento, di morte e senza speranza attraversando luoghi simbolici, fino a ritrovare la luce e un cielo che ci fa respirare speranza e serenità.

 

 

Orari galleria: dal Lunedì al Venerdì, dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 16:30 alle 19:30,

chiuso il Sabato e la Domenica. La mostra chiuderà il 5 luglio.

GALLERIA D’ARTE SALVATORE SERIO

Via Oberdan, 8 (nei pressi di Piazza Carità)

80132 Napoli

Tel: 0815523193 – 081 19322066

Info@galleriaserio.it ; galleriamonteoliveto@gmail.com

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Si fa presto a dire green a Taranto al Think Green Festival

 

27 giugno ore 15, ex Caserma Rossarol

 

Gli Equipaggi per il Cambiamento di Giornalisti Nell’Erba si stanno muovendo ormai da 9 anni, e in questo periodo tante sono state le scoperte e i nuovi incontri fatti, come quello avvenuto a Perugia lo scorso aprile, al panel di presentazione delle inchieste prodotte dai workshop di Si fa presto a dire green durante il quale abbiamo finalmente incontrato gli organizzatori di Think Green già nostri follower. Anche Think Green è un equipaggio per il cambiamento. Sì, perché pensare di creare un festival del giornalismo ambientale in una terra martoriata dal decennale silenzioso inquinamento del mostro siderurgico di Taranto è proprio da coraggiosi. Abbiamo accettato con piacere l’invito a prendere parte al programma di questo festival del giornalismo e dell’ecosostenibilità. Così venerdì 27 giugno a partire dalle 15.00 saremo all’Ex Caserma Rossarol per mostrare i risultati di Si fa presto a dire green, attraverso le oltre 100 pagine di inchieste frutto del lavoro di 500 giovani e giovanissimi costruite intorno al termine coniato (e riconosciuto) per l’occasione: greenicità. Pillole di giornalismo ambientale, per comprendere e far comprendere cosa si nasconde dietro le mura delle aziende, quale differenza ci sia fra un prodotto green ed un altro presunto tale, quale il giusto approccio da tenere con colossi commerciali, il loro impegno nella sostenibilità, saper indagare la greenicità di tutto il percorso di vita di un prodotto “dalla culla alla tomba”. Il Think Green Festival sarà l'occasione giusta per dare un'assaggio anche a Si fa presto a dire green 2, il secondo ciclo formativo che Giornalisti Nell'Erba propone per il 2014-2015, e ai programmi della nona edizione del premio nazionale e internazionale, in cui si andrà "OLTRE".

Al workshop di Taranto, partecipano il direttore di gNe Paola Bolaffio, il giornalista scientifico Sergio Ferraris, entrambi nell'ufficio di presidenza di FIMA, Federazione Italiana Media Ambientali, la giornalista e tutor gNe Ilaria Romano, il direttore artistico David De Angelis, il executive manager gNe Giorgia Burzachechi.

 

 

Il programma del Think Green Festival, dal 26 al 29 giugno, prevede dibattiti sulla legislazione ambientale, workshop sul giornalismo ambientale in Italia con il Segretario generale di FIMA Marco Fratoddi (crediti formativi dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia), dibattito sul "diritto alla città", proiezioni (su Ilaria Alpi), reading (Spinoza.it), workshop sul business dei rifiuti, sull'accesso a notizie e dati sull'ambiente, panel sulle lotte sociali ed ambientali e tanto altro. Per il programma completo, cliccare QUI

 

Gli organizzatori spiegano cosi la loro iniziativa: "Think Green Festival sarà uno “spazio pubblico” di incontro e contaminazione. Per capire oggi se e quale giornalismo ambientale è possibile a Taranto, in Italia e nel mondo. Mentre il cambiamento climatico, la crisi economica globale, i mutamenti nel mondo dell’informazione, impongono a tutte e tutti un ripensamento sia dei modelli di sviluppo e produzione fino ad oggi perseguiti, sia dei mezzi e modi della comunicazione delle tematiche ambientali e sociali, non si può far finta di non vedere che il mondo è attraversato, da un polo all’altro, da conflitti e rivendicazioni di comnunità insorgenti che chiedono nuovi modelli di società..."

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Dal 6 al 16 Giugno a Genova soffiano... venti di poesia!

 

Come ogni estate dal 1995 torna per la ventesima volta il Festival Internazionale di Poesia di Genova "Parole Spalancate", la più grande e prestigiosa manifestazione italiana dedicata alla poesia in tutte le sue forme, che attira ogni anno nel capoluogo ligure i più importanti poeti del mondo e una folla di appassionati.

 

Nelle passate 19 edizioni la rassegna genovese ha visto la partecipazione di oltre 1000 tra poeti, studiosi e artisti provenienti da 85 Paesi mondiali, in rappresentanza anche di minoranze linguistiche e culturali.

 

La 20a edizione avrà luogo a Genova dal 6 al 16 giugno nel Cortile Maggiore di palazzo Ducale e in altri suggestivi luoghi di uno dei centri storici più grandi e caratteristici d’Europa, con oltre 100 eventi gratuiti tra letture, concerti, performance, conferenze, mostre e visite guidate in 30 luoghi di spettacolo tra palazzi, piazze, musei, spiagge, giardini e locali.

 

www.festivalpoesia.org

Il Festival inizia con tre giornate in giro per Genova e oltre, con la Notte della Poesia che si svolgerà il 6 giugno dalle 16 alle 24 nei Palazzi e giardini di Via Garibaldi, il 7 giugno a Villa Croce (dalle 16 alle 23) e domenica 8 giugno tra Villa dei Pini di Bogliasco, sede della Fondazione Bogliasco e il Porticciolo di Nervi.

 

Le giornate del 6 e 7 giugno sono dedicate alla rassegna "Voix Vives - Da Mediterraneo a Mediterraneo", dove il Festival Internazionale di Poesia di Genova ospita l'omonimo festival di poesia di Sète (Francia), nel nome di una collaborazione ormai ultradecennale sancita negli scorsi anni anche da spettacoli comuni su Paul Valéry, George Brassens (originari di Sète) e i cantautori e poeti genovesi. La rassegna avrà inizio il 6 giugno proprio nella casa dove Paul Valéry visse la sua "Nuit de Genes" il 5 ottobre del 1892.

Voix Vives presenta oltre venti poeti provenienti dal bacino mediterraneo, che daranno vita a letture, performance, discussioni, in due location di prestigio come Via Garibaldi e Villa Croce, quest'ultima in collaborazione con il Museo d'Arte Contemporanea.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Ancora successi internazionali per il Direttore d'orchestra Lucano

 

Il maestro Pasquale Menchise, protagonista di due prestigiosi concerti a Parigi-Francia, che si svolgono in questi giorni: oggi, 30 Maggio e domani, sabato 31 Maggio 2014, nel prestigioso “ESPACE PIERRE CARDIN” con la “FONDAZIONE PAVAROTTI”.

Il Maestro Menchise dirige l’Orchestra ed il Coro della “Fondazione Pavarotti” che si stanno esibendo in un luminoso e virtuoso spettacolo di musica sinfonica e di canto lirico, intitolato “BEL CANTO-The Luciano Pavarotti Heritage” che celebra, all’estero, i grandi compositori della più illustre tradizione musicale italiana come Verdi, Puccini, Rossini, Pergolesi, ma anche la musica classica e pop.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Ultima serata al GAYCENTER: film inediti gay-lesbici dal mondo 

 

Ingresso a offerta libera: in base alle vostre disponibilità

economiche, l'offerta puó essere di 10 €, 5 €, 2 € oppure 0

€. Tessere valide per l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica,

Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno.

 

PROGRAMMA DI GIOVEDÍ 29 MAGGIO (ULTIMA SERATA) ALLE 21 AL

GAY CENTER:

 

Film: "Private Romeo"

regista: Alan Brown - GENERE: Drammatico - ANNO: 2011 - NAZIONE: USA -

DURATA (min.): 98 - LINGUA ORIGINALE: Inglese - SOTTOTITOLI: Italiano

(a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: La storia si svolge tutta all'interno dell'accademia militare

McKinley. Assistiamo al primo appassionato bacio che lascia i due

protagonisti colmi di desiderio e passione e i due ragazzi scelgono di

continuare nel loro amore, incuranti delle occhiate furtive e dei

risolini che provengono dai loro commilitoni. Quando la tensione tra i

due gruppi trabocca, tutti questi bei ragazzi vengono coinvolti

dall'agitazione per questo amore proibito...

 

TRAMA COMPLETA: La storia si svolge tutta all'interno dell'accademia

militare McKinley dove otto cadetti devono seguire un corso di

addestramento. L'amore non conosce confini e presto divampa anche in

questo originale contesto dove i ragazzi iniziano a leggere in classe

la tragedia di Romeo e Giulietta di Shakespeare. Il dramma si

concretizza presto fuori dalla classe e diventa la lente con cui

vengono esaminate le vite di queste giovani. I personaggi si dividono

nella classica contrapposizione dei Capuleti e Montecchi, guerrieri di

opposte fazioni che si fronteggiano. Assistiamo al primo appassionato

bacio che lascia i due protagonisti colmi di desiderio e passione. La

storia prende nuovi significati quando i due ragazzi scelgono di

continuare nel loro amore, incuranti delle occhiate furtive e dei

risolini che provengono dai loro commilitoni. Quando la tensione tra i

due gruppi trabocca, tutti questi bei ragazzi vengono coinvolti

dall'agitazione per questo amore proibito... Il regista Alan Brown usa

con parsimonia i dialoghi originali del dramma scespiriano, dando loro

ancora maggiore effetto con riferimenti alle situazioni dei giovani

gay di oggi. Gli attori provengono tutti da esperienze teatrali su

testi di Shakespeare, cosa che possiamo apprezzare nel pathos

aggiuntivo che danno alla vicenda, mescolando abilmente vecchio e

moderno (notare la splendida interpretazione di Mercurio da parte di

Hale Appleman). I due protagonisti Matt Doyle e Seth Numrich ci

regalano una superba alchimia di sentimenti e desiderio, proprio come

emerge dall'intramentabile storia d'amore scespiriana. (cinemagay.it)

 

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati

in italiano ed inediti in italia.

 

1: Cortometraggio: "Nakenlekar" [Sono nudo?] (Svezia 2009, 3 min.): Un

corto su un modo singolare di fare coming out...

 

2. Spot TV: "L'associazione DSG di Cochabamba contro l'omofobia e

contro tutte le discriminazioni" [Comite DSG Cochabamba: Campaña

contra la homofobia y toda forma de discriminacion] (Bolivia 2013, 1

min): Pubblicità andata in onda in TV per il 17 maggio in una

cittadina montana della Bolivia in cui l'associazione che la promuove

denuncia che il progresso che c'è stato in Bolivia per ciò che

concerne i diritti civili, non ha toccato il collettivo LGBTQI che

continua ad essere discriminato. Queste pubblicità vanno in onda in

tutta Europa e America, anche in nazioni che l'italiano medio

considera "arretrate".

 

 

Redazione

 

(Riproduzione riservata ©)

Pupi Avati presidente della XII edizione dell'Ischia Film Festival

 

 

Sarà Pupi Avati il chairman della prossima edizione del festival dedicato alle location, ideato e diretto da Michelangelo Messina. Premiato proprio ad Ischia nel 2011 con il Ciak di corallo alla carriera, il regista bolognese farà ritorno nell’isola verde con suo fratello, il produttore Antonio Avati, per presiedere la dodicesima edizione del festival del cinema che si presenta ricca di opere in concorso e ospiti internazionali.

Impegnato sul set del suo ultimo film Avati si concederà una breve pausa per prendere parte all’evento campano che quest’anno avrà inizio il 28 giugno per concludersi il 5 luglio nei suggestivi spazi all’aperto del Castello Aragonese, location concessa in esclusiva per l’Ischia Film Festival.

 

Pupi Avati autore di più di quaranta film, è uno dei maggiori cineasti italiani. Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico, è anche scrittore di romanzi che sono spesso ispiratori delle sceneggiature dei film o viceversa come “La via degli angeli” (2000), “I cavalieri che fecero l'impresa” (2000), “Ma quando arrivano le ragazze?” (2005), “La seconda notte di nozze” (2006) e “Il papà di Giovanna” (2008). Tra i suoi ultimi lavori “Il ragazzo d’oro” che ha visto come protagonisti la diva americana Sharon Stone e l’italiano Riccardo Scamarcio.

 

 

 

Redazione

 

(Riproduzione riservata ©)

“ProiettARCI, tre mesi di cineforum organizzati dall'Arci Volla”

 

L'Amministrazione comunale – Assessorato alle Politiche giovanili – ha

patrocinato e sostenuto questa iniziativa nata da un'idea e dall'impegno di un nutrito gruppo di giovani del territorio

 

Undici proiezioni che saranno effettuate nelle domeniche di maggio, giugno e luglio presso l'auditorium della scuola media “Matilde Serao” in via Dante Alighieri. L'inizio delle proiezioni è previsto ogni domenica alle 20.30 e l'ingresso è totalmente gratuito per la cittadinanza. La programmazione si divide in tre filoni tematici: “Giovani: tra baratro e speranza”; “L'eterna lotta tra la realtà e l'apparenza”; “Società e sviluppo: i poteri della globalizzazione”. «Con la deliberazione di Giunta n°24 del 28/04/2014 l'Amministrazione comunale ha voluto sostenere questa iniziativa partita da un nutrito gruppo di ragazzi e ragazze del territorio vollese aderenti al circolo ARCI locale. L'Ente locale ha il dovere di supportare sempre tutte le iniziative di sana aggregazione e protagonismo giovanile» afferma l'Assessore alle Politiche giovanili di Volla Agostino Navarro. «Dopo l'inaugurazione dell'anno associativo tenutasi lo scorso mercoledì 30 aprile con l'evento “La notte del lavoro narrato” presso l'ex centro polivalente “La Lanterna” di via Carducci, il cineforum “ProiettARCI” fa da apripista a tutta una serie di iniziative a cui Arci Volla vuole lavorare» dice Agostino Borroso membro del direttivo Arci Volla e tra gli organizzatori del cineforum, che continua: «Vogliamo proporre manifestazioni per giovani meno inseriti in contesti ‘facoltosi’ creando una sorta di intrattenimento culturale e aprire il mondo dell’arte e della cultura a tutti, nella speranza di creare una vera comunità e migliorare la qualità del nostro territorio che offre molto poco per giovani e meno giovani».

 

Redazione

 

(Riproduzione riservata ©)

Apertura della stagione concertistica  al Conservatorio S.Pietro a Majella

 

L'incontro con le grandi famiglie della musica, dedicato quest'anno alla memoria del grande tenore Tito SCHIPA, previsto il 13 maggio alla sala Rari della Biblioteca Nazionale, apre la stagione concertistica Associazione Ex Allievi del Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella di Napoli. Una serata non solo musica. Anche testimonianze dei discendenti dei grandi che portano i loro ricordi,

Interverranno:

TITO SCHIPA jr

MAURO GIANCASPRO Direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli

VINCENZO DE GREGORIO Presidente Onorario Ex Allievi S. Pietro a Majella e Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Vaticano

PAOLA DE SIMONE Giornalista e Musicologa

LORENZO TOZZI Giornalista e Musicologo

RÉCITAL LIRICO

ROSARIO TOTARO Tenore

FRANCESCO PARETI Pianista

Musiche di Donizetti – von Flotow – Tosti – Labriola – Costa

il Presidente della Repubblica- Giorgio Napolitano, ha conferito la propria adesione con una medaglia.

Anche quest'anno il cartellone della Stagione Concertistica degli Ex Allievi del San Pietro a Majella, giunta alla tredicesima edizione, propone fino al 18 Dicembre 2014 un ampio ventaglio di proposte artistiche in grado di soddisfare i diversi gusti del pubblico. Come lo scorso anno la rassegna verrà ospitata nell'Auditorium dell'Osservatorio Astronomico di Capodimonte, dove si svolgerà il 9 settembre il "Premio oltre l'Orizzonte" , nella Sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli a Palazzo Reale, nell'Auditorium Donnaròmita in Piazzetta Nilo e, per la prima volta, anche al Circolo Canottieri Napoli per il consueto appuntamento con la Festa Europea della Musica il 21 giugno. Nei luoghi della musica tra libri ed astri, anche quest’anno, ci saranno il jazz, lo swing, il folclore, la canzone napoletana e la musica insieme agli amici musicisti di sempre, gli ex di San Pietro a Majella, e i loro sostenitori che, con tantissimo affetto con pochissimi soldi e con tanta bravura, seguono ancora Elio Lupi, Vincenzo De Gregorio e tutto il gruppo che li affianca in una vera e propria missione in questi luoghi belli e impossibili, che diventano spazi aperti ai cittadini.

 

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

 

BELLARIA FILM FESTIVAL #BFF32: dal 1 al 4 maggio numerosi eventi e incontri

 

Ogni giorno documentari, rassegne, eventi, incontri, mostre, concerti

dall'anteprima del 30 aprile in Feltrinelli a Rimini alla serata di premiazione del 3 maggio dall'alba del 4 maggio con Cesare Malfatti all'evento finale con i Nobraino

 

#BFF32 • MERCOLEDÌ 30 APRILE

 

LA FELTRINELLI, RIMINI

ore 18.30 Avventure dell’ascolto

Si sente in fondo?, di Lorenzo Pavolini (Ediesse, 2013)

con Simone Bruscia, Roberto Naccari, Lorenzo Pavolini

 

#BFF32 • GIOVEDÌ 1 MAGGIO

 

CINEMA ASTRA

ore 15.00 Concorso Italia Doc

Dal Profondo, di Valentina Zucco Pedicini – 72’

 

ore 16.15 Concorso Italia Doc

Sale, di Lele Marcojanni – 10’

Bring the Sun Home, di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini – 68’

 

ore 18.00 Concorso Italia Doc

L’uomo sulla luna, di Giuliano Ricci – 60’

 

ore 19.30 Concorso Italia Doc

Animal Park, di AFEA – 10’

I fantasmi di San Berillo, di Edoardo Morabito – 75’

 

ore 21.30 Sport Doc

Pantani. The Accidental Death of a Cyclist, di James Erskine – 93’

 

PALAZZO DEL TURISMO

ore 14.00 Proiezione speciale

I nuovi mostri, a cura di Associazione 2000Giovani di Bellaria in collaborazione con Servizio Educativa di Strada e Centro Kas8 – 10’

 

ore 15.00 Tra documentario e cinema di finzione

Cos’è che cambia, di Alberto Fasulo – 56’

 

ore 16.15 Tra documentario e cinema di finzione

Cadenza d’inganno, di Leonardo Di Costanzo – 55’

 

ore 17.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

La pietà del vento, di Stefano Croci e Silvia Siberini – 7’

Elegia per la vita, di Germano Scurti – 54’

 

ore 19.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

My name is Janez Janša, di Janez Janša – 68’

 

ARENA ITALIA

ore 21.00 Derive. Fuori concorso

Vacanze al mare, di Ermanno Cavazzoni – 60’

 

a seguire Arcipelago. Eventi collaterali

Vacanze al mare OST, live performance – Giorgio Fabbri Casadei, Valeria Sturba, Vincenzo Vasi

 

HOTEL ERMITAGE

ore 15.00 - 24.00 Camera con vista. Panorama Radio Doc

Ascolto della migliore produzione di radio documentari italiani nelle stanze dell’Hotel

 

ore 23.30 Arcipelago. Eventi collaterali

Ondivàgo, live performance – Silvio Canini, Daniele Maggioli e Marco Mantovani

 

ore 24.00 Arcipelago. Eventi collaterali

DREAMFLOOR play Dreampool e Twin Room, pool party, visual, installazioni, live e dj set

 

SPAZIO MOSTRA RIVIERE

ore 18.00 Mostra fotografica

Inaugurazione Riviere. Valentina Vannicola Exposition

 

CAFÉ MADRID

ore 18.30 Arcipelago. Eventi collaterali

CineCocktail. Incontro con Francesco Arca

 

#BFF32 • VENERDÌ 2 MAGGIO

 

CINEMA ASTRA

ore 10.30 Concorso Italia Doc

Dal Profondo, di Valentina Zucco Pedicini – 72’ (replica)

 

ore 12.00 Concorso Italia Doc

Sale, di Lele Marcojanni – 10’ (replica)

Bring the Sun Home, di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini – 68’ (replica)

 

ore 15.00 Concorso Italia Doc

Centoquaranta. La strage dimenticata, di Manfredi Lucibello – 73’

 

ore 16.30 Tra documentario e cinema di finzione

L’intervallo, di Leonardo Di Costanzo – 90’

 

a seguire

Incontro con Leonardo Di Costanzo

 

ore 19.30 Concorso Italia Doc

Il treno va a Mosca, di Federico Ferrone e Michele Manzolini – 70’

 

ore 21.30 Sport Doc

Deep Water. La folla regata, di Louise Osmond e Jerry Rothwell – 92’

 

PALAZZO DEL TURISMO

ore 10.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

La pietà del vento, di Stefano Croci e Silvia Siberini – 7’ (replica)

Elegia per la vita, di Germano Scurti – 54’ (replica)

 

ore 12.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

My name is Janez Janša, di Janez Janša – 68’ (replica)

 

ore 15.00 Tra documentario e cinema di finzione

Rumore Bianco, di Alberto Fasulo – 90’

 

ore 16.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

Terra cruda, di Chloé Barreau e?Andrés Arce Maldonado – 7’

Urban Superstar, di Mauro Nigro e Ivana Russo – 50’

 

ore 18.00 Sport Doc. Focus Surf

Out of Lines, di Pierpaolo Valetto – 30’

Ritratti di surf, di Matteo Ferraro e Luca Merli – 30’

 

ore 20.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

Temporary Road. (Una) vita di Franco Battiato, di Giuseppe Pollicelli e Mario Tani – 67’

 

ARENA ITALIA

ore 21.00 Arcipelago. Eventi collaterali

52 Spaces. Scanner plays Michelangelo Antonioni, live performance

 

BIBLIOTECA COMUNALE

ore 10.30 Laboratori

Tavoli di progettazione a cura di D.E-R

 

ore 16.00 Laboratori

Incontro con la redazione di Quaderno del Cinemareale

 

HOTEL ERMITAGE

ore 14.30 Sport Doc. Focus Surf

Surf Camp a cura di Nautica Urban

 

ore 15.00 - 24.00 Camera con vista. Panorama Radio Doc

Ascolto della migliore produzione di radio documentari italiani nelle stanze dell’Hotel

 

ore 18.00 Camera con vista. Panorama Radio Doc

Incontro con gli autori dei radio documentari

 

ore 23.00 Arcipelago. Eventi collaterali

DREAMFLOOR & Surf Party, pool party, visual, installazioni, live e dj set

 

CAFÉ MADRID

ore 18.30 Arcipelago. Eventi collaterali

CineCocktail. Incontro con Nicolas Vaporidis

 

#BFF32 • SABATO 3 MAGGIO

 

CINEMA ASTRA

ore 10.30 Concorso Italia Doc

Animal Park, di AFEA – 10’ (replica)

I fantasmi di San Berillo, di Edoardo Morabito – 75’ (replica)

 

ore 12.00 Concorso Italia Doc

L’uomo sulla luna, di Giuliano Ricci – 60’ (replica)

 

ore 15.00 Concorso Italia Doc

Godka Cirka. Un buco nel cielo, di Alex Lora e Antonio Tibaldi – 10’ (replica)

Posidonia. I fondali della metropoli, di Marcello Anselmo – 30’ (replica)

 

ore 16.00 Tra documentario e cinema di finzione

Break, di Alberto Fasulo – 6’

Atto di dolore, di Alberto Fasulo – 11’

Tir, di Alberto Fasulo – 85’

 

a seguire

Incontro con Alberto Fasulo

 

ore 19.00 Concorso Italia Doc

Il segreto, di Cyop&Kaf – 89’

 

ore 21.00

Premiazioni #BFF 32

Premio Casa Rossa alla Carriera a Gianni Amelio

 

a seguire

Felice chi è diverso, di Gianni Amelio – 93’

 

PALAZZO DEL TURISMO

ore 10.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

Terra cruda, di Chloé Barreau e?Andrés Arce Maldonado – 7’ (replica)

Urban Superstar, di Mauro Nigro e Ivana Russo – 50’ (replica)

 

ore 12.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

Temporary Road. (Una) vita di Franco Battiato, di Giuseppe Pollicelli e Mario Tani – 67’ (replica)

 

ore 15.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

Archi_nature Balkans, di Francesco Fei – 25’ (replica)

The Column, di Adrian Paci – 26’ (replica)

 

ore 16.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

March of the Gods. Botswana Metalheads, di Raffaele Mosca – 88’

 

ore 18.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

I Tarantiniani, di Steve Della Casa e Maurizio Tedesco – 59’

 

ore 20.00 Sport Doc

Senna, di Asif Kapadia – 106’

 

ARENA ITALIA

ore 23.00 Arcipelago. Eventi collaterali

Interiors play Derek Jarman, live performance

 

HOTEL ERMITAGE

ore 15.00 - 24.00 Camera con vista. Panorama Radio Doc

Ascolto della migliore produzione di radio documentari italiani nelle stanze dell’Hotel

 

ore 24.00 Arcipelago. Eventi collaterali

DREAMFLOOR play Dreampool, pool party, visual, installazioni, live e dj set

 

CAFÉ MADRID

ore 18.30 Arcipelago. Eventi collaterali

CineCocktail. Incontro con Giorgia Würth

 

#BFF32 • DOMENICA 4 MAGGIO

 

CINEMA ASTRA

ore 10.30 Concorso Italia Doc

Centoquaranta. La strage dimenticata, di Manfredi Lucibello – 73’ (replica)

 

ore 11.45 Concorso Italia Doc

Godka Cirka. Un buco nel cielo, di Alex Lora e Antonio Tibaldi – 10’ (replica)

Posidonia. I fondali della metropoli, di Marcello Anselmo – 30’ (replica)

 

ore 12.30 Concorso Italia Doc

Il segreto, di Cyop&Kaf – 89’ (replica)

 

ore 15.00

Replica vincitore Concorso Italia Doc

 

ore 16.30 Derive. Fuori concorso

Bob Wilson’s Life and Death of Marina Abramovi?, di Giada Colagrande – 57’ - sub

 

ore 18.00 Derive. Fuori concorso

Morbidelli. Storie di uomini e di moto veloci, di Matthew Gonzales e Jeffrey Zani – 83’

 

ore 20.00 Derive. Fuori concorso

Elektro Moskva, di Dominik Spritzendorfer e Elena Tikhonova – 75’ – sub

 

ore 22.00 Sport Doc

Salute, di Matt Norman – 120’

 

PALAZZO DEL TURISMO

ore 10.30 Concorso Casa Rossa Art Doc

March of the Gods. Botswana Metalheads, di Raffaele Mosca – 88’ (replica)

 

ore 12.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

I Tarantiniani, di Steve Della Casa e Maurizio Tedesco – 59’ (replica)

 

ore 13.00 Concorso Casa Rossa Art Doc

Archi_nature Balkans, di Francesco Fei – 25’ (replica)

The Column, di Adrian Paci – 26’ (replica)

 

ore 15.00 Concorso Italia Doc

Il treno va a Mosca, di Federico Ferrone e Michele Manzolini – 70’ (replica)

 

ore 16.30

Replica vincitore Menzione Concorso Casa Rossa Art Doc

 

a seguire

Replica vincitore Concorso Casa Rossa Art Doc

 

a seguire

Replica vincitore Menzione Concorso Italia Doc

 

HOTEL ERMITAGE

ore 05.30 Arcipelago. Eventi collaterali

Cesare Malfatti. Suite live set

 

ARENA ITALIA

ore 21.30 Derive. Fuori concorso

Italiani veri, di Giuni Ligabue e Marco Raffaini – 66’

 

a seguire

Nobraino alla conquista della Russia, live set

 

 

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

Sabato 26 aprile: visita guidata alla Capella del Principe S. Savero

 

Tra storia, leggende e racconti, l'associazione Oltre i Resti Onlus vi accompagnerà alla scoperta del mistero del Principe di S. Severo e...non solo!

 

Il tour comprende:

 

Cristo Velato

 

Cappella S. Severo

 

Un pò di storia:

 

Nel cuore del centro antico di Napoli, il Museo Cappella Sansevero è un gioiello del patrimonio artistico internazionale. In stile barocco, bellezza e mistero s'intrecciano creando un'atmosfera unica, quasi fuori dal tempo.

 

Tra i capolavori: il celebre Cristo velato, la cui immagine ha fatto il giro del mondo per la straordinaria “tessitura” del velo marmoreo, senza dimenticare meraviglie del virtuosismo come il Disinganno e La Pudicizia ed enigmatiche presenze come le Macchine anatomiche.

 

Un mausoleo nobiliare, un tempio iniziatico in cui è mirabilmente trasfusa la poliedrica personalità del suo geniale ideatore: Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero e Gran Maestro del gruppo massonico i Rosacroce.

 

La partecipazione alla visita è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria indicando l'orario scelto.

 

 

 

L'appuntamento è a Piazza S. Domenico Maggiore (davanti allo scalone della chiesa);

 

ore 10.00.

 

Il contributo associativo è di 3 euro a persona per adulti e bambini a partire dai 6 anni, mentre il ticket d'ingresso andrà pagato direttamente alla biglietteria della cappella secondo il seguente listino:

 

ordinario 7 €;

 

con Artecard e ragazzi dai 10 ai 25 anni 5 €;

 

minori di 10 anni gratis.

 

 

 

Per info e prenotazioni

 

Dott.ssa Assunta Mango

 

oltreirestionlus@libero.it

 

www.oltreiresti.it

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

 

CINEGAY.IT @ GAYCENTER: film inediti gay-lesbici dal mondo 

 

Ore 21 al Gay Center, Via Luigi Galvani,

51/F, accanto al benzinaio - ROMA (Metro Piramide)

 

Ingresso a offerta libera: in base alle vostre disponibilità

economiche, l'offerta puó essere di 10 €, 5 €, 2 € oppure 0

€. Tessere valide per l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica,

Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno.

 

- PROGRAMMA DI GIOVEDÍ 17 APRILE 2014 ALLE 21 AL GAY CENTER -

 

Film: "Ice Blues"

 

TRAILER, LOCANDINA, PIU' INFORMAZIONI E MAPPA SU COME ARRIVARE:

WWW.CINEGAY.IT

 

regista: Ron Oliver - GENERE: Giallo-Romantico - ANNO: 2008 - NAZIONE:

CANADA - DURATA (min.): 90 - LINGUA ORIGINALE: Inglese - SOTTOTITOLI:

Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: Dopo che il suo compagno da sempre Tim gli chiede di scoprire

chi sia l'anonimo e generoso finanziatore del centro giovanile Albany,

Strachey viene coinvolto in un pericoloso intreccio di inganni e

pericoli... Il film è il quarto della serie e in questo viene dato

assai più rilievo alla relazione di coppia dei due protagonisti.

 

TRAMA COMPLETA: Continua la serie dei film sul detective gay Donald

Strachey (Chad Allen), questa volta alle prese con uno dei casi più

complicati della sua carriera. Dopo che il suo compagno da sempre Tim

(Sebastian Spence) gli chiede di scoprire chi sia l'anonimo e generoso

finanziatore del centro giovanile Albany che gli ha fatto pervenire la

somma di tre milioni di dollari, Strachey viene coinvolto in un

pericoloso intreccio di inganni e pericoli. Quando il legale che

serviva da tramite per le donazioni viene trovato assassinato, il

cinico Strachey inizia una corsa contro il tempo per catturare il

killer prima che colpisca ancora. Il film è il quarto della serie. A

differenza dei precedenti, in questo viene dato assai più rilievo

alla relazione di coppia dei due protagonisti, che quasi ci commuovono

coi loro reciproci sentimenti.(cinemagay.it)

 

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati

in italiano ed inediti in italia.

 

1. Cortometraggio: "Las llaves" (Argentina 2011, 9 min.):

Matías si è separato da un paio di mesi da Pedro e, dopo aver

cercato varie volte di portare il bel Lucho a casa sua, ci è

riuscito. Locho è interessato in Matías e vuole che la sua relazione

diventi un qualcosa di serio, Riusciranno i suoi desideri a

realizzarsi nonostante il passato di Mattia con Pedro gli sia contro

tramite le "chiavi"?

 

2. Telegiornale: "Grande affluenza al gay pride in Israele"

(Israele 2012, 1

min.): Servizio che ci mette a conoscenza del gran successo del gay

pride in Israele, uno dei più grandi al mondo, e ci spiega che in

medio ed estremo oriente è l'unico paese, insieme alla Turchia, dove

non è perseguita né condannata l'omosessualità. Il servizio è del

primo canale del telegiornale della TV di stato spagnola, tutto il

contrario dei telegiornali della TV di stato italiana, che parlano

solo e sempre di preti.

 

 Redazione

(Riproduzione riservata ©)

Al Gay Center di Buzz Intercultura, il debutto di Ice B1ues

 

Regista: Ron Oliver

GENERE: Romantico

ANNO: 2008

NAZIONE: CANADA

DURATA (min.): 90

LINGUA ORIGINALE: Inglese

SOTTOTITOLI:Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: Dopo che il suo compagno da sempre Tim gli chiede di scoprire

chi sia l'anonimo e generoso finanziatore del centro giovanile Albany,

Strachey viene coinvolto in un pericoloso intreccio di inganni e

pericoli... Il film è il quarto della serie e in questo viene dato

assai più rilievo alla relazione di coppia dei due protagonisti.

 

TRAMA COMPLETA: Continua la serie dei film sul detective gay Donald

Strachey (Chad Allen), questa volta alle prese con uno dei casi più

complicati della sua carriera. Dopo che il suo compagno da sempre Tim

(Sebastian Spence) gli chiede di scoprire chi sia l'anonimo e generoso

finanziatore del centro giovanile Albany che gli ha fatto pervenire la

somma di tre milioni di dollari, Strachey viene coinvolto in un

pericoloso intreccio di inganni e pericoli. Quando il legale che

serviva da tramite per le donazioni viene trovato assassinato, il

cinico Strachey inizia una corsa contro il tempo per catturare il

killer prima che colpisca ancora. Il film è il quarto della serie. A

differenza dei precedenti, in questo viene dato assai più rilievo

alla relazione di coppia dei due protagonisti, che quasi ci commuovono

coi loro reciproci sentimenti.(cinemagay.it)


Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

Commenti: 0

Eddy Napoli e Francesca Schiavo ritornano in scena

Mercoledì 16 aprile al Teatro Augusteo di Napoli in Anema & Core (Una storia da raccontare)

 

Dopo circa un ventennio, il ritorno al Teatro Augusteo di Napoli, di Eddy Napoli e Francesca Schiavo per un concerto di classici dʼautore tratti dal repertorio della canzone napoletana.

Dopo aver avuto una carriera singola, in questi anni trascorsi senza mai allontanarsi del tutto dalla canzone napoletana, entrambi hanno avvertito la necessità di ritornare a cantare insieme, per un progetto che li vedrà impegnati, ancora di più a mettere le loro bellissime voci a servizio di una cultura musicale che, proprio nella originalità delle voci, trova la propria sopravvivenza in un momento storico pieno di cambiamenti non sempre felici.

Tutti quanti non potranno non ricordare le due splendide voci di Eddy e Francesca, tenute a battesimo da Renzo Arbore e da lui preferite per il lancio del progetto “Orchestra Italiana” (1992).

È comunque superfluo ricordare quel successo che sin dallʼesordio caratterizzò la storia di “Luna rossa”, brano che ancora oggi vive nel ricordo di coloro i quali si appassionarono alla rinnovata riproposta di quel brano targato 1950 - e proprio nel 1950 avvenne il lancio di Luna Rossa, in quello stesso Teatro Augusteo. Lo storico interprete era Giorgio Consolini.

 

Lʼesigenza di tornare insieme, nasce dalla collaudata esperienza che, di recente, li ha visti quali protagonisti per un pubblico che ha dimostrato il proprio gradimento di questo inatteso e sorprendente ritorno della storica coppia.

 

Eddy Napoli e Francesca Schiavo in scena al Teatro Augusteo il prossimo 16 aprile hanno ben pensato di dedicare il loro nuovo progetto artistico al loro, oramai storico padrino, fondatore dellʼOrchestra Italiana.

 

Raccontano gli artisti: tra gli anni ʻ70 e ʼ90, ovvero, una volta finiti i Festival di Napoli, la Canzone Classica Napoletana attraversò un ventennio di buio profondo, finendo purtroppo nel dimenticatoio, o, ancor peggio, in quelle “produzioni di casa nostra”. Il rilancio della canzone dʼarte avviene nel 1990 grazie ad un produttore - Nando Coppeto - (produttore di artisti quali Consiglia Licciardi, Enzo Gragnaniello ed altri, nonché del Maestro Roberto Murolo).

 

Il programma televisivo “ʻNa voce, ʻna chitarra” e relativo disco - protagonista Roberto Murolo con la conduzione di Renzo Arbore e tanti ospiti di prestigio per festeggiare i 50 anni di carriera dello stesso Murolo - (autori Arbore, Porcelli e lo stesso Coppeto), segnò lʼinizio di un nuovo corso che rivide finalmente il ritorno televisivo della grande canzone dʼarte napoletana.

 

 

Tutto il merito spetta a colui il quale, finalmente, decise che era arrivato anche il momento di “scendere in campo” e mettersi, in prima persona, a sostenere quel nuovo corso musicale che ha poi visto il nostro Renzo Arbore dedicarsi completamente alla nostra storia musicale mettendo da parte definitivamente la TV. Arrivò poi la doverosa e legittima riconsacrazione mondiale che si realizzò nel ʼ92/ʼ93 e fu sempre grazie a Renzo Arbore, che con LʼOrchestra Italiana (di cui facevamo parte) che la si riportò ai vertici delle classifiche discografiche con relativi tour mondiali.

 

Poi le diverse scelte artistiche ci divisero, ma lasciandoci sempre legati a quel filo sottile che in questi anni non ha mai fatto dimenticare le nostre origini.

 

Ed è proprio grazie a quel filo che una volta riavvolto ha fatto rincontrare, Eddy Napoli e Francesca Schiavo, di nuovo insieme in un nuovo progetto artistico intitolato “Anema & Core - Una storia da raccontare”.

 

E questa volta la “Storia da raccontare” porta inevitabilmente a riconoscere al loro padrino - Renzo Arbore – il merito di avergli lasciato quella eredità artistica che è la grande passione per la canzone napoletana che oggi consente loro di potersi, anche in coppia, rappresentare nella maniera che gli è stata insegnata.

 

E questo è il riconoscimento che entrambi rivolgono a Renzo dedicandogli il successo di questo loro non previsto ritorno.

 

Ultima sorpresa per quella che si preannuncia come una serata piena di suoni, canti ed emozioni, la confermata presenza di un ospite di prestigio che, per chi ama da sempre la tradizione e lʼinnovazione, non potrà fare a meno di apprezzare lʼartista Enzo Gragnaniello il quale , non a caso, è colui che meglio coniuga le due anime musicali protagoniste della serata e per tenere a battesimo questo ritrovato duo - Eddy Napoli & Francesca Schiavo.

 

A Renzo: Ancora una volta un grazie per quello che ci hai insegnato! Firmato, Eddy & Francesca con Anema e Core.

 

 

 

Gigio Rosa Promotions

 

(Copyright © 2014 Gigio Rosa Promotions, All rights reserved.).

I due appuntamenti della settimana di «Palco libero al Trianon»

 

Doppio appuntamento nella settimana per Palco libero al Trianon, la rassegna indipendente per la valorizzazione della musica e dei musicisti campani: martedì 8 aprile, alle 21, saranno di scena nel teatro della musica a Napoli Antonio Manco, Sistema, the George Frevis band e Thoughts of Mary Jane; l’indomani, mercoledì 9, sempre alle 21, sarà la volta di Baraonna, Alessandro Giannini, Kafka sulla spiaggia e le Ninfe della Tammorra.

 

Gli addetti ai lavori che affiancano il pubblico sono Giacomo Ambrosino (Sound contest), Gino Aveta (Rai), Gennaro De Rosa (MK records), Guido Gaito (giornalista), Jonathan Giustini (Carta da musica) Renato Marengo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei e AudioCoop), Luigi Snichelotto (direttore artistico della Festa europea della Musica a Eboli) e Giulio Tedeschi (Toast records). Su indicazione di questi esperti e del pubblico presente in sala, due formazioni parteciperanno alla Festa europea della Musica il 21 giugno prossimo.

 

Prezzo del biglietto di posto unico 5 euro.

 

Per partecipare o richiedere informazioni si può scrivere all’email palcolibero@teatrotrianon.org.

 

Redazione

(Riproduzione riservata ©)

NEWCIMED: Bando per i Graffittari della Provincia di Latina

 

Iscrizioni entro il 10 aprile

 

Continua la pianificazione degli eventi nell’ambito del progetto “Newcimed: new cities of the mediterranean sea basin” finanziato dal programma ENPI CBC MED dell’Unione Europea. Dopo l’evento dedicato alla fotografia che si è tenuto in Giordania e quello dedicato alla sicurezza urbana che si è svolto in Libano, è il momento del graffitismo. L’evento si terrà dal 29 aprile al 5 maggio ad Oristano in Sardegna. A partecipare all’iniziativa saranno 7 artisti e 7 studenti selezionati dai paesi partner del progetto che vedranno esposte le opere, realizzate durante la permanenza in Sardegna, in una mostra finale allestita ad Arborea il 4 maggio. Per selezionare i propri partecipanti il comune di Latina ha indetto un bando consultabile sul sito istituzionale: www.comune.latina.it

Il bando, con scadenza prevista il 10 aprile, prevede la selezione di due artisti, uno appartenente alla categoria “Senior” dai 29 anni in su, l’altro appartenente alla categoria “Junior” tra i 18 e i 29 anni. Per i selezionati è prevista la copertura delle spese di viaggio e di vitto, e un compenso in denaro di 1300 euro per i Senior e 700 euro per gli studenti. I candidati avranno l’importante possibilità di confrontarsi con artisti provenienti da culture e paesi diversi. Un’opportunità importante di scambio culturale e di promozione della conoscenza dell'identità della propria città all’estero attraverso i murales. Le opere verranno infatti esposte anche in una mostra itinerante che verrà ospitata nei prossimi mesi da tutti i paesi partner del progetto.

Per maggiori informazioni sul calendario dei prossimi eventi in programma nell’ambito di Newcimed è possibile consultare il sito: www.newcimed.com

 

Redazione 

(Riproduzione Riservata ©)

 

"E se la vita fosse?!?" al Teatro Tasso 

 

Sabato 5 e domenica 6 aprile 2014

regia

Giorgio Gori e Noemi Calvino

 

 

“E se la vita fosse?!?” è uno show che contamina due generi di spettacolo: il cabaret e la danza. Di Giorgio Gori e Noemi Calvino, “E se la vita fosse?!?” vuole raccontare, attraverso il cabaret e le atmosfere che solo la danza può evocare, le diverse fasi della vita. La vita è una danza, un insieme di corpi che si muovono creando un movimento nello spazio grazie ad un mix di musica, pantomima e ballo. Con testi di Neil Simon e Franca Rame, Giorgio Gori racconta la vita di coppia attraverso diverse situazioni. A fare da cornice all’intera messinscena c’è la danza di Noemi Calvino. Lo spettacolo è un susseguirsi di brani che permettono la rappresentazione di differenti stili di danza, dal jazz al contemporaneo. Ad animare lo show, oltre a Giorgio Gori, ci sono Michele Rinaldi, Roberta Schiattarella e Maria Pia Palmieri. Il corpo di ballo è formato da Aniello Vallefuoco, Federica De Luca, Simona Stanziano e Manuela Esposito. Le coreografie sono di Noemi Calvino. La musica e le luci sono curate da Luca Leo mentre lo shooting fotografico è stato realizzato da Marco Rossi.

 

Programmazione spettacoli:

 

sabato ore 20.30

domenica ore 18.30

 

Ingresso - € 12.00

ridotto soci e giovani - € 10.00

 

 

Redazione

 

(Riproduzione Riservata ®)

Sansevero, noli me tàngere rievocazione storica di Ilio Stellato e Maurizio Merolla

 

Ex Ospedale della Pace

Via Tribunali, 227 - Napoli

 

da venerdì 28 a domenica 30 marzo

 

Proseguono gli appuntamenti del progetto “Millarcum” di Ilio Stellato e Maurizio Merolla con il secondo quadro della trilogia. Dopo le vicende del principe Carlo Gesualdo di Venosa, di Maria d’Avalos e Fabrizio Carafa narrate in “Delirio d’un amore antico”, che ha calamitato l’attenzione del numerosissimo pubblico accorso alle repliche, arriva “Sansevero, noli me tàngere”. In “Sansevero, noli me tàngere” i destini e le vite dei personaggi si incrociano, si intrecciano nella ricostruzione fantastica di una notte in cui bussa a palazzo Sansevero il Santo Uffizio che intende porre fine agli esperimenti blasfemi di Raimondo de Sangro, che tenta di penetrare i segreti “de lo creato”. Ma la Santa Inquisizione a Napoli ebbe vita molto difficile. Il popolo partenopeo scaramantico e superstizioso non accettò mai la “caccia alle streghe”. Il principe, quindi, scampa il rogo e come epilogo di questa notte immaginaria, consegna un tesoro a Mariangela Ardinghelli, figura che ricopre anche il ruolo di collaboratrice, consigliera e forse amante di de Sangro. Non si tratta di monete e gioielli, bensì di scritti e appunti dello stesso Raimondo, che non vuole cadano in mani nemiche. Mariangela Ardinghelli, nobile decaduta ma di alta cultura scientifica, fu una donna molto apprezzata a livello europeo.

Raimondo de Sangro, principe di Sansevero, è stato uno dei personaggi più misteriosi del ‘700 napoletano e molto conosciuto anche in letteratura. Il suo nome, legato alla famosissima cappella omonima, evoca da sempre esoterismo, alchimia e mistero. Il principe fu uomo di scienza, alchimista e grande amante dell’arte, nonché massone. La Chiesa lo riteneva un “discolo” da tenere d’occhio, la monarchia borbonica invece ne apprezzava molto l’ingegno.

Al giovane scultore Giuseppe Sammartino fu affidata da de Sangro l’opera del Cristo velato, progettato in precedenza da un altro grande scultore, Antonio Corradini. Il Sammartino fu chiamato a sostituire il Corradini, morto mesi prima, proprio in casa de Sangro.

L’evento “Sansevero, noli me tàngere” continua il progetto più ampio che ha come scopo quello di far riviere i personaggi di Napoli nei luoghi in cui hanno realmente vissuto.

Protagonisti della rievocazione sono Maurizio Merolla, che ne firma anche la regia e la direzione artistica, Marcella Vitiello, Gaetano Battista, Assunta De Falco, Ciro Grano, Fedele Canonico, Annalisa Ardolino, Antony Delle Donne. L’accompagnamento musicale è eseguito da Giancarlo Sanduzzi e Andrea Sensale, mentre le coreografie sono di Carla Borriello.

L’evento si avvale dei seguenti patrocini: Regione Campania, Comune di Napoli, Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli. Si ringrazia la IV Municipalità del Comune di Napoli per gli spazi concessi.

 

Calendario spettacoli:

venerdì e sabato ore 21.00

domenica ore 17.30

 

info 081.5643978 - 340.4230980

 

Redazione

 

(Riproduzione Riservata®)

Locandina del film
Locandina del film

Al Gay Center, ilm gay inedito "East Side Story"

 

PROGRAMMA DI GIOVEDÍ 20 MARZO 2014, ORE 21, GAY CENTER:

Film: "East Side Story"

TRAILER E LOCANDINA: WWW.CINEGAY.IT

regista: Carlos Portugal

GENERE: Commedia

ANNO: 2006

NAZIONE: USA

DURATA (min.): 84

LINGUA ORIGINALE: Inglese

SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: Diego è un giovane latino gay velato che aiuta la nonna a condurre il ristorante famigliare. Porta avanti anche una relazione segreta con l'altrettanto velato Pablo, che addirittura comincia una relazione con la zia di Diego, Blanca. L'arrivo di un nuovo vicino di casa gay dichiarato fa si che Diego riveda tutti i suoi piani...

TRAMA COMPLETA: Diego è un giovane latino gay velato che aiuta la nonna a condurre il ristorante famigliare. Porta avanti anche una relazione segreta con l'altrettanto velato Pablo. Diego si sente intrappolato nella cultura dei conservatori di East LA e progetta di uscirne fuori aprendo, con l'aiuto del suo compagno, un ristorante di lusso. Ma Pablo vede le cose diversamente, soprattutto da quando ha iniziato a portare a casa la focosa zia di Diego, Bianca. Nello stesso periodo entrano in scena Jonathan e Wesley, due gay bianchi che vogliono studiare di migliorare gli edifici del quartiere. L'attrazione tra Wesley e Diego è immediata e travolgente, obbligandoli a riesaminare tutti i loro progetti. Ma il razzismo e l'omofobia degli amici, dei parenti e le interferenze di una checca isterica ex amante di Wesley non renderanno le cose semplici. Una commedia divertente che ha entusiasmato il pubblico gay dei festival

americani. (cinemagay.it) Il film ha molti punti in comune con un altro film: "Non è peccato - La Quinceañera", ma le differenze sono che in quest'ultimo la coppia gay risulta cinica e odiosa (infatti in Italia è arrivato), mentre qui si abbordano le tematiche del coming out e dell'accettazione serena della propria omosessualità (infatti in Italia NON è arrivato).

 

Prima del film sono stati proiettati alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia.

1. Cortometraggio: "13 ans" [13 anni] (Francia 2008, 9 min.): Jonathan, che ha 13 anni, ruba il diario personale a Julie, la ragazza che sogna poter sedurre un giorno, l'irresistibile sorella maggiore di un suo compagno di classe. Si ritrova a scoprire ció che non si aspettava...

2. Telegiornale: "Matrimoni egualitari a S. Antonio (Texas)

[Matrimonios igualitarios en San Antonio (Tejas)] (USA 2014, 2 min.): La corte suprema del Texas ha dichiarato incostituzionale l'impedimento di celebrare matrimoni per gay e lesbiche. La comunità GLBTQI di S. Antonio si é riunita davanti alla corte suprema per celebrare l'evento; in questo TG di un canale in lingua spagnola per la comunità hispana negli USA, non manca la voce omofoba della Chiesa Cattolica.

 

CINEGAY.IT @ GAYCENTER: PROIEZIONE DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO - Tutti i giovedí alle 21 al Gay Center , Via Luigi Galvani, 51/F - accanto al benzinaio - ROMA (Metro Piramide). INGRESSO A OFFERTA LIBERA (Tessere valide per l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica, Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno).

 

NEL SITO http://cinegay.it/ TUTTI I VIDEO (ESCLUSO I FILM) POSSONO ESSERE SCARICATI GRATIS! VAI NELLA PAGINA DEL VIDEO CHE TI INTERESSA E CLICCA SU "DOWNLOAD VIDEO". SE VIVI LONTANO, GODITI I VIDEO!

 -----------------------------------------

LA RASSEGNA NON HA FINI DI LUCRO ED HA LO SCOPO DI DIFFONDERE LA INTERCULTURALITÁ

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Locandina
Locandina

"Natura Mater": fino al 31 marzo mostra nel complesso monumentale di San Severo al Pendino (Napoli)

 

Dal 15 al 31 marzo la mostra di quadri "Natura Mater", Complesso Monumentale San Severo al Pendino in via Duomo 286.

Saranno esposte le opere dell'artista  Aida Guardai ispirate ala natura dal titolo "Natura Mater".

Farà da scenario alla mostra di quadri il suggestivo Complesso Monumentale di San Severo al Pendino a pochi passi dal Duomo di Napoli (via Duomo 286, nei pressi del Museo Filangieri).

Le opere saranno poste in modo tale che i visitatori effettueranno un percorso artistico attraversando la navata e le cappelle della chiesa napoletana risalente al '400.

Il vernissage e la conferenza di inaugurazione si sono tenute sabato 15 marzo 2014 alle ore 17,30.

Nel corso del vernissage e degli incontri si è avuto modo di parlare di Napoli e del suo rapporto con la "Dea madre" che da millenni caratterizzano  la città.

Orari mostra. Feriali: 9,30 - 19,00. Festivi: 9,30 - 13,00. Ingresso libero.

Infoline: 3343329500 - gakyme@libero.it  - 3495518435

Promuovono: Anna Abbate del Gruppo Archeologico Kyme e Stefania Colizzi del M.I.A.

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Campania, dalla Provincia di Napoli, dal Comune di Napoli, dal Comune di Pozzuoli e dall'Azienda di Cura Soggiorno e Turismo di Napoli.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Cantando sotto le stelle - cartellone
Cantando sotto le stelle - cartellone

«Cantando sotto le stelle» al Trianon

 

Cantando sotto le stelle è la fantasia musicale in scena al Trianon domenica 16 marzo prossimo, alle 18.

Lo spettacolo, della Anfhoras production, è strutturato in quadri tematici che vedranno protagonisti alcuni grandi autori di ieri e di oggi.

«Preparatevi a sognare sotto un cielo di stelle – afferma Federica Pirone, curatrice di questa fantasia di canzoni, musica e cabaret – che brilleranno non solo sopra di voi, ma anche e soprattutto sul palcoscenico, dove la compagnia e l’orchestra dal vivo illumineranno la serata all’insegna della musica e del divertimento».

In scena Lorena Bartoli, Antonio Botta, Alessia Canestrelli, Roberta Esposito, Lino Trematerra, Francesco Luongo, Rita Santoro, Egidio Scognamillo, Mariano Langellotti e Daniele Sponzilli, con Patrizia Maghizzano.

Sotto la direzione di Ginetto Ferrara, che ha curato anche gli arrangiamenti, la musica è eseguita da Gabriella De Carlo al piano, Mimmo Di Nunzio alla batteria, Massimo Maiorano al basso, Enzo Orilio al trombone, Antonio Maiorano al sax e lo stesso Ferrara alla tromba.

I movimenti coreografici sono di Tonia Sequino, i costumi di Antonietta Rodo e l’allestimento scenico e il disegno delle luci di Enrico Napolitano. La sarta Gloriana Manfra, il direttore del suono Michele Napolitano.

Biglietti numerati, distribuiti anche nelle prevendite abituali, nonché online sul sito del teatro teatrotrianon.org.

Il botteghino del Trianon è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19.

Per informazioni: tel. 081-225 82 85.

Il teatro è climatizzato.

 

Prossima programmazione

·domenica 16 marzo, ore 18

Cantando sotto le stelle

biglietti: posto unico € 15

·venerdì 21 marzo, ore 21

Serena Rossi

Nella casa di Pepe

biglietti: posto unico € 15

·giovedì 27 marzo, ore 21

Rocco Hunt

‘A verità

·venerdì 28 marzo, ore 21

Afrakà rock festival

con Osanna, Alan Sorrenti, Aldo Tagliapietra, Alex Carpari band e Gianni Leone

biglietti: posto unico € 15

·sabato 29 marzo, ore 21

Tributo a Michael Jackson

con King of the Pop e Jennifer Batten

biglietti: platea € 20, palchi € 15

·ogni martedì, fino a maggio, ore 21

Palco libero al Trianon

 

biglietti: posto unico € 5

 

Paolo Animato

ufficio stampa&comunicazione

Locandina
Locandina

Incontri di Menti: dal 10 al 16 marzo per la Settimana del Cervello

 

In occasione della Settimana del Cervello, dal 10 al 16 marzo, Città della Scienza ospita “Incontri di Menti”, incontri tra esperti e studenti. 

Partecipa anche tu! Segui la diretta streaming sulla nostra WebTV e poni le domande agli esperti scrivendo una mail con oggetto “Incontri di menti” a palma@cittadellascienza.it e a comunica@cittadellascienza.it oppure con un tweet a @cittascienza negli orari dell’incontro! Per le scuole è ancora possibile prenotarsi ad alcuni incontri (indicati sotto)!

 

Il programma

Lunedì 10 marzo

Ore 10.30-12.00, Sala Cortese-modulo 34

Pensare e amare con il cervello. Cosa accade quando ci si innamora?

Martedì 11 marzo

Ore 10.30-12.00, Sala Cortese-modulo 34

Apprendimento ed evoluzione

Ore 12.00-13.30, Sala Cortese-modulo 34

Cervello ed Empatia: mettersi nei panni dell’altro

Mercoledì 12 marzo

Ore 10.30-12.00, Sala Cortese-modulo 34

Cervello rosa, Cervello azzurro: ma è poi vero che l’uno viene da Venere e l’altro da Marte?

Giovedi 13 marzo

Ore 10.30-12.00, Sala Cortese-modulo 34

Robot, uomini e cervelli artificiali. Le nuove frontiere interdisciplinari della ricerca

Venerdì 14 marzo

Ore 10.30-12.00, Sala Cortese-modulo 34

Cervello e tecnologia. Come si è evoluta l’arte del saper fare

Sabato 15 marzo

Ore 11.30, Teatro Galilei 104

Pinocchio con i fili

Domenica 16 marzo

Ore 12, Sala Marie-Curie

Pensa come un dinosauro

 

Inoltre, da lunedì 10 a domenica 16 marzo

Laboratori scientifici, approfondimenti, test, giochi, laboratori di musica, colore, movimento, teatro, incotri con… altre menti, per metterci alla prova e scoprire di cosa siamo capaci!

 

Per informazioni

contact@cittadellascienza.it

081-7352 220 – 222 – 258 – 259

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

 

GAY CENTER: PROGRAMMA DI GIOVEDÍ 13 MARZO 2014

 

Film: "Third Man Out"

TRAILER E LOCANDINA: WWW.CINEGAY.IT

 

- REGISTA: Ron Oliver

- GENERE: Giallo

- ANNO: 2005

- NAZIONE: USA

DURATA (min.): 99

- LINGUA ORIGINALE: Inglese

- SOTTOTITOLI: Italiano

(a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: John Rutka è un attivista omosessuale dedicato a far fare outing a figure importanti della politica. Una sera riceve uno sparo nella gamba e chiama il nostro detective Donald Stratchey affinché investighi il caso, visto che è l’unico detective privato dichiaratamente omosessuale. Quando Rutka viene trovato morto, Strachey si trova di fronte una lunga lista di nemici... 

TRAMA COMPLETA: John Rutka è un attivista omosessuale dedicato a far fare outing a figure importanti della politica. Una sera, in compagnia del suo compagno Eddie Santin, riceve uno sparo nella gamba. Santin chiama il nostro detective Donald Stratchey affinché investighi il caso, visto che è l’unico detective privato dichiaratamente omosessuale. Quella stessa notte qualcuno si introduce nell’ospedale con l’intenzione di assassinare Rutha, ma questo si è già dimesso. Nonostante sia contro l’attivismo estremo di Rutha, Strachey accetta il caso anche per ragioni econimiche, visto che lui e il suo compagno, Tim Callahan, stanno ristrutturando casa loro. Pur tuttavia, il caso finisce per far uscire certi conflitti personali in Donald, che decide di abbandonarlo. Quella stessa notte, John Rutka è sequestrato in casa e perisce dopo essere bruciato vivo. L’evento fa si che Donald Stratchey riconsideri il caso e lo accetti. 

 

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia. 

1: Cortometraggio: "The morning after"  (Regno unito

2012, 15 min.): La mattina, dopo una notte di festa in cui si è ubriacato, Harry resta senza parole quando scopre che si sveglia insieme a un uomo nudo nel suo letto: Thom… 

2. Spot TV: "Il quiz"  (ONU 2013, 2 min.): Pubblicitá che

contiene il nuovo messaggio video contro l'Omofobia dall'Ufficio Diritti Umani delle Nazioni Unite trasmesso in varie nazioni e mai trasmesso in Italia. L'omofobia del nostro paese è così alta da non far arrivare un messaggio pubblicitario dalle Nazioni Unite in cui parla anche Ban Ki Moon in persona.

 

CINEGAY.IT @ GAYCENTER: PROIEZIONE DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO

- Tutti i giovedí alle 21 al Gay Center , Via Luigi Galvani, 51/F - accanto al benzinaio

- ROMA (Metro Piramide).

INGRESSO A OFFERTA LIBERA (Tessere valide per

l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica, Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno).

 

NEL SITO http://cinegay.it/ TUTTI I VIDEO (ESCLUSO I FILM) POSSONO ESSERE SCARICATI GRATIS! VAI NELLA PAGINA DEL VIDEO CHE TI INTERESSA E CLICCA SU "DOWNLOAD VIDEO".SE VIVI LONTANO, GODITI I VIDEO!

 -----------------------------------------

LA RASSEGNA NON HA FINI DI LUCRO ED HA LO SCOPO DI DIFFONDERE LA INTERCULTURALITÁ.

 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

GAY CENTER: PROGRAMMA DI GIOVEDÍ 6 MARZO 2014 

 

Film: "The Mostly Unfabulous Social Life of Ethan Green"

ANTEPRIMA E TRAILER: WWW.CINEGAY.IT

- Regista: George Bamber

- GENERE: Commedia

- ANNO: 2005

- NAZIONE: USA

- DURATA (min.): 88

- LINGUA ORIGINALE: Inglese

- SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: La vita di Ethan Freen, un adorabile 25enne, viene sconvolta quando il suo ex, Leo, cerca di vendere la casa in cui Ethan vive e il suo nuovo amante. Così Ethan elabora un complicato progetto che coinvolge un eccitato 19enne e un agente incompetente nel disperato tentativo di salvare il suo appartamento... 

TRAMA COMPLETA: Basato sull'omonima comic strip di Eric Orner è una divertente e romantica gay comedy che segue le storie di Ethan Freen, un adorabile 25enne in cerca dell'amore con le persone più sbagliate. La vita di Ethan viene sconvolta quando il suo ex, Leo, cerca di vendere la casa in cui Ethan vive e il suo nuovo amante (uno sportivo della big-league che per godere deve fare indossare al partner, durante un amplesso, l'elmetto da calciatore ) non è ancora pronto alla coabitazione. Così Ethan elabora un complicato progetto che

coinvolge un eccitato 19enne e un agente incompetente nel disperato tentativo di salvare il suo appartamento. (cinemagay.it). 

 

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia. 

1. Cortometraggio: "Adom adom - אדום כהה" Rosso scuro (Israele 2009, 19 min): Guri e Yuval non si fermeranno davanti a nulla per ottenere il denaro sufficiente per rifarsi una vita a Berlino. Man mano che si avvicinano al loro obiettivo, la tensione cresce tra i due fino a che un evento inaspettato fa rivedere a Guri i suoi progetti e la sua relazione con Yuval. 

2. Spot tv: "Il risveglio" [Hit'orerut - הִתְעוֹרְרוּת]

(Israele 2012, 2 min.): Dichiarazione di Shimi Cohen, curatore del progetto di questo spot TV. "Speriamo che ci faccia svegliare tutti e farci capire qual è la strada da seguire. Viste le ultime aperture del governo israeliano e ad onore di tutti coloro che continuano a lottare per l'uguaglianza dei diritti, speriamo che questo spot generi un cambio di mentalità." 

 

CINEGAY.IT @ GAYCENTER: PROIEZIONE DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO

- Tutti i giovedí alle 21 al Gay Center , Via Luigi Galvani, 51/F - accanto al benzinaio

- ROMA (Metro Piramide).

INGRESSO A OFFERTA LIBERA (Tessere valide per

l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica, Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno).

 

NEL SITO http://cinegay.it/ TUTTI I VIDEO (ESCLUSO I FILM) POSSONO ESSERE SCARICATI GRATIS! VAI NELLA PAGINA DEL VIDEO CHE TI INTERESSA E CLICCA SU "DOWNLOAD VIDEO".SE VIVI LONTANO, GODITI I VIDEO!

 -----------------------------------------

LA RASSEGNA NON HA FINI DI LUCRO ED HA LO SCOPO DI DIFFONDERE LA INTERCULTURALITÁ.

 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

PALCO LIBERO AL TRIANON: BLUMETILENE, BARBATELLI, CONELLI e PROPOLI i protagonisti della settimana

 

Oggi, martedì 4 marzo, alle 21, i Bludimetilene, Francesca Barbatelli, Giovanni Conelli e Paolo Propoli saranno i protagonisti della terza serata di Palco libero al Trianon, la rassegna indipendente per la valorizzazione della musica e dei musicisti campani, promossa dal teatro della musica a Napoli.

 

I Bludimetilene nascono ufficialmente nel 2011. Dopo aver effettuato più di 100 date, tra contest, rassegne musicali e serate live “one band” e dopo diversi cambi di formazione, giungono alla definitiva e attuale formazione: Luigi Bucarelli (basso, voce e chitarra), Antonio Peluso (chitarra), Gianluca Balzamo (chitarra), Gianluca De Gisi (batteria) e Nicola X (basso). L’incontro con Jex Sagristano e Marco De Falco, musicista e produttore artistico, ha portato alla realizzazione del loro primo lavoro discografico edito per la First floor factory, dal titolo Frastuono.

 

Francesca Barbatelli è una cantautrice eclettica che ama sperimentare nella composizione e nell’arrangiamento delle canzoni, con un percorso musicale che vede i suoi brani usare formazioni acustiche o subire contaminazioni elettroniche, passando per il pop-rock e le chitarre distorte. Nel suo One girl show si esibisce con chitarra acustica, loop machine e percussioni.

 

Giovanni Conelli è nato venti anni fa. Comincia a scrivere canzoni a 15 anni, traducendo in musica tutte le proprie emozioni. Il suo è un progetto di musica indipendente, nel quale la tradizione cantautorale entra in simbiosi con la sperimentazione elettronica.

 

Paolo Propoli è un musicista eclettico. Nato a Sorrento nel 1975, ha iniziato a suonare la chitarra a otto anni. Da allora non ha più abbandonato la musica e ha all’attivo circa vent’anni di esibizioni, concerti, teatro, lavori discografici, suonando in concerto, tra gli altri, con Valentina Stella, Eddy Napoli, Peppe Napolitano (Nuovi Cantori di Napoli), Gianni Aversano (Napolincanto) e Gianni Lamagna. La sua ricerca cantautorale si basa sulla fusione tra il pop ispirato da Lucio Dalla e il folk etnico relativo al primo Pino Daniele e all’attuale Nuova compagnia di canto popolare.

 

Gli addetti ai lavori che affiancano il pubblico sono Giacomo Ambrosino (Sound contest), Gino Aveta (Rai), Gennaro De Rosa (MK records), Guido Gaito (giornalista), Jonathan Giustini (Carta da musica) Renato Marengo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei e AudioCoop), Luigi Snichelotto (direttore artistico della Festa europea della Musica a Eboli) e Giulio Tedeschi (Toast records). Su indicazione di questi esperti e del pubblico presente in sala, due formazioni parteciperanno alla Festa europea della Musica il 21 giugno prossimo.

 

Prezzo del biglietto di posto unico 5 euro.

 

 

Per partecipare o richiedere informazioni si può scrivere all’email palcolibero@teatrotrianon.org

 

Paolo Animato

ufficio stampa&comunicazione

“ZOMPAEVOLA - dialogo semiserio tra Pulcinella e Pierrot”

 

Nello spazio Khiaradanza (via san Filippo 10 - Napoli), lunedì 3 marzo dalle ore 17, il maestro burattinaio Bruno Leone e l'artista performativo Kio De Vincenzo saranno insieme nello spettacolo per guarattelle e danza aerea circense “ZOMPAEVOLA - dialogo semiserio tra Pulcinella e Pierrot”, un progetto culturale all'insegna della contaminazione del teatro di figura con la scuola di circo. 

La performance è stata realizzata dalle Associazioni Culturali IDEST, MIMAB e KHIARADANZA nell'ambito del programma NELLARTE, che promuove la valorizzazione dell'arte e della cultura tra tradizione ed innovazione.

La rappresentazione, liberamente tratta dal Pierrot Lunaire di Arnold Schönberg, rivisita la tradizionale struttura espressiva delle marionette e dei burattini arricchendola del funambolico spirito della danza aerea. 

“La creatività nasce – spiegano gli organizzatori – dal bisogno stesso dell'uomo di contaminazione, di sublimazione della vita vissuta. Il nostro spettacolo si sviluppa proprio da tale necessità per divenire materia scenica.

Le azioni teatrali delle guarattelle si fondono perciò con le evoluzioni coreografiche in aria trascinando gli spettatori in un immaginario fantastico, onirico.

Il nostro esperimento si sostanzia  – concludono –  nel far rivivere, attraverso la dimensione artistica sospesa tra sogno e realtà, atmosfere e suggestioni mitiche  dove lo spazio ed il tempo si liberino dal rigore della convenzione”.

L'ingresso è libero.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 
BAD BIKE, la giusta risposta alle bici elettriche
BAD BIKE, la giusta risposta alle bici elettriche

(continua dalla sezione "Face to face")

 

 

 

L'evento è no profit, nessun partner ha contribuito economicamente allo stesso, e l'intera manifestazione ha ottenuto ufficiosamente (n.d.r.: siamo in attesa della conferma ufficiale tramite documenti scritti - il patrocinio morale della Regione Campania e del Comune di Napoli, così come del conferimento dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica).

 

 

 

Scopo della manifestazione: invitare le persone, di qualsiasi orientamento sessuale:

 

 

 

alla lettura - infatti verranno fatti dei reading del libro "Mi piaci tu!" di Veronica Famà e Antonio Petrazzuolo, il cui intero ricavato della vendita va esclusivamente ai progetti no profit del Comitato, in particolare per la creazione di sportelli gratuiti contro l'anoressia sul territorio campano, condotti dalla sociologa del territorio Bianca Baraini;

 

 

 

ad uno stile di vita sostenibile e sano, contro l'uso di sostanze stupefacenti e/o altro, grazie alla presenza, dei Campioni di varie discipline, come Paolo Miniero, Salvatore Amitrano, gli Abbagnale (n.d.r.: in attesa di conferma), il Maestro di Wing Chung Paolo Pagnano e/o Antonello Parisi, con esercitazioni pratiche di difesa personale, in alternativa la Federazione di Judo o Karate presente nel Palargine di Ponticelli;

 

 

 

all'autostima e consapevolezza del ruolo delle donne, tramite i vari temi presentati dalla sociologa Bianca Baraini;

 

 

 

al ricordare, tramite una

 

 

 

lezione gratuita del nostro seminario sul lavoro, perché è nata questa festa ormai divenuta troppo consumistica

 

 

 

https://www.facebook.com/events/1439432656286183/ (gentilmente clicchino tutti coloro che vogliono prenotare la lezione)

 

 

 

L'evento sarà aperto indistintamente a donne e uomini, e/o altri orientamenti sessuali, in particolare verranno incoraggiate le donne che sono accompagnate da parenti di primo grado, es. nipote e zia, madre e figlia, nipote e nonna, marito e moglie, tramite gadget di varie ditte, tra cui l'ABOCA.

 

 

 

Durante tutto l'arco della manifestazione saranno previsti giochi e/o altri momenti goliardici e varie sorprese, tra cui un Flash Mob alle ore 12.00 (è consigliato portare un foulard verde, colore di NeWage)

 

 

 

Tale evento preannuncia il convegno su "Turismo accessibile e sostenibile: la risposta degli enti pubblici e privati" che si terrò in data 19 o 24 marzo alla Camera dei deputati, a cui sono state invitate tutte le associazioni nazionali di coloro che hanno abilità diverse, in particolare l'Associazione Nazionale Ciechi e Ipovedenti e l'Ente Nazionale Sordi.

 

 

 

Think Green!

 

 

 

Lidia Ianuario

 

Direttrice Responsabile NeWage

 

(omissis) - 338.31.963.57 - (omissis)

 

www.pianetanewage.it

 

https://www.facebook.com/profile.php?id=182288918484772&fref=ts

 

 

 

Festival Italia in...canto 

 

“Italia in…Canto” è un festival musicale dedicato esclusivamente agli over 50 con la voglia di cantare ed esibirsi, mettendosi in gioco sfidandosi a colpi di melodie storiche del repertorio italiano e classico partenopeo.

La kermesse, giunta quest’anno alla sua XV edizione, è organizzata dalla Associazione Nazionale 50&Più, Sistema Associativo e di Servizi, di cui è Presidente Renato Borghi e Vice Presidente Vincenzo Cozzolino. In occasione della finalissima, che proclamerà il vincitore dell’edizione 2014, è stata nominata una giuria d’eccezione, composta da nomi del calibro di Iva Zanicchi, Presidente di Giura, dell’attrice e conduttrice TV, Catherine Spaak, del Presidente di 50&Più Renato Borghi, degli scrittori e giornalisti Rai, Mimmo Liguoro e Gabriele La Porta.

La serata sarà condotta dallo showman Maurizio Merolla e da uno dei volti più noti di RaiUno, Veronica Maya.

I venti concorrenti finalisti, provenienti da tutt’Italia, sono stati selezionati nei centri provinciali 50&Più tra centinaia di partecipanti e nel corso della serata si esibiranno rigorosamente dal vivo, accompagnati dall’Orchestra diretta dal M° Gaetano Rajola.

L’evento si svolge con il patrocinio del Comune di Napoli, della Camera di Commercio di Napoli e dell’Ente Mostra d’Oltremare. 

 

Domenica 2 marzo 2014 – ore 15.30 

Teatro Mediterraneo

Mostra d’Oltremare

Viale Kennedy, 54 - Napoli  

 

Per ingresso info 081 551 81 87

 

Ufficio Stampa

Iride Comunicazione

 

IL POGGIO DELLE MORTELLE

 

A cinque mesi dal primo incontro in piazza davanti alla Chiesa di San Carlo alle  Mortelle, chiusa ormai da più di quattro anni a seguito di una voragine apertasi all'interno del tempio, su iniziativa del Blog SanCarloalleMortelle di Antonio Salzano e dell'Associazione Futura, sarà fatto un primo bilancio su ciò che è stato fatto per l'avvio dei lavori di ristrutturazione della Chiesa, sulle proposte di riqualificazione della piazza e sul recupero della memoria storica e culturale della zona in un quadro più ampio di rivalutazione del centro antico ed in particolare dei Quartieri Spagnoli.

Sabato 1 Marzo alle 10,15 nella Sala degli Angeli dell'Universita degli Studi Suor Orsola Benincasa in via Suor Orsola,10, l'Arch.Salvatore Russo del Provveditorato alle Opere Pubbliche, responsabile del Progetto, riferirà sullo stato della pratica e l'inizio dei lavori per la ristrutturazione della Chiesa.

L'Arch. Gianni Vigilante proporrà una ipotesi di sistemazione della piazza e l'Assessore alla Cultura Nino Daniele, che segue con particolare interesse il tema del recupero della memoria storica e culturale della zona, informerà anche sulle iniziative per celebrare il prossimo centenario della nascita dello scrittore e letterato Antonio Altamura, nato e vissuto per molti anni nello storico palazzo di fianco alla Chiesa.

Mario Di Costanzo, responsabile della Formazione socio-politica della Diocesi di Napoli si soffermerà sull'importanza della presenza della Chiesa sul territorio e dei danni arrecati dalla chiusura prolungata del luogo di culto e di aggregazione in particolare dei bambini e dei giovani. Francesco De Notaris sull'attenzione dell'Assise di Palazzo Marigliano sullla valorizzazione del centro antico ed in particolare dei Quartieri Spagnoli.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Enzo Decaro, Ottavia Fusco e Uli Jon Roth i protagonisti della settimana al Trianon

 

Venerdì 28 febbraio, alle 21, Enzo Decaro e Ottavia Fusco sono in scena nel teatro della musica a Napoli con ImagiNaples. Napoli incontra il mondo.

Scritto dagli stessi artisti con la pianista Cinzia Gangarella, che ha anche curato gli arrangiamenti, questo progetto musicale nasce dall’idea che la canzone napoletana, come tutti i veri generi musicali, tocchi corde emotive talmente universali da poter essere felicemente intrecciata ai grandi successi stranieri. Decaro, che con ironia si propone anche in veste di cantante, e Fusco si passano così il testimone attraverso un repertorio napoletano e internazionale, all’insegna dell’incontro fra le culture.

Lo spettacolo, prodotto da Blue Bastille, si compone, quindi, di quattordici inedite suites, costruite sulle reciproche affinità di generi ed epoche diverse.

Vi si evocano autori come Salvatore Di Giacomo, John Lennon, Pino Daniele, Mercedes Sosa, Charles Aznavour, Raffaele Viviani, Friedrich Holländer, Totò, Chico Buarque, Domenico Modugno, Gaetano Donizetti ed Edith Piaf, mentre la drammaturgia narrativa dello spettacolo è impreziosita anche da citazioni letterarie e teatrali.

 

L’altro appuntamento del Trianon è sabato 1 marzo, sempre alle 21, con Ulrich “Uli Jon” Roth e la sua band.

Il concerto del chitarrista rock tedesco, tra i più acclamati sulla scena internazionale, è promosso da Rock!4, la mostra internazionale diretta da Carmine Aymone e Michelangelo Iossa (allestita al Pan, fino al 6 aprile), in collaborazione con Optima Italia e Afrakà.

Fondatore, nel ‘73, con Rudolf Schenker e Klaus Meine degli Scorpions, Roth è uno dei primi e più amati esponenti del metal neoclassico e può senza dubbio essere ritenuto uno dei primi shredder, un chitarrista, cioè, dotato di notevole tecnica e velocità. Con il suo stile ha influenzato largamente diversi chitarristi moderni, tra i quali vanno ricordati Steve Vai, Eddie Van Halen, Axel Rudi Pell, Kirk Hammett, Dave Mustaine, Marty Friedman, Chris Impellitteri, Randy Rhoads, Michael Romeo e Yngwie Malmsteen.

Con gli Scorpions pubblica cinque album, tra cui il live Tokyo Tapes, che vende circa un milione di copie. Dopo la stagione con la sua band, Electric Sun, l’artista entra in una nuova fase creativa, componendo quattro sinfonie e due concerti. Nel ‘98, nel tour europeo dei G3, dove è protagonista assieme a Michael Schenker e Joe Satriani, si ricorda il suo duetto con Brian May dei Queen all’arena Wembley di Londra. Nel 2012 partecipa al prestigioso Sunflower jam, a fianco di musicisti quali Brian May, John Paul Jones, Alice Cooper e Bruce Dickinson.

 

Biglietti numerati, distribuiti anche nelle prevendite abituali, nonché online sul sito del teatro teatrotrianon.org.

Il botteghino del Trianon è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19.

Per informazioni: tel. 081-225 82 85. Il teatro è climatizzato.

 

Prossima programmazione

 

·venerdì 28 febbraio 

Enzo Decaro – Ottavia Fusco

ImagiNaples

Napoli incontra il mondo

biglietti: platea € 25, palchi € 20

 

·sabato 1 marzo 

Uli Jon Roth

biglietti: posto unico € 12

 

·giovedì 6 marzo 

Serena Rossi

Nella casa di Pepe

biglietti: posto unico € 15

 

·venerdì 28 marzo 

Afrakà rock festival

con Osanna, Alan Sorrenti, Aldo Tagliapietra, Alex Carpari band e Gianni Leone

biglietti: posto unico € 15

 

·sabato 29 marzo 

Tributo a Michael Jackson

con King of the Pop e Jennifer Batten

biglietti: platea € 20, palchi € 15

 

·in corso 

L’impresa di Partenope

L’industria culturale della canzone napoletana dai Cottrau ai figli di Annibale

mostra documentaria a cura della Fondazione Bideri

ingresso libero

 

Paolo Animato

ufficio stampa&comunicazione

GAY CENTER: PROGRAMMA DI GIOVEDI' 27 FEBBRAIO, ORE 21

 

Film: "Open cam"

TRAILER E LOCANDINA: WWW.CINEGAY.IT

REGISTA: Robert Gaston

GENERE: Thriller-Erotico

ANNO: 2005

NAZIONE: USA

DURATA (min.): 105

LINGUA ORIGINALE: Inglese

SOTTOTITOLI: Italiano (a cura di Buzz Intercultura)

 

FLASH: La vita del giovane e polemico artista Manny Yates sembra andare in frantumi quando un omicidio sconvolge il gruppo di amici molto uniti di cui fa parte, facendogli mettere in discussione cose come l'amicizia, la vita in generale, e tutte le sue relazioni. Hamilton, un bellissimo detective gay che si atteggia e che ha una lunga lista d'attesa, si interessa al caso per più di un motivo...  

TRAMA COMPLETA: Uomini gay che navigate sul web alla ricerca del sesso siete avvisati: c'è un serial killer fra voi.

Un sito web gay americano diventa la casa di un assassino con una predisposizione all'esibizionismo. La vita del giovane e polemico artista Manny Yates sembra andare in frantumi quando un omicidio sconvolge il gruppo di amici molto uniti di cui fa parte, facendogli mettere in discussione cose come l'amicizia, la vita in generale, e tutte le sue relazioni. Hamilton, un bellissimo detective gay che si atteggia e che ha una lunga lista d'attesa, si interessa al caso per più di un motivo. Richiami ai film di Hitchcock e De Palma sono evidenti, ma il film si regge bene e presenta ottimi attori. Contiene scene di sesso assai audaci, una dose contenuta di violenza, una vivace colonna sonora rock, tutte cose che vi terranno incollati allo schermo. (cinemagay.it)

 

Prima del film proietteremo alcuni video e cortometraggi sottotitolati in italiano ed inediti in italia:  

1.Cortometraggio: "Muro" (Spagna 2011, 4 min.): Una coppia gay affida i propri sentimenti a delle scritte sui muri 

2.Telegiornale: "Germania e Messico iniziano una campagna contro l'omofobia" [Alemania y México inician campaña contra la homofobia] (Messico 2013, 2 min.): Un famoso giornale tedesco ha fatto una famosa campagna contro l'omofobia: le foto di attori e sportivi famosi, eterosessuali, che si baciano tra loro. La campagna non é arrivata solo in Messico, ma in tutto il mondo occidentale (Italia esclusa). 

 

CINEGAY.IT @ GAYCENTER: PROIEZIONE DI FILM INEDITI A TEMATICA GAY-LESBICA DAL MONDO SOTTOTITOLATI IN ITALIANO - Tutti i giovedí alle 21 al Gay Center , Via Luigi Galvani, 51/F - accanto al benzinaio

 

- ROMA (Metro Piramide). INGRESSO A OFFERTA LIBERA (Tessere valide per l'ingresso: Unoclub, Arcigay/Arcilesbica, Onepass (le stesse dei locali) o Gaycenter: 5 euro-un anno).

 

NEL SITO http://cinegay.it/ TUTTI I VIDEO (ESCLUSO I FILM) POSSONO ESSERE SCARICATI GRATIS! VAI NELLA PAGINA DEL VIDEO CHE TI INTERESSA E CLICCA SU "DOWNLOAD VIDEO".SE VIVI LONTANO, GODITI I VIDEO!

 -----------------------------------------

LA RASSEGNA NON HA FINI DI LUCRO ED HA LO SCOPO DI DIFFONDERE LA INTERCULTURALITÁ.

 -----------------------------------------

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

 

 

Il 26 febbraio il sassofonista Daniele Scannapieco parteciperà alla Jam Session del MiSvago di Casoria

 

Le Jam Session del mercoledì presso MiSvago di Casoria sono ormai diventate un piacevole ed abituale appuntamento tra musicisti ed appassionati Jazz.

Ogni settimana ad arricchire la già notevole serata dei tre musicisti "residenti" (Elio Coppola, Walter Ricci e Antonio Capasso) l'appuntamento prevede la partecipazione di un ospite d'onore; il 26 febbraio a salire sul palco sarà il famoso sassofonista campano Daniele Scannapieco. 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

Bee partecipa a "L'era del riqualificare cominciando da Bagnoli"

 

 

Bagnoli...colline verdi e mare blu, canta Bennato. E in effetti in passato l'ex quartiere operaio era famoso non certo per le sue acciaierie, ma per le acque termali e il suo mare. Sono trascorsi ben 22 anni dalla chiusura dell'Italsider, eppure il processo di riqualificazione non è stato portato a termine.

 

Del destino di Bagnoli si parlerà domenica 23 febbraio presso l'Arenile, a partire dalle ore 12:00. L'era del riqualificare cominciando da Bagnoli è un evento di spettacolo, protesta e proposta organizzato dall'associazione Napoli in Movimento: un'occasione per unire forze imprenditoriali, associative e culturali e per avviare insieme un piano di riqualificazione.

 

Bee Green Mobility Sharing non poteva mancare all'evento! Un processo di riqualificazione territoriale parte anche dalla mobilità sostenibile e Bee è presente a Bagnoli con ben due Bee Point, tra cui l'Arenile, dove per l'occasione potrai rilasciare l'auto!

 

Ti aspettiamo domenica al nostro stand. Ingresso libero!

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Tre serate speciali da non perdere per  MILLARCUM delirio d'un amore antico

 

31 GENNAIO ORE 21.00

01 FEBBRAIO ORE 21.00

02 FEBBRAIO ORE 21.00

Nello scenario unico della Sala del LAZZARETTO di via dei Tribunali, spettacolo realizzato in occasione delle celebrazioni del Principe Carlo Gesualdo da Venosa 1566/1613 di Ilio Stellato e Maurizio Merolla

 

... rievocazione storica sulle vicenda drammatica di Carlo Gesualdo, Principe di Venosa, e di sua moglie Maria d’Avalos. La notte tra il 16 e 17 ottobre 1590, Maria viene trucidata col suo amante Fabrizio Carafa in una stanza da letto di Palazzo Sansevero. I due corpi martoriati vengono poi lasciati nudi sulle scale del Palazzo...

 

regia MAURIZIO MEROLLA

direzione organizzativa Antonello Di Martino

 

SALA LAZZARETTO - Ex Ospedale della Pace

via Tribunali 226 - Napoli

 

info e prenotazione 081.5643978 - 340.4230980

 

ORGANIZZAZIONE

MANI E VULCANI ...per amare Napoli

via port'Alba 30 - 80134 Napoli

081.5643978 - 340.4230980

info@manievulcani.it - antonio.manievulcani@libero.it

www.manievulcani.it

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Il Giorno della Memoria al MAV di Ercolano

 

Lunedì 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria, un giorno in cui si ricirderanno gli orrori dell'Olocasuto e le sue vittime. In tutta Italia saranno organizzate  tantissime manifestazioni per riflettere insieme sull'Olocausto, per capirne le cause e per prevenire in futuro simili atrocità. Il 27 gennaio al MAV di Ercolano è stato organizzato il Giorno della Memoria con un dialogo-dibattito sul razzismo tra Tahar ben Jelloun, scrittore marocchino noto per i suoi scritti sul razzismo e l'immigrazione, e 400 studenti. Nel pomeriggio sempre con lo scrittore marocchino si terrà una tavola rotonda per approfondire le tematiche afforntate nei suoi scritti.

Il Giorno della Memoria inaugura il Festival della Memoria, previsto per la terza settimana di settembre 2014 In Campania.

 

Giovanna D'Urso

 

(Riproduzione Riservata®)

Al via il nuovo corso per sommelier

 

Ha inizio il prossimo 25 febbraio, presso il Grand Hotel Parker’s di Napoli, il nuovo corso per sommelier della F.i.S.A.R., Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori – Delegazione di Napoli. Lo stile dell’Associazione è quello di coniugare il divertimento e la passione per una materia viva e pulsante, qual è il vino, con altri aspetti parallelamente importanti, come l’attenzione didattica e la formazione professionale della figura del sommelier. Atmosfera di leggerezza e simpatia, uno staff di docenti ed enologi preparati e competenti, disponibilità e cortesia sono gli aspetti caratterizzanti il corso Fisar.

 

Giorno di riferimento: martedì, alle ore 20.00.

Info e contatti: vesuvio@fisar.com corsi@fisarnapoli.it

tel. 0818991825-3393442925-3397760229

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

Con un Tour Enogastronomico, la stampa tedesca riscopre la Campania

 

Concluso con successo il progetto Scouting Campania Agro Food realizzato dalla Camera di Commercio di Avellino con l’obiettivo di attivare un’azione integrata per la promozione del sistema agroalimentare campano in Germania.

 

Dop la due giorni interamente dedicata al business, che ha visto succedersi lunedì 9 e martedì 10 dicembreincontri d’affari appositamente organizzati tra le imprese campane che hanno aderito al progetto e i buyers tedeschi selezionati dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania, è stata la volta della promozione e della comunicazione del territorio.

 

Nei giorni 13, 14 e 15 dicembre si è infatti svolto un press tour enogastronomico con lo scopo di far conoscere ed apprezzare il ricco paniere agroalimentare campano ad una delegazione di giornalisti tedeschi di riviste specializzate, selezionati dalle Camere di Commercio con gli stessi criteri e parametri utilizzati per la scelta dei buyers che li hanno preceduti.

 

L’obiettivo principale di questa seconda fase del progetto è stato individuato nella necessità di fornire strumenti idonei di conoscenza diretta a professionisti della comunicazione per consentire loro di informare correttamente il proprio target di riferimento.

Un’azione mirata e pensata dunque per supportare e soprattutto preparare la strada agli operatori commerciali sul territorio tedesco in termini di adesione positiva all’offerta da parte del consumatore.

 

“Un’azione sinergica e sistematica – ha sottolineato Costantino Capone, Presidente della Camera di Commercio di Avellino - che vuol essere solo l’inizio di un processo di inserimento sempre maggiore del prodotto “Campania” nel mercato della Germania. Il settore alimentare regionale mostra infatti significativi tassi di crescita; basti pensare che nel primo semestre 2013 l’export campano agroalimentare verso la Germania ha raggiunto i 192,5 milioni di euro ossia oltre il 14% del totale esportazioni regionali dell’agro-food, con un incremento nell’ultimo anno pari a +11%.”

 

Interessante e ricco il percorso di conoscenza offerto alla stampa durante le tre giornate. Il tour ha toccato diverse province selezionando per ognuna una produzione rappresentativa.

Si è partiti con un grande classico peraltro molto atteso la vera Pizza napoletana, abbinata a interessanti etichette campane.

Dalla pizza alla pasta passando a visitare uno dei più attivi e rinomati pastifici di Gragnano, dove alla delegazione sono stati illustrati i sistemi di produzione, i criteri per la scelta della materia prima e la attuale collocazione del prodotto sul mercato nazione ed estero.

Dalla Provincia di Napoli si è passati a quella di Salerno con la visita presso un importante caseificio per assistere alla lavorazione di uno dei prodotti più “caldi” del momento: la Mozzarella di Bufala Campana DOP. E i giornalisti hanno potuto degustare, guidati dall’esperto enogastronomico Albert Sapere, la bontà di un prodotto che, proprio in questi giorni, alcuni chimici loro connazionali hanno confermato essere perfettamente sano in seguito ad accurate analisi effettuate per rispondere a dubbi di inquinamento legate ai roghi della Terra dei Fuochi.

Non poteva mancare una visita presso la superba area archeologica di Paestum per poi dedicarsi a una cena-degustazione che ha visto protagoniste le grandi eccellenze enogastronomiche della regione.

Il giorno finale del tour ha visto salire al proscenio la provincia di Avellino con una sosta per conoscere e degustare le rinomate castagne di Montella e quindi una straordinaria degustazione, guidata da Fabio Turchetti, nota firma della stampa enogastronomica, di una curatissima selezione di vini irpini.

 

“La Germania rappresenta un mercato di grande interesse per noi – ha commentato Luca Perozzi, Segretario Generale della Camera di Commercio di Avellino Anche in Irpinia si segnalano infatti andamenti molto positivi per il food; nei primi nove mesi del 2013 l’export irpino agroalimentare verso la Germania ha raggiunto i 26,7 milioni di euro ossia oltre il 13% del totale settore e con una crescita rispetto al 2012 del 22%!

 

Un’esperienza indimenticabile, formativa e convincente, è stato il commento unanime dei partecipanti al termine del tour. Una Campania Felix di cui è stato proposto un assaggio per pochi ma che la Camera di Commercio di Avellino si augura possa divenire il piatto forte da proporre al mercato tedesco.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

Continua presso la Blindarte la mostra Back to the World, personale di Simon Keenleyside

 

La mostra sarà aperta fino al 10 Gennaio 2014 tutti i giorni feriali dalle 10 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.

 

Nato nell'Essex in Inghilterra nel 1975, Simon Keenleyside nel corso degli anni è diventato noto per uno stile di pittura che trae ispirazione ugualmente dalla tradizione della pittura paesaggistica inglese e dall'astrazione moderna. Diplomato al Royal College of Art di Londra, Keenleyside è stato celebrato per la sua magistrale capacità di manipolare la prospettiva e la profondità di campo con una maniera personale e sempre riconoscibile. Le fonti d'ispirazione dell'artista sono i paesaggi del suo ambiente familiare nell'Essex, comprese le rive del Tamigi e dei boschi che era solito frequentare da bambino, due siti che hanno indotto l'artista ad interrogarsi sulla comprensione ontologica del luogo. Sebbene i riferimenti ai paesaggi rimangano prevalenti nel lavoro, recentemente l'artista britannico si è allontanato dalla raffigurazione dello spazio fisico e posta una maggiore enfasi sull'evocazione degli stati mentali, dei desideri e delle ansie che lo accompagnano durante i suoi viaggi nella regione. Il suo intento di sperimentare con il formalismo e i materiali gli permette di trasmettere allo spettatore la sua esperienza visiva ed emozionale, ritraendo il paesaggio circostante non nella sua forma naturale ma nella sua visione policromaticamente onirica. Dunque Keenleyside ha studiato ancora più nel dettaglio le possibilità della pittura, scoprendo nuovi particolari di luoghi a lui già conosciuti e creando riverberi di memoria che suggeriscono l'impossibilità del loro pieno recupero, così come le limitazioni della pittura stessa.

 

Il titolo della mostra "Ritorno al Mondo" è un riferimento ad Agnes Martin, alla sua lunga ricerca durante gli anni di isolamento in New Mexico ed alle opere pittoriche astratte di quel periodo, ispirate dall'assoluta calma e tranquillità, "come se fossero state prodotte senza alcun riferimento al nostro mondo". Sul significato della pittura indaga anche Keenleyside, ma lo fa con un uso diretto del paesaggio che lo circonda, concentrandosi a pieno su quello che è effettivamente il soggetto rappresentato nel dipinto, il reale protagonista dell'opera.

 

L'artista ha esposto in numerose mostre nel Regno Unito, in Danimarca, in America ed in Italia. Nel 2002 ha vinto il BOC Emerging Artist Award e nel 2004 il Lexmark European Art Prize. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni come la Boc group, Comme de Garcons, Hiscox plc, Mario Testino, Amlyn Collection, Marsh McLennan, RCA Collection, TI Group.

 

 Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

BLU LIME CLUB: la buona musica delle notti napoletane

 

Aurelio Fierro jr e Fabrizio Fierro con la Band formata da Dario Picone, Danilo Esposito, Sergio di Gennaro e Andrea Palazzo, insieme a Paola Florenzano invitano tutti gli Amici al BLU LIME CLUB in via Chiatamone 6 per una grande festa!!

Free Buffet dalle 20:30 e, dalle 22:00, la grande musica dal vivo con la Band che da 3 anni diverte e intrattiene il pubblico Caprese con un repertorio che spazia da "Marvin Gaye", "Earth, Wind and Fire", alla dance '70 al grande Lucio Battisti.

L'evento è un'occasione che Fabrizio Fierro, Aurelio Fierro Jr e Paola Florenzano hanno creato per trascorrere una serata con tutti gli amanti della buona musica, del sano divertimento e del buon bere grazie all'eccellenza dei Drink offerti dal Blu Lime Club ed è anche un' occasione per ritrovarsi periodicamente nel by night napoletano in una location dall'atmosfera newyorkese.

 

 Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

Prolungata fino al 15 dicembre KAPPACENTO, mostra personale di Nicola Piscopo

 

Il DAMA ospita il ciclo pittorico Krampfanfälle giunto alla centesima opera

 

Grande successo di pubblico per Kappacento, personale di Nicola Piscopo che celebra la centesima opera del ciclo Krampfanfälle inaugurata lo scorso 4 novembre, e prolungata ora fino a domenica 15 dicembre. La mostra, curata da Enzo Battarra, è ospitata all’interno del Dama (Daphne Museum Art) di Capua, in via dell’Asilo Infantile, 1. Krampfanfälle, ovvero spasmi, movimenti contorti con una freddezza cromatica che spiazza, è un ciclo pittorico violento, intenso, con opere che non hanno titoli né nomi, ma numeri. Rappresentazioni di stati d’animo complessi, che si evolvono di opera in opere, fino all'apice finale, in un graduale processo di liberazione. Lo spettatore accederà a Kappacento attraverso un suggestivo percorso espositivo: l'opera principale non sarà semplicemente mostrata, ma si mostrerà. Negli ultimi due anni Nicola Piscopo ha presentato il ciclo Krampfanfälle curando numerose iniziative. Nel febbraio 2013 la mostra è stata ospitata a Tbilisi, Georgia. È stato ospitato nella Galleria “Il Melograno” di Livorno. Grazie alle collaborazioni con la Galleria Monteoliveto l'artista ha proposto il ciclo pittorico in Italia e in Europa, presentando le opere in Francia, Belgio e Spagna. “Abbiamo deciso di prolungare la durata della mostra di Nicola Piscopo vista l’elevata affluenza di pubblico e i numerosi complimenti ricevuti per i lavori esposti. – Ha commentato Evan De Vilde, artista archeorealista e curatore dello spazio DAMA. – Le opere di Krampfanfälle sono dirette, immediate, cariche di emozioni contrastanti e in grado di suscitare immediata empatia. Non hanno bisogno di titoli, né di spiegazioni, colpiscono lo spettatore come un pugno nello stomaco, ed è questa la ragione del loro successo”.

“Questa mostra di Nicola Piscopo è forse la fine di un incubo, ma è soprattutto l’inizio di un sogno. – ha commentato il curatore Enzo Battarra.Ecco perché Kappacento diventa la stazione di interscambio di un giovane artista che ha completato le sue cento opere del ciclo Krampfanfälle e ha ora esorcizzato le paure e i fantasmi, il panico, i deliri legati alle inquietudini di questi tempi. Il passaggio successivo sarà quello di trasformare gli stati di allucinazione collettiva in rivoluzionarie conquiste della propria coscienza”.

 

 

KAPPACENTO

4 novembre – 15 dicembre 2013

vernissage 4 novembre, ore 18:00

presso DAMA, museo d'arte contemporanea di Capua, via dell’Asilo Infantile, 1 - Capua (CE)

mostra a cura di Enzo Battarra

interverranno Aurora Spinosa e Adriana De Manes

 

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

MAR ore 16 -18

GIO ore 16 -18

SAB ore 10 -12.30 / 16 -18

DOM ore 10 -12.30

 

Per info :

Tel. 3349320442

 

 Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

Il Natale delle StartUp a Napoli

 

La Community VulcanicaMente promuove un Calendario Open degli

importanti appuntamenti che si terranno da qui a Natale a Napoli per le Startup!

Trasformare un'idea innovativa in un'Impresa StartUp?

A Napoli è sempre meno un'impresa!

Il Natale delle StartUp a Napoli è un’iniziativa promossa dalla Community VulcanicaMente per dare spazio e visibilità a eventi, iniziative e progetti che le diverse istituzioni (associazioni, ordini, imprese, università, etc.) sviluppano nei prossimi 30 e più giorni fino al Nuovo Anno. Trenta giorni che partono da

Novembre e ci conducono al Natale.

Calendario

30/11 Kublai Award Premio Nazionale Progetto Kublai

30/11 Convegno Arkeda Il Design per l'Impresa Creativa

04/12 HUBtea > Crowdfunding vs Design

12-13/12 SMAU Napoli / Campania Next

13-14-15/12 StartUpWeekEnd

Sempre in questo periodo, ma con un calendario continuativo 

-StartUpMade in Naples in San Francisco con Mind the Bridge; 

Start'nup – Formazione e Adozione d'Imprese Unione Industriali;

-Italiani di Frontiera Silicon Valley Study Tour per le Università Campane; 

-StartUpEconoMy – StartUp University con Federico II e Unione Industriali

 

Cresce e si Sviluppa un Ecosistema delle StartUp Made in Naples

Da oggi a Napoli si può, con più facilità, aprirsi e connettersi alla Nuova Economia delle StartUp, perché le parti sociali, istituzioni, imprese e associazioni investono e danno il proprio contributo nella creazione di Ecosistema che necessità di connessioni e condivisione, per una nuova cultura d'impresa di un nuovo settore produttivo.

 

Una Community Open: @VulcanicaMente

Vulcanicamente è un Marchio Bene Comune. Un Progetto che nasce come vivaio per coltivare le idee ed i talenti da far crescere come startup e per creare un nuovo ecosistema basato sull’aggregazione d’interessi tra diversi attori sociali: giovani, imprese ed istituzioni della comunità di Napoli e della Campania tutta (e non solo) basato su 3 principi guida: Openness / Contaminazione / Disseminazione.

L'Associazione nasce a giugno 2012, il Coach (presidente) è Antonio Prigiobbo e sta sviluppando un ecosistema a diversi raggi: cittadino, regionale, meridionale, nazionale, europeo e internazionale.

 

E Dopo Natale?

L'Associazione VulcanicaMente intende proseguire con altre campange nel 2014, grazie a l'attività di Monitoraggio, Creazione e Promozione degli eventi sul territorio.

Chi volesse contattarli per promuovere altri eventi o segurci può farlo usando i contatti della community:

email vulcanicamente.com@gmail.com

twitter @VulcanicaMente

facebook www.fb.com/vulcanicamente.com

mobile +39 3386866456

 

 

 

Info ed eventi

30/11 Kublai Award: Premio Nazionale del Progetto Kublai (nell’ambito del Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica del Ministero dello Sviluppo Economico ed è attualmente finanziato dal PON Governance e Assistenza Tecnica – FESR) in collaborazione con Open Pompei ore 9.00-17.00 Museo Plart, Via Martucci Napoli.

http://www.progettokublai.net/tag/kublai-award/

 

30/11 Conferenza Arkeda Salone Professionale Architettura, Edilizia, Design e Arredo. Il Design per l'Impresa Creativa

Sessioni: Il design artigianale autoprodotto, Il design e le tecnologie di processo e prodotto, Il design per le startup ore 15-20 Mostra d'Oltremare Napoli

http://www.arkeda.it/

 

04/12 Hubtea conferenza Crowdfunding vs Design

Sessioni: HUB: un progetto di crowdsourcing, coworking e crowdfunding. Presentazione Ebook Crowdfunding 2013, Le nuove opportunità dell'autoproduzione, Makers for Design

ore 17.00-19.00 – HubSpa Corso Campano 134, Palazzo Palumbo, Giugliano di Napoli

http://www.hubspa.it/ shortlink diretto http://on.fb.me/1i7Z2gF

 

12-13/12 SMAU Napoli / Campania Next

Smau è un importante momento d'incontro tra i principali fornitori di soluzioni ICT e gli imprenditori e i decisori aziendali delle imprese e pubbliche amministrazioni e il mondo del canale ICT

Mostra d'Oltremare Napoli

http://www.smau.it/napoli13/

 

13-14-15/12 StartUpWeekEnd

Lo StartUpWeekEnd è l'evento più famoso nella scena delle startup, idea e promosso su rete mondiale da Kauffman Foundation. Consiste in una tre giorni dedicata a chi vuole trasformare le proprie idee imprenditoriali in progetti concreti, mettendo insieme team, mentor, formatori e finanziatori. Si svolge a cavallo dei weekend per prevedere anche il coinvolgimento di chi lavora.

#SWNapoli è la seconda edizione e avrà come focus Social Innovation e Business.

http://napoli.startupweekend.org/

 

Le altre attività

Start'nup/AdoptUp – Formazione e Adozione d'Imprese Unione Industriali. È un'attività che promuove l'adozione di StartUp da parte di Imprese già consolidate. Attualmente è in corso un Programma di Formazione che vede impegnate Unione Industriali con Officine Formative di Banca Intesa. La formazione si sta svolgendo in questi fine settimana a Napoli: http://www.startnup.it/

 

Italiani di Frontiera – Silicon Valley Study Tour per le Università Campane. È un programma che si svolge online, viene promosso alle università italiane e permette, tramite contest online, di vincere un viaggio studio estivo a San Francisco, co-finanziato dal ministero degli esteri. A Novembre e Dicembre ci saranno eventi di promozione territoriale: http://www.italianidifrontiera.com/

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

NESSUNO TOCCHI EVA. Il tema femminicidio a Villa Bruno

 

Giovedì 21 novembre ore 10

 

Lo scottante ed attuale tema del femminicidio al centro di una mattinata a San Giorgio a Cremano. “Nessuno tocchi Eva” questo il titolo dell’evento ospitato da Villa Bruno giovedì 21 novembre a partire dalle ore 10.

L’evento è organizzato dal presidente del Cad Provinciale di Napoli il dottor Franco Muzio in collaborazione con Underforty e Confartigianato.

Dopo i saluti del presidente e del presidente dell’osservatorio italiano di vittimologia il professor Ferdinando Tramontano si entrerà nel vivo del della scottante tematica con numerosi interventi sul tema.

 

- dottoressa Rosa Criscuolo, Dipartimento Eventi CAD ;

- dottoressa Elvira Reale, Responsabile Centro Anti-Violenza Ospedale San Paolo ;

- dottoressa Simona Maffei, vice questore di Napoli;

- Rosa Chiaiese, autore del libro " Clelia d'autunno " ;

- Patrizia L'Astorina, Giornalista

- dottoressa Laura Russo, Presidente Telefono Rosa Napoli ;

- dottoressa Cira Forte, Psicologa Ospedale Pascale ;

- Ingegnere Gerardo Rosa Salsano, Presidente Nazionale CAD Sociale;

- dottoressa Ilaria Romano, Presidentessa Underforty Brest Care ;

- dottoressa Bianca Maria D'Angelo, Consigliere Regionale Campania;

- dr. Gaetano Morrone, Psicologo Giudice Onorario Tribunale dei Minorenni ;

- dr. Gennaro Imperatore, Criminologo Sociologo;

- Professoressa Diana Salzano, Presidente Osservatorio Violenza Media e Minori Università di Salerno;

Conclude: avvocato Felice Forgione, Responsabile Dipartimento Criminologia CAD Sociale

Modera:Roberto Esse

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

 Sciallo, la tribute band di Vasco e Canessa con l’omaggio a Titina

 

Un concerto del cantante Ciro Sciallo e gli omaggi di una tribute band a Vasco Rossi e di Brunello Canessa a Titina De Filippo sono i tre appuntamenti della settimana del teatro Trianon. Tutti gli spettacoli sono alle 21.

 

Dopo Sciallo, mercoledì 20 novembre, in "Un passo da ieri. Viaggio musicale alla ricerca del punto di incontro tra passato, presente e futuro", giovedì 21 la VascoverBand farà il suo omaggio al Blasco con Vasco né santo né eroe. La storia di un mito, ospitando Claudio “Gallo” Golinelli, il bassista storico del cantautore di Zocca. Quindi, venerdì 22, Brunello Canessa con la partecipazione di varî musicisti in Io, uno dei tre, omaggio a Titina nel cinquantenario della scomparsa dell’attrice.

 

Biglietti numerati, distribuiti anche nelle prevendite abituali, nonché online sul sito del teatro teatrotrianon.org. Il botteghino del Trianon è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19. Per informazioni: tel. 081-225 82 85. Il teatro è climatizzato.

 

Ciro Sciallo

Un passo da ieri. Viaggio musicale alla ricerca del punto di incontro tra passato, presente e futuro

Con questo concerto Ciro Sciallo prosegue nel suo percorso di approfondimento della canzone napoletana, sempre in un viaggio tra tradizione e innovazione che incontra culture apparentemente lontane.

«Il mio lavoro – spiega il cantautore – risente dell’influenza della bossa nova, del jazz mediterraneo, di musicalità nordeuropee e di suoni e immagini tanto cari alla migliore espressione della cultura musicale brasiliana, argentina e nord americana, lasciando spazio a sonorità arabeggianti e con un pizzico di vintage francese; in poche parole ho voluto portare la canzone napoletana a spasso nel mondo filtrando tutto attraverso il mio stile.»

In programma brani del repertorio cosiddetto “classico” della canzone napoletana, ma anche brani originali che sono per Sciallo «una parentesi cantautorale “unplugged”, rappresentata da semplici momenti fotografici introspettivi».

 

VascoverBand

Vasco né santo né eroe. La storia di un mito

special guest Claudio “Gallo” Golinelli

 

Prodotta dal Big stone studio di Massimo Curzio, la VascoverBand è una “tribute band” di Vasco Rossi.

L’artista, noto anche come «il Blasco», autodefinitosi «provoca(u)tore», ha composto, anche per altri interpreti, testi e musiche di più di centocinquanta canzoni, pubblicando dal 1977 ventisei album.

Il suo successo è testimoniato da oltre trenta milioni di copie vendute.

Per questo omaggio al Trianon la VascoverBand ospita Claudio “Gallo” Golinelli, il bassista storico del cantautore di Zocca.

 

Brunello Canessa

Io, uno dei tre

Concerto tributo in occasione del cinquantenario della scomparsa di Titina De Filippo

Con Io, uno dei treBrunello Canessa tributa un omaggio a Titina De Filippo, nel cinquantenario della scomparsa dell’artista.

Titina è nota per essere stata l’impareggiabile attrice brillante al centro del trio famoso con i fratelli Eduardo e Peppino, nonché l’indimenticabile protagonista di Filumena Marturano. In realtà, specie dopo il suo ritiro dalle scene, a causa di una malattia cardiaca, scriveva anche poesie, su fogli sparsi, quaderni o taccuini, oltre a praticare con grande successo le arti figurative, con la tecnica singolarissima del “collage”.

Le poesie furono pubblicate postume dal figlio, il giornalista parlamentare Augusto Carloni, in due raccolte dal titolo Na fortuna piccerella e ‘O core mio. E fu lo stesso Carloni ad affidare al musicista Brunello Canessa il compito di musicarne alcune.

Nacque così, a metà degli anni Novanta, Io, uno dei tre, una raccolta dove a interpretare le canzoni figuravano Lina Sastri, Ron, Leopoldo Mastelloni, Eugenio Bennato, Nino Buonocore, Riccardo Pazzaglia, Pietra Montecorvino, Grazia Di Michele, Mariella Nava, Nunzio Gallo, Luciano Rondinella e i loro figli, Lino Vairetti con Patrizio Trampetti, Tony Esposito, Antonio Onorato e il Solis string quartet, tutti artisti che, sebbene molto diversi fra loro, risultarono avvicinati dal comune sentire in chiave moderna il senso e l’attualità delle poesie di Titina.

Io, uno dei tre viene ripresentato al Trianon da Brunello Canessa, alla chitarra e voce, Marco Corcione al piano, Roberto Giangrande al basso ed Emiliano Barrella alla batteria con varî ospiti e alcuni rarissimi contributi di immagini fornite direttamente dalla famiglia dell’attrice.

Accanto alla proiezione delle foto di Enrico Grieco, raccolte dall’archivio Carloni, contrappuntate dalle immagini di quadri di Patrizia Balzerano, la serata vede le letture di Annie Pempinello.

Nutrita la partecipazione degli ospiti: Barbara Buonaiuto, Joy Cabarrios, Susanna Canessa, Grazia Di Michele, Gianfranco Gallo, Amelia e Francesca Rondinella, Lino Vairetti e Mad school gospel choir.

All’organizzazione della serata hanno collaborato Mad school e Francesco de Laurentiis.

Il concerto rientra nel progetto Brunello Canessa Live Music Experience, che sostiene le iniziative umanitarie dell’associazione Mosi Cicala onlus.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

 

 

A "YouToBe Green" un incontro su un Green marketing non convenzionale

 

Martedì 19 Novembre dalle ore 14.00

In occasione di YOUTOBEGREEN, evento nazionale dedicato alla sostenibilità degli eventi, Danilo Arlenghi, Presidente del Club e di Party Round Green grande esperto di comunicazione, marketing e promozioni non convenzionali terrà il webinar "G.U.P : Green Unconventional Promotion".

 

Le promozioni da "one to one" (valore intrinseco semplicemente quantitativo) si fanno "one to each" dando così estremo peso al valore qualitativo, nonché personalizzate e spettacolarizzate, la comunicazione si fa "non convenzionale", coinvolgente, relazionale, oribinale e bidirezionale, il marketing si fa "progressivo", diretto, ed esperienziale, ma soprattutto tutte e tre si fanno Green, ecosostenibili e socio-compatibili.

 

Così Party Round Green ha messo a punto già da tempo iniziative di action green marketing che coinvolgono, emozionano, stupiscono e si fanno ricordare (le quattro parole chiave delle promozioni del terzo millennio) e nel loro DNA hanno come espressioni primarie la spettacolarizzazione e la personalizzazione (le due connotazioni fondamentali per le promozioni degli anni duemila).

 

Per partecipare è necessario registrarsi al webinar attraverso il seguente link http://ytbg.eventsworth.com/index.php/conference-hall

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

Settimana inaugurale delle attività didattiche e scientifiche del dipartimento Jean Monnet

 

La Settimana inaugurale delle attività didattiche e scientifiche del Dipartimento di Scienze Politiche “Jean Monnet” della SUN, diretto dal professor Gian Maria Piccinelli prosegue (domani) martedì 19 novembre alle 10 con l’incontro intitolato “Le Iene Sun”. Si tratta di un confronto tra il mondo sindacale e il mondo imprenditoriale. L’obiettivo è capire come gestire i due settori in rapporto alla crisi economica che attraversa il nostro territorio, focalizzando l’attenzione sui disagi dei lavoratori e sui problemi che vive l’impresa.

Ad incontrare gli studenti saranno il Segretario generale della Cgil provinciale Camilla Bernabei e il presidente della Piccola Industria di Confindustria Campania Andrea Funari. L’appuntamento sarà moderato dalla giornalista Maria Beatrice Crisci.

Il programma della manifestazione si articola in cinque giornate dal 18 al 22 novembre, dalle 9,30 alle 12,30. Le iniziative saranno ospitate nell’Aula Gaetano Liccardo negli spazi del Polo delle Scienze politiche e psicologiche di viale Ellittico a Caserta. L’evento, anche quest’anno, è organizzato dalla rappresentanza studentesca dell’associazione “Un’idea moderata” con il supporto e la piena disponibilità del Dipartimento.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

"Quello che il pubblico non sa...Sipario aperto tra i vicoli di Napoli"

 

L’Associazione Culturale Medea Art presenta: “Quello che il pubblico non sa… Sipario aperto tra i vicoli di Napoli”, un percorso storico culturale nel centro antico di Napoli, tra i vicoli di Benedetto Croce e Matilde Serao, intervallato dai versi dei maggiori poeti napoletani di inizio novecento, recitati dall’attore Danilo Rovani.

 

L’evento, previsto per domenica 17 novembre 2013 e patrocinato dalla II Municipalità del Comune di Napoli, mira a riproporre la Napoli antica, precedente alle trasformazioni del Risanamento di fine ottocento e la Napoli ad esso sopravvissuta, rivolgendosi all’arte narrativa di quei personaggi che l’hanno degnamente immortalata come Salvatore Di Giacomo, Ferdinando Russo, Giovanni Capurro, Eduardo Di Capua e molti altri ancora.

 

Contributo associativo: euro 7,00

 

Prenotazione obbligatoria

Info e Prenotazioni:

www.medeart.it

345 1513951 / 340 4778572

info@medeart.it

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

Aprifesta Peugeot Scooters: Città della Scienza sotto le stelle

 

Futuro Remoto apre i cancelli anche di notte e lo fa grazie alla collaborazione tra Città della Scienza e Peugeot. Mercoledì 13 novembre, alle ore 19,30, prende il via l'Aperifesta Peugeot Scooters. Peugeot ha scelto Napoli e Futuro Remoto per la prima nazionale del nuovo Metropolis, il motociclio intelligente che grazie all'aiuto del cervello (elettronico) resta sempre in piedi.

La serata, a ingresso libero per tutti, prevede una visita alla mostra "Brain - il mondo in testa" con una guida d'eccezione: Alessandro Cecchi Paone, direttore scientifico di Futuro Remoto 2013. A seguire, la sfilata delle modelle e dei modelli dello stilista Luigi Gaglione. Quindi, degustazione di prodotti tipici all'Art Food, il ristorante di Città della Scienza. Il proseguimento è in musica, con il dj set di Junior Black (in foto), la più giovane rivelazione campana della consolle, già affermata sul mercato internazionale, accompagnato da Emsi Gallo.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

Napoliurbanblog presenta : “NAPOLI in 3Dimensioni - LA CITTA’ ALLAGATA”

 

L’Associazione Napoliurbanblog è lieta di invitarvi all'anteprima del suo ultimo lavoro di utilità collettiva “Napoli in 3Dimensioni - La città allagata”.

Un importante evento aperto a tutta la cittadinanza per creare un momento di dibattito e di approfondimento con il prezioso contributo di autorevoli personalità, come lo scrittore Erri De Luca, il Prof. Riccardo Caniparoli , il Prof. Giovan Battista Dé Medici, il Prof. Franco Ortolani, circa le mutazioni e i cambiamenti che avvengono lentamente mentre tutto in superficie si svolge con rapidità.

 

Napoli in 3Dimensioni è un racconto della città attraverso i dissesti idrogeologici che da sempre la caratterizzano. Partendo dai recenti episodi dei crolli che hanno interessato la zona della Riviera di Chiaia, la narrazione, spazia lungo tutto il territorio partenopeo fino ad individuare quel fil rouge, che mostra il legame tra il territorio e il suo sottosuolo.

Una Napoli concettualmente tridimensionale, che galleggia in modo precario, tra la sua parte sottostante e quella “emersa”, in cerca di un equilibro stabile.

 

Un insolito reportage, che sembra cavalcare la scia di Malacqua - Quattro giorni di pioggia nella città di Napoli, in attesa che si verifichi un accadimento straordinario, di Nicola Pugliese, per indagare poi le reali cause dei tanti dissesti che s’innescano a catena in conseguenza di infiltrazioni d’acqua, fognature obsolete, emungimento di acqua e grandi opere invasive.

Un viaggio avvincente tra acqua marina, acqua termo minerale, acqua di falda ed esplorazione del sottosuolo.

 

 

Interverranno:

Prof. Giovan Battista Dé Medici (Idrogeologo)

Prof. Riccardo Caniparoli (Geologo)

Antonio Pariante (Presidente “Comitato Porto Salvo”)

Lucilla Aurilia (Titolare ex negozio “Terra Mia” - Riviera di Chiaia)

Luca Cuttitta (Speleologo- Presidente Associazione “La Macchina del Tempo”)

Modera Andrea Messina

Presidente Associazione “NapoliUrbanBlog”

 

Al termine dell'incontro per chi rimarrà con noi, serviremo un delizioso buffet.

 

Quando?

il 9 Novembre 2013 ore 19.30

Dove?

presso il Centro Culturale “Città del Sole” ,Vico Maffei, 18 Napoli

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)

 

A Pomigliano D'Arco, "L'urlo di Napoli" contro la Terra dei Fuochi

 

Tredici artisti, per la prima volta insieme in uno spettacolo inedito.

Può l’arte risvegliare le coscienze e consentire il riscatto dei nostri terreni martoriati? La risposta degli artisti impegnati nello spettacolo è certamente si, uno spettacolo nato dalla sensibilità dei protagonisti nei confronti del più grande disastro ambientale della Campania. Artisti che vivono e abitano i territori della famosa “Terra dei Fuochi” e che, stanchi di subire, non si rassegnano. Uno spettacolo crudo accompagnato magistralmente da due musicisti che fanno dei suoni primordiali e del legame con la terra il loro urlo di battaglia, un urlo che si ripete, all’infinito fino a risvegliare le nostre coscienze.

Pittori, Fotografi, illustratori, ballerini, modelli, musicisti, artisti, liberi di esprimersi all’interno di un contesto da sempre aperto alle sperimentazioni ed alle novità, La Distilleria Culture District, un vero e proprio distretto culturale nato da poco più di un anno e che già si è resa protagonista di appuntamenti importanti.

L’incasso della serata sarà devoluto all’associazione Carmine Gallo Onlus, ospedale oncologico pediatrico Pausillipon.

La serata è realizzata anche col contributo organizzativo del Lions Club Napoli 1799 e del Leo Club Napoli 1799 e Leo Club Pomigliano D’Arco.

 

Info: 081 8033702

 

 

Redazione

(Riproduzione Riservata®)

 

 

Napoli: super evento jazz con la star Renato Sellani. 7 e 8 novembre al New Around Midnight di Via Bonito

 

Il Maestro Renato Sellani sarà di scena al New Around Midnight di Napoli il 7 e 8 novembre in due diverse configurazioni: piano solo per la prima serata e in duo jazz, la seconda. La notizia, che ha mandato in fibrillazione tutti i fans del grande musicista e compositore marchigiano, scuote il mondo jazz partenopeo che in più occasioni non si è risparmiato code lunghissime pur di accaparrarsi un posto in uno dei piccoli jazzclub sparsi lungo la penisola, che hanno ospitato uno dei suoi non frequentissimi concerti.

 

L'evento, extra-cartellone, rientra in una grande operazione di rilancio del jazz in città ad opera di uno dei club più rappresentativi del centro-sud Italia, di recente riorganizzato da una nuova associazione con idee molto chiare e determinate, soprattutto per quanto riguarda l'indirizzo musicale ed il respiro nazionale delle offerte in cartellone.

 

Il concerto di giovedì7 novembre prevede un "piano-solo" con il maestro che sarà poi affiancato, nel duo jazz di venerdì 8, dal contrabbassista Massimo Moriconi, sua spalla da anni e noto collaboratore musicale nelle produzioni di Mina.

 

Renato Sellani sarà in città già nei giorni precedenti gli eventi in programma, ospite di radio, tv e testate giornalistiche e l'8 novembre alle 11.30, incontrerà gli studenti dell'Università Suor Orsola Benincasa in un incontro moderato, tra gli altri, da Michelangelo Iossa, giornalista e critico musicale, docente di linguaggi della Musica Popolare presso la Facoltà di Scienze Pedagogiche.

 

Redazione

(Riproduzione Riservata ®)